Cassa Risparmio Cesena: appello agli azionisti

di Davide Fabbri e Franco Faberi (*)

SCARSA TRASPARENZA IN CREDIT AGRICOLE. COSTRUIRE UN PIANO PERFETTO PER OSTACOLARE LA PARTECIPAZIONE DEGLI AZIONISTI ALLA PROSSIMA E ULTIMA ASSEMBLEA DI CASSA RISPARMIO CESENA (**)

I nuovi banchieri di Crédit Agricole credono di essere dei furbacchioni. Maneggiando pericolosamente temi importanti come trasparenza e partecipazione dei soci alle decisioni della banca. La nuova dirigenza della banca ha elaborato un piano anti-partecipazione. In coerenza con i loro obiettivi: evitare di promuovere l’azionariato diffuso e la trasparenza nelle scelte. Hanno realizzato un piano perfetto su come fare per ostacolare la partecipazione dei risparmiatori-azionisti alla prossima e ultima assemblea dei soci di Cassa Risparmio Cesena. Quella che deve votare l’importante fusione fra le due banche, e cioè l’incorporazione di CRC in Crédit Agricole Cariparma.
E’ prevista per martedì 19 giugno alle ore 10 del mattino l’ultima assemblea dei soci-azionisti di Cassa Risparmio Cesena. I nuovi banchieri francesi hanno messo in pratica alcune regole per ostacolare la partecipazione dei 3.300 azionisti all’assemblea di martedì 19 giugno al Carisport di Cesena.
Queste le regole che hanno messo in campo:
1. pubblicare la notizia della convocazione dell’assemblea su un quotidiano nazionale di scarsa lettura (Italia Oggi) in data 18 maggio 2018, non utilizzando più Il Resto del Carlino e il Corriere Romagna (i quotidiani più letti in zona), come fatto in precedenza;
2. pubblicare la convocazione dell’assemblea (e i relativi documenti corposi sul progetto di fusione) sul sito internet della banca solo il 12 giugno 2018, firmando furbescamente i documenti con la data del 18 maggio 2018;
3. tenere l’assemblea dei soci al mattino di un giorno lavorativo – appunto il martedì 19 giugno – e non accogliere le proposte che il nostro Comitato Difesa Risparmiatori CRC aveva lanciato alla nuova dirigenza della banca, e cioè la proposta di convocare l’assemblea dei soci di sabato o di domenica, come fanno tutte le banche serie.

Alla dirigenza dei nuovi banchieri francesi:
Complimenti vivissimi. Vi faremo un applauso fragoroso martedì in assemblea. Davanti a una platea di pochissimi azionisti, rispetto ai potenziali 3.300. Il vostro obiettivo sarà stato raggiunto. Decidere le sorti della banca in presenza di pochissimi azionisti.

(*) Davide Fabbri e Franco Faberi sono i portavoci del Comitato Difesa Risparmiatori CRC. Per contatti: davidefabbriblogger@gmail.com

(**) Di questa vicenda la “bottega” racconta da anni. Cfr per esempio Cesena, una proposta indecente ai risparmiatori Crc

LA VIGNETTA – scelta dalla “bottega” – è di Mauro Biani. “Pinocchio” siamo tutte/i noi mentre “il gatto e la volpe” sono il «libero» (ah-ah) mercato e la «libera» (ih-ih) informazione. Ridiamo per non piangere ma vale ricordare che opporsi si può, opporsi bisogna.

 

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *