Fiore gemello – Laura Luchetti

(visto da Francesco Masala)

Anna e Basim sono due adolescenti che ne hanno visto di tutti i colori.

entrambi sono in pericolo, cominciano a fidarsi, diventano amici, magari amanti, due fiori gemelli, insomma.

la violenza e la morte sono intorno a loro, ma non tutti gli adulti sono uno schifo, come lo è Manfredi (interpretato da Aniello Arena, già protagonista di Reality, di Garrone).

il fioraio (interpretato da Giorgio Colangeli) è una brava persona, silenzioso e gentile (sembra un personaggio uscito da un libro di Erri de Luca, o da un film di Pietro Marcello).

il film, girato interamente in Sardegna, è stato proiettato, e a volte premiato, in alcuni festival di cinema in giro per il mondo.

non sarà facile vederlo al cinema, solo 6 sale finora, ma se fosse nella vostra città non perdetelo, è un piccolo grande film, da non perdere.

https://markx7.blogspot.com/2019/06/fiore-gemello-laura-luchetti.html

Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *