Dovremmo essere tutti femministi – Chimamanda Ngozi Adichie

di Francesco Masala (*), 

impossibile resistere a una storia così, una storia nigeriana, ma non solo, tutti la capiscono benissimo.

 

da qui

 

Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

  • Sul numero di «Internazionale» uscito oggi (1079 del 28 novembre) sotto il titolo «Femminismo necessario» otto pagine molto belle di Chimamanda Ngozi Adichie (tradotte da un volume intitolato appunto «We should all be feminists».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.