Corazón de fábrica – Virna Molina, Ernesto Ardito

(visto da Francesco Masala)

capita raramente di vedere un film nel quale i protagonisti sono tutti operai e raccontano la loro dura lotta per diventare i padroni della fabbrica Zanon (origini italiane), che stava per chiudere, l’esito finale sarebbe stato il licenziamento  per tutti.

il loro padrone per tanti anni era uno schiavista, sostenitore della dittatura e della politica nazista di quegli anni.

nel film potete vedere la storia di un caso aziendale da manuale, nel quale gli schiavi diventano uomini liberi.

non perdetevelo, chissà che qualche idea non scavi i nostri cervelli.

buona e utile visione.

https://markx7.blogspot.com/2019/08/corazon-de-fabrica-heart-of-factory.html

 

ecco il film completo, con sottotitoli in inglese:

Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *