A PROPOSITO

(Roba del Pabuda…)

 

la politica politicante                   

è roba che marcisce

troppo alla svelta:

inutile scriverci

intorno

delle filastrocche,

dei pensierini

o anche

una sola riga divertente:

in meno di mezza

giornata

tocca buttare tutta l’arte

nell’umido

per vedere se almeno

in compost marrone

fertilizzante

può esser trasformata.

a proposito:

anche voi nel computer

personale

fate

la raccolta della rumenta

differenziata?

.-.

(nell’immagine: Pabuda, Crisi diplomatica, 2019)

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *