Pabuda: Dubbi

m’agrrego,

capeggio,

parteggio…

mi schiero o

mi schermisco?

m’infiammo

o mi spengo?

son disperato

o rimango

flebilmente

speranzoso?

continuamente riparto?

o, esausto, mi fermo?

scrivo o leggo?

penso veloce,

reagisco e sbaraglio

o m’accoccolo

sotto la calda coltre

dei rimpianti?

spremo sino all’ultima goccia

l’aspro frutto del meglio

o m’addolcisco con mieloso peggio?

 

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *