Altivole: vietato parlare delle “Strade morte” venete

di Maria Rosaria Baldin

La storia è semplice: Marco Milioni, Carlo Costantini, Massimo Follesa e Francesco Celotto hanno scritto un libro: “Strade morte, dal sogno del grande Veneto allo scandalo delle grandi opere” che racconta le vicende di Mose, Strada Pedemontana Veneta (SPV), Valdastico Sud e altri. Come

tutti gli autori cominciano a chiedere a comuni ed enti vari la disponibilità a presentare il libro. L’hanno già fatto il 16 maggio a Padova, propongono di farlo fra il 25 e il 28 ad Altivole, comune in provincia di Treviso interessato dal passaggio della Pedemontana. E qui succede qualcosa. Il sindaco Sergio Baldin chiede alla Prefettura un parere sull’opportunità di permettere l’utilizzo dell’auditorium di Altivole e la prefettura risponde: «Si giudica opportuno procrastinare la presentazione del libro in questione a data successiva allo svolgimento delle elezioni regionali». E così il sindaco non concede l’auditorium e dichiara alla Tribuna di Treviso: “Vi sono regolamenti che prevedono di informare il prefetto di appuntamenti che si tengono durante la campagna elettorale se si ritiene che questi in qualche modo possano entrare nel merito. Su quello richiesto da Gatto, essendo chiaro il tema del libro e dell’incontro, abbiamo sottoposto la questione al prefetto, che ha dato il suo parere sull’opportunità di tenerlo in questi giorni. Diverso sarebbe stato se questa presentazione fosse stata fatta nell’ambito di un appuntamento elettorale”. Sarebbe interessante sapere come si sarebbe svolta la vicenda se la presentazione del libro fosse stata inserita in un comizio elettorale. Perché la presentazione del libro dà tanto fastidio? Intanto c’è da dire che la SPV è stata voluta dalla Lega Nord, che sta governando il Comune. L’ex sindaca Silvia Rizzotto, in amministrazione dal 2004, è candidata alle regionali con la Lega di Luca Zaia. Forse quindi si vuole aspettare il dopo elezioni per evitare che qualcuno sollevi discorsi scomodi proprio ad Altivole, che ha approvato in marzo il progetto esecutivo della SPV.

Intanto però tante persone si sono mosse, a partire dal giornalista Marco Milioni che ha presentato un esposto al ministero dell’Interno e all’Ordine dei giornalisti, per continuare con enti, giornali e singoli cittadini contrari alle censure preventive. Alla fine l’incontro si farà grazie alla disponibilità della parrocchia.

Di seguito alcuni link per approfondire la vicenda.

http://www.vvox.it/2015/05/22/altivole-tv-censurato-libro-contro-pedemontana/

http://www.articolo21.org/2015/05/altivole-treviso-la-presentazione-di-un-libro-puo-collidere-col-buon-ordine-di-una-campagna-elettorale/

POST SCRIPTUM

Coincidenza vuole che l’ultimo “Internazionale” informi (pag 28) sull’Europa che chiude gli occhi sulla corruzione in Italia… a proposito del passante di Mestre. Tutte le strade portano in Veneto?

Maria Rosaria Baldin
Sono nata a Sandrigo, paese in provincia di Vicenza dove vivo.
 Nonostante un diploma di contabilità, mi sono sempre interessata più alla letteratura che alla matematica. 
Seguo da sempre le tematiche ambientali, le problematiche legate agli squilibri nord-sud del mondo, al consumo critico e consapevole, alla difesa dei diritti dei più deboli e alla costruzione della pace. Per quindici anni ho lavorato negli sportelli immigrazione della provincia di Vicenza. Nel 2009 la casa editrice La Meridiana ha raccolto la mia esperienza nel libro “Avanti il prossimo”. Dal 2009 gestisco il blog La Bottega delle Storie; inoltre collaboro con riviste e siti online. Organizzo percorsi di scrittura autobiografica e di raccolta di storie di vita. Mi sento in continua ricerca e penso che la spirale, con il suo percorso circolare aperto, lo rappresenti molto bene.

Un commento

  • Un aggiornamento sulla vicenda: il prefetto di Treviso ha chiarito che non rientra nelle sue competenze autorizzare o meno un evento come quello descritto; la candidata alle regionali Silvia Rizzotto avrà un incontro elettorale il 27 maggio e la stessa sera gli autori del libro faranno la loro presentazione nella sala messa a disposizione dalla parrocchia di San Vito (frazione di altivole interessata al passaggio della Pedemontana).
    http://labottegadellestorie.org/ancora-su-strade-morte/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *