Cesena, non fate i BANKabbestia

Il 18 maggio nuovo incontro del «Comitato difesa risparmiatori Crc»

di Davide Fabbri (*)

COMITATO CRC: GIOVEDI 18 MAGGIO DALLE 15.30 ALLE 22 NUOVO INCONTRO DEL COMITATO DIFESA RISPARMIATORI CASSA RISPARMIO CESENA. ANCORA TANTI AZIONISTI VOGLIONO COSTITUIRSI PARTE CIVILE NEL PROCESSO PENALE.
In questi ultimi giorni molti azionisti di Forli, Ravenna, Lugo, Bologna, Pesaro, Cesena e di altre città ci hanno contattato chiedendoci di organizzare altri incontri per dare il mandato ai nostri avvocati al fine di effettuare la costituzione di parte civile nel processo penale contro gli ex vertici della banca.
Pertanto abbiamo convocato un nuovo incontro pubblico del nostro Comitato CRC per giovedì 18 maggio – dalle ore 15.30 alle ore 22 – presso la sala del Quartiere Cesuola a Ponte Abbadesse di Cesena, in via Ivo Giovannini 20, sopra l’ex sede del supermercato Conad.
Occorre firmare il mandato ai nostri avvocati e consegnare (per chi non avesse ancora fatto il fascicolo):
– fotocopia documento identità
– estratto conto deposito titoli dell’intestatario delle azioni.
Siamo arrivati alla fase cruciale del procedimento penale pendente presso la Procura di Forlì, che vede coinvolti gli ex vertici della banca per ipotesi di reato molto gravi. Se si vuole tentare di ottenere un risarcimento danni dell’investimento in azioni andato quasi letteralmente in fumo, occorre costituirsi parte civile nel procedimento penale. Il giudice ha già fissato la data della prima udienza delle indagini preliminari: è il prossimo 25 maggio. Entro quella data stiamo lavorando assiduamente come Comitato Difesa Risparmiatori CRC per il deposito delle costituzioni di parte civili. Se riusciremo a far partire il processo e a far condannare gli attuali imputati ex vertici della banca, il giudice non potrà non riconoscere risarcimenti patrimoniali e morali solo ed esclusivamente nei confronti degli azionisti che si sono costituiti parte civile nel processo penale. I nostri avvocati Vincenzo Bellitti e Grazia Angelucci dell’associazione dei consumatori Adusbef sono a vostra disposizione per la tutela legale nel processo di primo grado, che durerà presumibilmente almeno un paio di anni.
I costi della difesa legale di ogni singolo azionista per un paio di anni legati alla costituzione di parte civile sono i seguenti. Abbiamo cercato di contenere al massimo i costi della difesa legale. Per chi ha meno di 355 azioni, il costo è di 250 euro, iva compresa. Per chi ha piu’ di 355 azioni, il costo è di 400 euro, iva compresa. Per i nuclei familiari, il secondo azionista spende 50 euro in meno.
Chi ha già versato 50 euro per la costituzione di persona offesa, i 50 euro verranno defalcati dal costo complessivo sopraindicato.
Ad ogni singolo azionista chiediamo di sottoscrivere un impegno:in caso di ottenimento del risarcimento danni l’8% dovrà essere versato al Comitato Difesa Risparmiatori CRC per le proprie attività.
Saranno presenti gli avvocati di Adusbef Vincenzo Bellitti e Grazia Angelucci oltrechè Davide Fabbri e Franco Faberi del Comitato Difesa Risparmiatori CRC.

(*) Grazie a Davide Fabbri questa vicenda è stata seguita in “bottega” dal suo nascere con molti post. Al solito la titolazione e la scelta della vignetta – di Giuliano Spagnul – sono opera della nostra redazione. [db]

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Un commento

Rispondi