A fogu aintru (A fuoco dentro) – Giulio Angioni

(letto da Francesco Masala)

ho letto solo adesso, con appena quarant’anni di ritardo, il primo libro di Giulio Angioni, nella prima edizione del 1978, con disegni di Maria Lai.

la storia è quella di un passaggio cruciale nei paesi della Sardegna, che sono passati dal medioevo al futuro (al mondo di oggi, più o meno*) nel giro di una generazione, o anche meno, fra la fine della seconda guerra mondiale e il miracolo economico.

in un paese della Sardegna, il cui nome non voglio ricordare, tutti i paesi erano così, il mondo stava cambiando velocemente, in luoghi immobili per secoli.

è un esplosione che è impossibile non ascoltare, non lascia intatti, cambia il centro di gravità, le leggi dell’economia e dei rapporti sociali, che parevano immutabili.

cercate questo libro, antropologia, etnologia, archeologia dell’umano si incontrano, quel paese è tutti i paesi del mondo.

QUI il libro completo, per chi non ama le biblioteche.

*anche se oggi gli anni ’60 sembrano di un’altra era geologica.

Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

Rispondi