Attraversare la violenza maschile: esperienze, approcci e…

… politiche nel lavoro con uomini che agiscono violenza

19 maggio convegno a Roma di Maschile Plurale

Roma, Venerdì 19 maggio ore 10-13,30 allo spazio culturale-polifunzionale MOBY DICK via Edgardo Ferrati, 3 (Metro Garbatella) e dalle 14,30 alle 17 nello spazio coworking Millepiani Via Nicolo Odero, 13

Incontro nazionale a cura della rete di Maschile Plurale.

Sono invitati/e: i Centri antiviolenza, i Centri ascolto uomini autori di violenza, le istituzioni, le associazioni, gli operatori, le operatrici, le persone impegnate nel contrasto alla cultura della violenza maschile contro le donne.

Carissimi, carissime,

con questo messaggio vogliamo invitarvi a partecipare a un’occasione di confronto e approfondimento sul tema del lavoro con uomini che agiscono violenza, e più in generale sulle iniziative per prevenire la violenza e per trasformare la cultura patriarcale che la genera.

Crediamo sia ormai maturo e urgente condividere una riflessione su questi temi.

L’inserimento di questo filone di interventi nel Piano nazionale di contrasto alla violenza ha reso tale ambito meno marginale, aprendo opportunità e rischi. Sarà l’occasione per far uscire da una precaria dimensione di nicchia questi interventi ma crescerà il rischio di iniziative improvvisate o poco consapevoli della dimensione culturale e relazionale della violenza. È dunque necessaria una riflessione attenta alla complessità del problema.

Sul tema ci sono molte opinioni critiche e a volte carenza di informazione: tutto ciò ci sembra richiedere un confronto franco nel merito della questione. Abbiamo scelto, come Maschile Plurale, di proporre un appuntamento a partire dalla nostra storia e dalla caratteristica di rete aperta che ha sviluppato su questi temi una riflessione approfondita e ha condiviso, con altre esperienze e reti, pratiche e occasioni di ricerca comune. Maschile Plurale si pone su un piano diverso dalla gestione dei servizi: il fatto che non sia direttamente impegnata ma raccolga esperienze e singole professionalità coinvolte a vario titolo in questo ambito, su un proprio sfondo di riflessioni personali e politiche, ci permette – crediamo – di svolgere una funzione di stimolo. Vi invitiamo dunque a partecipare a una giornata di confronto aperto, per contribuire al dibattito attorno al piano antiviolenza avviato tra i soggetti che partecipano all’Osservatorio presso il DPO (Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del consiglio dei ministri) ma più in generale per un confronto tra tutte le esperienze impegnate nel contrasto alla violenza maschile contro le donne.

Non partiamo da zero: esistono elaborazioni e ricerche e si sono già realizzate occasioni di scambio, confronto, conflitto. Ricordiamo gli incontri di discussione sui risultati della ricerca svolta da “Le Nove” (oggi alla sua seconda edizione), che ha visto la partecipazione dei Centri ascolto uomini autori di violenza, dei Centri antiviolenza e della rete DIRe, e il ciclo di incontri tra alcune donne della rete DIRe, il Cerchio degli uomini di Torino e Maschile Plurale e altre esperienze, così come la nascita della rete RELIVE è stata un’altra importante produzione di esperienze.

Oggi crediamo sia matura la necessità di un confronto sulle metodologie, sugli aspetti controversi di questi interventi, valorizzando le potenzialità di approcci differenti e la complessità dei nodi da affrontare.

Dal nostro punto di vista è opportuno mettere al centro la dimensione culturale e relazionale delle dinamiche che portano alla violenza, evitando il rischio di una esclusiva patologizzazione e dunque medicalizzazione degli interventi senza rigide distinzioni tra questi ambiti. Questo vuol dire lavorare innanzitutto sulla consapevolezza degli operatori.

Speriamo potrete contribuire con la vostra esperienza e riflessione, vi preghiamo di segnalarci la vostra partecipazione per favorire l’organizzazione della giornata.

Maschile Plurale – rete nazionale

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Rispondi