ERA GIOVANE

(Roba del Pabuda…)

 

quando hanno pestato                      

Piero

non erano in quattro

o cinque

ma: una masnada

o due.

Gobetti era

un ragazzo giovane                                   

ma: guidava

una rivista omnibus

targata

coll’ossimoro esplosivo:

la rivoluzione liberale

e la sua casa editrice

personale

sfornava libri vari

di cultura promettente:

storia, letteratura,

libertà, critica,

sogni concreti,

economia, filosofia,

polemica,

pensiero divergente

e nuova poesia:

tutta roba

che al fascio –

senza bastoni,

lame e manganelli

ma: inchiostro e carta,

intelligenza

e piombo tipografico –

prima o poi poteva fare

davvero male.

.

 

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *