Giorgio Caproni: «Cantabile – ma stonato»

53esimo appuntamento con “la cicala del sabato” (*)

Cantabile – ma stonato

Il bambino che vinta

infine la vergogna nera

di credere, e in preghiera

per un’ora poi lascia

il suo mazzetto di fiori

a Santa Rita da Cascia,

come potrà, mio Dio,

come potrà poi senza

odio perdonarti il furto 

della tua inesistenza.

(*) Hanno rubato l’archivio della “cicala”, poesie incluse… Così lei ha dovuto per ora interrompere quell’invio – per 3 o 4 giorni alla settimana, da circa 15 anni – che faceva ad amiche/amici dei versi più amati. Con “cicala” avevo raggiunto uno storico accordo: lei sceglieva fra le ultime poesie regalate quella per la “bottega” e io la postavo. Da qui la consueta frase finale «Perciò ci rivediamo qui fra 7 giorni». Dopo il furto ci sono state ovvie complicazioni ma in qualche modo “cicala” ha recuperato una parte dell’archivio. Così eccola ancora qui. Possono rubare molte poesie ma non fermeranno “la poesia”. Ci rivediamo fra 7 giorni. [db]

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Rispondi