Colpire al cuore – Gianni Amelio

(visto da Francesco Masala)

QUI il film completo

 

dicono che sia il primo film che parla di terrorismo, ma non è corretto, perché un anno prima, ignorato da quasi tutti, era apparso un piccolo grande film, La festa perduta (recuperatelo, se potete).
il film di Gianni Amelio è una straordinaria opera prima, che racconta due storie, una sul terrorismo, solo accennata, senza giudizi, e l’altra, più profonds, sui rapporti di un padre col figlio, sulla difficotà e sul mistero di questi rapporti, su ciò che ciascuno si aspetta dall’altro.
Jean-Louis Trintignant è straordinario, ma non è una novità.
film da non perdere, buona visione

 

https://markx7.blogspot.com/2019/11/colpire-al-cuore-gianni-amelio.html

Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

Un commento

Rispondi a tonino Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *