Furundulla 34 – Arrexinis (*)…

… e cadranca*

di Benigno Moi

Roots

roots

https://it.euronews.com/2020/11/16/trump-ho-perso-anzi-no

https://www.strisciarossa.it/transizione-difficile-nel-culto-di-trump/

 

CiTiEsse

CiTiEsse

https://ilmanifesto.it/sardegna-ne-restera-soltanto-uno-dal-cts-si-dimette-anche-sotgiu/

https://www.vitobiolchini.it/2020/11/13/sardegna-un-comitato-tecnico-scientifico-da-barzelletta/

http://www.sardegnasoprattutto.com/archives/23137

Bourlonerie…

Bourlonerie…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

https://news.fidelityhouse.eu/cronaca/pfizer-il-ceo-bourla-vende-556-milioni-di-dollari-di-azioni-nel-giorno-del-lancio-del-vaccino-493763.html

 

Il baCcino

Il BacCino

 

 

 

 

 

 

http://www.sinergiediscuola.it/notizie/attualita/lockdown-a-rischio-bambini-e-ragazzi-piu-vulneravili.html

 

Pre…scritto

 

Moby

https://it.wikipedia.org/wiki/Disastro_del_Moby_Prince

https://www.articolo21.org/2020/11/prescrizione-per-la-strage-moby-prince-i-familiari-delle-vittime-non-si-fermeranno/

 

(*) Arrexini (da cui il plurale arrexinis) è il nome sardo di radice. Superfluo dire dei tanti significati, reali e simbolici che, anche nell’isola, racchiude questo termine. Ma arrexini è anche il nome con cui viene chiamata la zecca (cadranca), in particolare nella sua prima fase, quando a inizio estate cerca di attaccarsi alle sue vittime, per succhiarne il sangue. Anche in questo senso “arrexini” e “cadranca” acquistano un senso figurato per persona che ti si appiccica in maniera parassitaria, sfruttandoti senza merito e senza consenso… Diventa troppo facile riferire tali termini alla vicenda del CTS nominato dalla regione Sardegna, e della sua ignavia e complicità nella vicenda delle discoteche di Briatore e c.

Molta o tutta la politica e gli affari attorno alla sanità e non solo, anche in Sardegna, ancor più nella gestione dell’emergenza da SarsCov2, ci pare realmente più una questione da veterinari (cioè da zecche) che altro. Allo stesso modo richiama più immagini di zecche e parassiti che di radici e valori il leghismo che in Sardegna si abbarbica al tronco marcio del vecchio Partito Sardo d’Azione, anche in nome di uno spirito indipendentista o nazionalitario inesistente (mai realmente nella Lega e defunto da decenni nel PSdAz).

Preferiamo, sull’argomento, tenerci strette le belle immagini e suggestioni date dalle riflessioni di Joyce  Salvadori in un bellissimo libro con un bellissimo titolo “L’olivastro e l’innesto”, Edizioni Della Torre, 1982. Scrive, la moglie di Emilio Lussu: “Io non ho radici in Sardegna. I miei antenati sono sepolti in terre diverse e lontane. In Sardegna mi ha portato l’amore per un sardo, e quest’amore era anche acquisizione di un mondo, con la sua storia e il suo presente, i suoi cristalli ancestrali e i suoi germogli di futuro. Mi sono innestata sulla Sardegna, e da allora siamo cresciuti insieme”.

L’origine del nome dato alla rubrica Furundulla si può invece scoprire qui: hastagasa

Benigno Moi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *