Cesena – Foro Annonario: terza puntata

di Davide Fabbri

INCHIESTA A PUNTATE SUL FORO ANNONARIO – MERCATO COPERTO DI CESENA. I CRITICABILI E AMBIGUI RUOLI DI CONFESERCENTI E CONFARTIGIANATO.
In questa terza puntata si affronteranno gli ambigui ruoli di Confesercenti Cesenate e Confartigianato Federimpresa Cesena, associazioni di categoria di imprese, di rappresentanza e tutela degli interessi dei propri associati, e al tempo stesso realtà imprenditoriali all’interno della società di gestione del bene pubblico privatizzato: il Mercato Coperto, di proprietà comunale, dato in concessione ai privati per ben 38 anni.
Confesercenti e Confartigianato infatti svolgono attività d’impresa – avendo quote societarie – all’interno della FORO ANNONARIO GEST SRL, società privata di gestione del Mercato Coperto. Ricordo che il raggruppamento temporaneo di imprese, selezionato attraverso un bando pubblico alla progettazione, ristrutturazione, riqualificazione e gestione del Foro Annonario – Mercato Coperto, è formato da:
– Consorzio fra cooperative di produzione e lavoro CONS.COOP, ora CONSORZIO CAIEC;
– La banca CREDITO COOPERATIVO ROMAGNOLO – BCC di CESENA e GATTEO, già Banca di Cesena – Credito Cooperativo di Cesena e Ronta scrl;
– La cooperativa Sviluppo Commercio e Turismo coop arl legata a CONFESERCENTI;
– CONFARTIGIANATO Federimpresa Cesena.
La società che gestisce il Mercato Coperto è denominata FORO ANNONARIO GEST SRL. La società è composta dal seguente Consiglio di Amministrazione:
– presidente DELL’AMORE ROMEO, membro del cda del Credito Cooperativo Romagnolo, banca socia della “Foro Annonario Gest srl”, nonché sindaco revisore in Confartigiamato Fidi Forlì-Cesena, che fornisce garanzie sui mutui accesi con imprese al Mercato Coperto;
– vicepresidente GOZI GRAZIANO, direttore della Confesercenti cesenate nonché membro del cda del Credito Cooperativo Romagnolo, istituto bancario socio nella “Foro Annonario Gest srl”;
– consigliere PETRINI GIANCARLO, Direttore Generale del Credito Cooperativo Romagnolo, banca socia nella “Foro Annonario Gest srl”;
– consigliere PLACUZZI GIAMPIERO, Vice Segretario di Confartigianato Federimpresa Cesena, socio nella “Foro Annonario Gest srl”;
– consiglieri sono anche ROSSI ANDREA (imprenditore fra l’altro del Teatro Verdi assieme a Luigi Di Placido, entrambi impegnati politicamente nel centro-destra, con impegni politici annunciati per le prossime elezioni comunali del 26 maggio) e GAVELLI STEFANO, inseriti recentemente nel cda, in sostituzione di Lotti Alessandro e Batani Massimo; questo piccolo rinnovo nella composizione societaria è dovuto al tentativo di ridare linfa alle attività commerciali interne al Mercato Coperto, dato che quei luoghi hanno registrato in questi ultimi anni una scarsissima affluenza di pubblico e di clientela, che ha letteralmente disertato la frequentazione degli spazi pubblici privatizzati, in seguito allo snaturamento identitario dei luoghi voluto dal PD locale.
Nelle puntate precedenti abbiamo raccontato nei dettagli i potenziali conflitti di interesse di alcuni membri del cda della FORO ANNONARIO GEST srl, le criticabili e plateali commistioni di ruoli e funzioni, le discutibili operazioni della banca coinvolta.
Ora è il caso di analizzare il ruolo di Confesercenti Cesenate e di Confartigianato Federimpresa Cesena. Sono associazioni di categoria, di rappresentanza e di tutela degli interessi dei propri iscritti, che statutariamente dovrebbero svolgere unicamente attività di sindacato delle piccole e medie imprese, dell’artigianato e del commercio.
Ma qui la strana coppia, all’interno del Mercato Coperto, fa attività d’impresa equiparandosi a imprenditori, in quanto posseggono quote societarie all’interno della FORO ANNONARIO GEST SRL, società privata concessionaria dello spazio pubblico.
L’aspetto stridente e ambiguo è proprio questo: il sindacato delle piccole imprese (Confartigianato e Confesercenti) è al tempo stesso imprenditore, in concorrenza con gli esercenti iscritti alla propria associazione di categoria.
La domanda pertanto sorge spontanea: gli esercenti, le aziende e le imprese iscritte a Confesercenti e a Confartigianato sono a conoscenza di questa anomalia di ruoli e di funzioni?
Io mi sono fatto questa idea: credo che la maggior parte degli iscritti a Confartigianato e a Confesercenti non sia al corrente di questa anomala attività d’impresa delle proprie associazioni di categoria che – nei fatti – stanno facendo una sorta di concorrenza sleale nei confronti degli altri esercenti associati.
E l’ultima domanda (retorica?) che mi sorge spontanea è la seguente: che attività di vigilanza e controllo svolge l’Amministrazione comunale nei confronti della società concessionaria del prezioso bene pubblico comunale (il Mercato Coperto)?

Le foto sono di Davide Sapone, fotografo del portale d’informazione Cesena Today: Giampiero Placuzzi è vicesegretario di Confartigianato Federimpresa Cesena mentre Graziano Gozi è direttore di Confesercenti Cesena: entrambi nel cda della FORO ANNONARIO GEST SRL

 

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *