Cesena: abbattere alberi… con leggerezza

di Davide Fabbri

ABBATTIMENTI INDISCRIMINATI DI CEDRI E PINI IN ZONA MONTE A CESENA 

Torno ora da un sopralluogo svolto questa mattina in via Bellini 49 a Cesena. Siamo nella zona pregiata del “monte” di Cesena.
Stanno avvenendo proprio in questi minuti abbattimenti indiscriminati e ingiustificati di sane, splendide e rigogliose alberature in area privata: tre pini e due cedri.
Faccio appello al sindaco Enzo Lattuca e all’assessore all’ambiente Francesca Lucchi di rivedere le decisioni prese dall’apparato tecnico del Comune di Cesena, che ha recentemente autorizzato – con estrema leggerezza – tali abbattimenti.
Cinque splendide alberature degli anni ’50 (alberi pertanto di circa 70 anni) vengono abbattute con una banale motivazione: “eccessiva vicinanza di tali alberi all’edificio privato”. Così sta scritto nell’atto autorizzativo del Comune di Cesena rilasciato al proprietario dell’area.
Se dovesse passare questo principio, tutte le alberature della zona “monte” potrebbero essere abbattute su richiesta dei proprietari. Le alberature – in quella zona – sono infatti collocate vicino alle abitazioni. Al contrario, occorreva e occorre valutare caso per caso l’eventuale pericolosità delle alberature troppo a ridosso delle abitazioni: danni eventuali a murature, fondazioni o recinzioni.
In questo caso specifico di via Bellini 49, non ho riscontrato alcun problema di pericolosità causata dalle radici delle alberature a murature, fondazioni o recinzioni.
Sconcerta pertanto la leggerezza e la faciloneria dei tecnici della macchina comunale di Cesena – che dovrebbe tutelare il verde pubblico e privato, e cioè l’Ufficio del Verde Pubblico (Settore Edilizia Pubblica) – ing. A.Montanari e dott. G.Fabro – nel rilasciare tali autorizzazioni all’abbattimento di alberature sane di ben 70 anni.
In questo caso specifico – su richiesta del proprietario in data 1 febbraio 2020 – il Comune di Cesena ha autorizzato l’abbattimento in data 11 febbraio 2020.
Colgo l’occasione per ribadire un concetto già espresso in passato per analoghi abbattimenti ingiustificati.
L’aspetto grave della vicenda è l’assenza di un Regolamento comunale (in dotazione presso altri Comuni) di tutela e di salvaguardia del verde pubblico e privato su tutto il territorio comunale. Le uniche norme di riferimento sono quelle del Regolamento Edilizio. Che agevola gli abbattimenti delle alberature, in assenza di tutela.

Cesena, 25 febbraio 2020

 

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *