BASTA POCO

(roba del Pabuda…)

non essendo abituati:

agli orari soliti nostri

appena appena

modificati,

alla cena fuori casa,                           

alla lingua napoletana,

alle competenti valutazioni

sul mollarsi e riprendersi

della Tatangelo Anna

e del D’alessio Gigi,

alla fine:

una pizza semplice

e mezza bottiglia a testa

per finire ciucchi persi

a far festa sul balcone

con due camel,

a far pericolosamente

storta la chiacchiera

e la danza

basta e avanza.

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *