Ginestre, comuni e comunità

Per favorire uno scambio tra i percorsi di queste amministrazioni, la Rete dei comuni solidali, in collaborazione con l’Associazione dei Comuni virtuosi e la redazione di Comune, promuove il 26 maggio una grande iniziativa in un angolo di mondo costellato di ginestre, rinato e trasformato in comunità grazie ai migranti: Riace.

a cura della Rete dei comuni solidali

All’attenzione di Sindaci e Amministratori, Collaboratori, Cittadini, Simpatizzanti e Amici:
Incontro a Riace Sabato 26 Maggio:
In collaborazione con l’Associazione Comuni Virtuosi e Comune-info

Assemblea Riace: il programma completo

A Maggio tutta la costa Ionica è costellata di ginestre, un colpo di colore giallo che contrasta con il blu del mare. Alla fine di un lungo inverno sarà l’occasione per guardare finalmente all’estate. Dopo settimane politicamente travagliate ci incontreremo per confrontarci e cercare insieme delle modalità per proseguire.

Il prossimo anno, l’attuale sindaco di Riace Domenico Lucano, non potrà più essere rieletto e sarà perciò anche l’occasione per ascoltare la sua testimonianza: un percorso di tre legislature che hanno portato un piccolo Comune della Locride a diventare famoso in tutto il mondo. Ma sarà anche un momento di condivisione di pratiche virtuose con amministratori che hanno saputo investire sul turismo, sulle eccellenze del territorio salvaguardando i beni comuni e lavorando sulla “comunità”.

Si farà il punto sui progetti di accoglienza, sull’impatto avuto nel territorio fra immigrati e cittadini e non solo: spesso gli amministratori hanno pochi strumenti a disposizione – per lo più lasciati al buon senso e alle sensibilità personali – e si trovano impegnati a gestire un passaggio epocale.

Comuni (come Riace) che sono letteralmente rinati, grazie alle presenze dei migranti, salvando servizi, vedendo incrementare le nascite, amministratori che hanno saputo trasformare quello che per altri è un problema in un’occasione di riqualificazione del territorio. Nonostante la pesante campagna in atto, il nostro Paese continua a vivere un vero miracolo e ad essere promotore di un civile rapporto di convivenza. Un territorio tutto sommato tranquillo grazie alle buone pratiche sociali di tanti operatori, volontari e amministratori di Comuni che stanno traghettando verso il futuro un Paese sempre più multietnico.

Incontro aperto a tutti. Ospitalità (fino ad esaurimento posti) offerta nelle case del borgo di Riace.

 

Per informazioni: coordinamento@comunisolidali.org

Il Gruppo di Coordinamento Re.Co.Sol. (Rete dei comuni solidali)

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *