Ancora sugli smaltimenti abusivi a Loiano (e altrove)

di Vito Totire (*)

C’è ovviamente un’etica anche nello smaltimento dei rifiuti. Dunque dobbiamo insistere. Nonostante le nostre segnalazioni al Comune di Loiano (2 volte) e a Loianoweb (che ringraziamo per l’attenzione) la situazione in via Ca’ di Balloni non è risolta.

Sono scomparsi alcuni pneumatici ma ne restano 4 (con relativo cerchione) e un monitor. Ma poi si sono aggiunti un frigorifero e una tanichetta di sottoprodotti petroliferi.

Per non parlare di una “stampante” da rottamare abbandonata in via Turrini… Ma basta fare la strada fra Loiano e Monghidoro per avvistare: una bombola del gas (Loiano) e tre carcasse di televisori (Monghidoro). Invece a S.Benedetto un grosso pneumatico avvistato nei giorni scorsi è “scomparso” però non si sa se – considerata la presenza di telecamere (funzionanti?) – lo smaltitore abusivo sia stato individuato.

Cresce il disagio dei cittadini che si comportano correttamente, come si deduce dal cartello affisso su uno dei contenitori dei rifiuti.

Riteniamo utile che gli amministratori (e a questo punto anche la Unione) facciano il punto sulla situazione dei rifiuti con riferimento a:

  1. Prevenzione degli smaltimenti abusivi (comprese le cicche di sigaretta che “tappezzano” il centro storico) : occorrono una azione e una linea-guida provinciale
  2. Bonifiche amianto in corso (ce ne sono almeno due “in sospeso”) e altre da programmare a Loiano
  3. Scadenza giudiziaria relativa alla vicenda “asfalti tossici”, nuova seduta del procedimento penale a settembre
  4. Opportunità di un aggiornamento del regolamento comunale (Loiano) per la raccolta dei rifiuti.

Loiano-Bologna, 5.8.2020

(*) Vito Totire, portavoce Rete per la ecologia sociale

 

La Bottega del Barbieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *