Argentina: guerra alla libera informazione

Gli attacchi al pluralismo del presidente Macri e l’ostilità contro radio e tv comunitarie godono del sostegno del gruppo Grupo Clarín proprio mentre viene diffusa un’informativa curata dal Registro Unificado de Víctimas del Terrorismo de Estado che denuncia la scomparsa di 228 operatori dell’informazione all’epoca del regime militare. di David Lifodi

Continua a leggere
1 2 3 646