Di coooooooorsa che è Marte-dì…

1- Mufant a Torino; 2- cappello rosso; 3- invecchiare con un robot; 4- tre grandi vecchi; 5 – giovedì a Bologna; 6 – scacchi e fantascienze.

SCACCHI-marcelDuchamp

1- Mufant

Ohibò c’è il «Mufant – Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino». Andrò ma intanto… chi mi dice qualcosa?

2– Cappello rosso

A me piace molto «Julia» (come varie volte ho scritto in “bottega”) e lo stesso spero per voi. Va beh, direte ma che c’entra ‘sto fumetto con il Marte-dì? Sicuramente Julia Kendall – cioè Giancarlo Berardi – è appassionata di fantascienza e di fantastico. In questo numero 206, cioè «Lost in Web» ci sono fantasmi ma anche un certo «berretto rosso» che Fredric Brown indossava quando…. daaaaaaaaai che lo sapete; e se no lo scoprirete a pag 118.

3 – «Invecchiare accanto a un robot»

E’ il titolo di un interessante ragionamento che Eugeny Morozov fa sull’ultimo numero del settimanale «Internazionale»; è a pag 38. Graditi i vostri commenti. Ma è il Morozov che ha scritto «Internet non salverà il mondo»? Sì, quel libro che ha tradotto (purtroppo) da Mondadori.

4- Tre grandi vecchi italiani, due italiani

Uno è Mauro Antonio Miglieruolo. Lo trovate qui: https://www.bookrepublic.it/search/?q=miglieruolo&cerca_in=tutto. Presto ne riparleremo in “bottega”.

L’altro è in libreria: Meridiano Zero ripubblica (evviva!!!) il romanzo «Il quinto principio» di Vittorio Catani. Io ne scìrissi a suo tempo in “bottega” – è qui:La termodinamica rielaborata da Vittorio Catani – perciò ora tocca a voi. Buttatevici dentro e ne godrete.

Il terzo grande (o quasi) vecchio è Daniel Keyes: torna in libreria, grazie alla Nord, con «Una stanza piena di gente», scritto nel 1981. Non siamo proprio in un Marte-dì, è la biografia di William Stanley Milligan… e dunque vi chiedo consiglio: devo leggerla?

 

5 – Giovedì a BOLOGNA

Ricevo e volentieri riprendo. L’antologia «La cattiva strada» – io ne ho parlato qui: Un po’ di peggio – sarà presentato dal curatore e alcuni autori giovedì 12 novembre (17,30) a Bologna alla libreria Il Secondo Rinascimento in via Portanova 1/A.

6 – Scacchi e fantascienze

Ne parlo (ne scrivo) stasera alle 19 in “bottega”. Ed è per darvi due buone notizie. Ci vediamo dopo.

PROBABILMENTE L’AVETE RICONOSCIUTA MA COMUNQUE CONFERMO: L’ILLUSTRAZIONE E’ DI MARCEL DUCHAMP

 

Daniele Barbieri
Un piede nel mondo cosiddetto reale (dove ha fatto il giornalista, vive a Imola con Tiziana, ha un figlio di nome Jan) e un altro piede in quella che di solito si chiama fantascienza (ne ha scritto con Riccardo Mancini e Raffaele Mantegazza). Con il terzo e il quarto piede salta dal reale al fantastico: laboratori, giochi, letture sceniche. Potete trovarlo su pkdick@fastmail.it oppure a casa, allo 0542 29945; non usa il cellulare perché il suo guru, il suo psicologo, il suo estetista (e l’ornitorinco che sonnecchia in lui) hanno deciso che poteva nuocergli. Ha un simpatico omonimo che vive a Bologna. Spesso i due vengono confusi, è divertente per entrambi. Per entrambi funziona l’anagramma “ride bene a librai” (ma anche “erba, nidi e alberi” non è malaccio).

2 commenti

  • Esimio atque Inusitato Dr Barbieri,
    con riferimento al punto 6 di questa pagina-macedonia avrei una domanda: scriverà sul blog di SF & Scacchi?
    ne sarei molto felice, come SF-ista e come scacchista.
    ossequi ossequiosi.

    • Daniele Barbieri

      Alberto,stai cercando di incastrarmi?
      SCACCHI E FANTASCIENZA, SCACCHI NELLA FANTASCIENZA….
      L’idea è affascinante quanto difficile (mi intendo assai di fantascienze, meno di scacchi) da trattare in modo completo.
      Se però non trovo qualcuna/o che ne sa più di me… ci proverò.
      Mi dò come termine ultimo dicembre, quando Urania riporterà (EVVIVA EVVIVA) in edicola “LA SCACCHIERA” di John Brunner.
      Qui lo dico e qui annego.
      PS: grazie della sollecitazione-ricatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *