AUTUNNO

(Roba del Pabuda…)   

mi piace guardare

la mia ombra sul muro:

sull’intonaco

color mandarino:

la mia ombra che fuma,

alza un braccio, lo piega

facendo perno sul gomito,

gratta la testa

un pochino.

la mia ombra d’autunno

sul muro

color succo sbiadito,

annacquato di mandarino

è come un bel libro:

breve:

va subito al sodo.

è un dipinto antico

ben riuscito,

è un buon film:

muto, lento

e divertente:

pieno di lieve ironia,

senza colpi di scena

né brutte sorprese.

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *