I partigiani siciliani – seconda parte

467 nominativi, con brevi biografie

lettera di «Memoria e libertà» a cura di Domenico Stimolo (*)

Questa “ Lettera di Memoria e Libertà, in ricorrenza del 25 APRILE – 73° Anniversario della LIBERAZIONE – è interamente dedicata ai partigiani siciliani.

In una precedente “Lettera” – del 25 aprile 2016 – sono stati ridati alla memoria i nominativi di 520 partigiani siciliani.

Adesso vengono riportati ulteriori 467 nominativi, con i principali riferimenti caratterizzanti ogni singolo combattente per la libertà: luogo e data di nascita, ruolo sociale, mansione e formazione di appartenenza; data, località e dinamica del sacrificio per i caduti; riconoscimenti di valore attribuiti, note peculiari.

E’ questa, complessivamente, una classificazione ancora limitata. Molti altri nominativi dovranno essere aggiunti. In rispetto della memoria dei partigiani è giusto non riportare solamente elenchi, in foggia di “tabulati”, costituiti esclusivamente da nomi, cognomi, città di nascita. Risulterebbe quasi “disumanizzante”. Ogni partecipante siciliano alla Lotta di Liberazione dal nazifascismo ha avuto un volto ben delineato e una storia propria, uno specifico percorso realizzato nel contesto dell’immenso dramma distruttivo della guerra, un travaglio ideale, sociale e personale che ha determinato la “scelta di campo” nella RESISTENZA. Altri ancora, non pochi, bisogna ancora esporli in modo appropriato, trovandoli fra le “righe” di quella indomita fase storica che ha determinato la nascita della nostra Costituzione e della Repubblica.

Il percorso dell’approfondimento di merito continuerà con l’integrazione di altri nomi.

Quanti sono stati i partigiani siciliani nella lotta contro il nazifascismo direttamente impegnati nei luoghi di combattimenti, a partire dall’armistizio dell’8 settembre 1943? Tanti. Numerose migliaia, certamente, impegnati in tantissime aree territoriali nazionali ( non solo nel centro-nord) e in altre zone fuori dai confini.

La Resistenza, pur con caratteristiche diverse da quelle che furono successivamente codificate, iniziò già dall’agosto 1943, in Sicilia, in diversi paesi dell’area etnea e del messinese. Fra i tanti civili che si ribellarono alle infami angherie e alle depredazioni delle truppe tedesche in ritirata molte decine furono ammazzati.

Al di la dell’aspetto strettamente storiografico, partigiani sono stati gli uomini e le donne che in tutte le maniere fecero Resistenza, in armi o con dinamiche di supporto e assistenziali, al dominio ideologico e militare che i nazifascisti volevano continuare a imporre sull’Italia dopo gli anni catastrofici della guerra scatenata in nome della “razza eletta”. Dalla caduta della dittatura (25 luglio 1943) e dalla firma dell’armistizio con gli Alleati ( 8 settembre 1943) contribuendo alla riconquista della libertà e dei diritti umani e sociali fondamentali, al riscatto dei valori principali del Bene Comune, storicamente chiamata Patria, infangata dalle ignominie fasciste e dalle enormi distruzioni umane e materiali procacciate dall’Asse – la stretta alleanza ideologica e militare fra l’Italia fascista e la Germania nazista, poi con il Giappone -.

Nell’ambito nazionale, solo per il Piemonte, l’area territoriale con una rilevante presenza di partigiani siciliani – date le condizioni storiche di concentrazione di strutture militari e la vicina presenza nel meridione della Francia della IV Armata dell’esercito italiano – da parte della Commissione piemontese ne sono stati riconosciuti 2160, “con l’esclusione per ora dei dati relativi all’area novarese e all’area ligure piemontese”. E’ importante aggiungere che non sono presi in analisi i partigiani nati in Piemonte (o al Nord in genere) figli di siciliani.

All’atto dell’armistizio, stipulato l’8 settembre 1943 a Cassibile (Siracusa), considerevoli concentrazioni di strutture militari si trovavano dislocate nel territorio nazionale, altri notevoli raggruppamenti militari si trovavano posizionati in aree fuori dai confini: Francia, area Balcanica (Albania, Jugoslavia, Grecia) e altre zone, come determinato dall’espansione della guerra di aggressione fascista iniziata il 10 giugno 1940. Il “mitico impero” creato in Africa: Libia, Etiopia, Somalia, Eritrea, era stato già abbandonato. La disfatta in Russia, con tutte le tragiche conseguenze per i soldati italiani mandati allo sbaraglio, era già avvenuta.

Un enorme numero di militari permaneva quindi in Italia e nei vari fronti di guerra ancora in essere. Rimasero abbandonati, ignominiosamente, senza “procedura” sulla condotta da seguire. Seguirono giornate frenetiche. Le truppe tedesche passarono all’attacco su tutti i fronti dove erano dislocati militari italiani. Oltre 650.000 furono presi prigionieri, trasportati e rinchiusi in molti campi di concentramento prevalentemente in Germania, veri e propri lager. Sono gli IMI, “Internati Militari Italiani”. La stragrande maggioranza rifiutò di aderire alla RSI.

In tanti – in Italia e fuori dai confini – non si arresero alle truppe tedesche, non deposero le armi. Si organizzarono per resistere ai nazisti, già a partire dai giorni successivi all’armistizio. Nel Paese molti furono gli eventi di strenuo contrasto, in parecchie realtà del Nord e a Roma nella battaglia di Porta San Paolo del 10 settembre.

Fuori dall’Italia tanti i casi di strenua e sanguinosa resistenza. A Cefalonia l’evento più significativo e drammatico: migliaia di soldati e ufficiali furono uccisi nei combattimenti e i superstiti fucilati. La stessa opposizione avvenne a Rodi e in molte zone della Jugoslavia, Albania, Grecia, in forma più ridotta nella Francia meridionale. Tanti restarono uccisi. Molte decine di migliaia di militari si aggregarono alle strutture partigiane locali o parteciparono direttamente alla lotta contro le truppe tedesche mantenendo in maniera significativa la struttura originaria, operando in Jugoslavia e Albania: Divisione Garibaldi “Natisone” (Slovenia, Croazia); Divisione “Italia” suddivisa in quattro brigate; Divisione Partigiana “Garibaldi” (operativa in Montenegro, Erzegovina, Bosnia, Sangiaccato), composta dalle ex Divisioni dell’esercito “Taurinense” e “Venezia”.

Alla bandiera della Divisione Garibaldi, al reparto carabinieri della Divisione e al gruppo “Aosta” del 1° Reggimento Artiglieria Alpina, al’83° e 84° Reggimento Fanteria della Divisione “Venezia”, al 19° Reggimento Artiglieria da Campagna della Divisione “Venezia” (tutti costituenti la Divisione Partigiana Garibaldi) venne riconosciuta la medaglia d’oro. Molti altri partigiani si aggregarono a queste formazioni.

In questa “Lettera di Memoria e Libertà”, tra gli altri, sono riportati i nominativi (con brevi biografie) di tutti i militari siciliani che fecero parte della Divisione Garibaldi. Altri erano stati già inseriti nella prima parte comprendente complessivamente 520 nominativi.

Molti componenti dei reparti militari italiani che dopo l’armistizio si ritirarono dal sud della Francia si aggregarono alle formazioni partigiane che si costituirono in Piemonte.

Inoltre, dopo la dichiarazione di guerra del Regno d’Italia alla Germania del 13 ottobre 1943 venne riorganizzato il nuovo esercito italiano. Consistenti gruppi di combattimento furono schierati in supporto agli Alleati contro le armate tedesche.

In Italia, molti militari siciliani si inserirono nelle formazioni della Resistenza, già nel corso del settembre 1943. A questo riguardo è bene evidenziare il significativo contributo dato a Roma e nel Lazio in genere fino alla Liberazione avvenuta il 4 giugno 1944.

Altri, non pochi, che da civili erano emigrati nelle aree del centro-nord nel corso degli anni precedenti, scelsero di essere partigiani.

Donne siciliane parteciparono attivamente alla Lotta di liberazione nelle aree territoriali del centro-nord. Giovani, impavide, con grande voglia di riscatto civile e democratico. Alcune furono uccise dai nazifascisti, dopo avere subìto orrende torture e sevizie. In questa “Lettera” vengono riportati 23 nomi, che si aggiungono alle due partigiane donne già richiamate nella nota del 25 aprile 2016. L’elenco è ancora parziale.

Non esiste a ora una fonte unica, completa, che riporti i nominativi e gli aspetti “caratteristici” di tutti i partigiani siciliani che svolsero attività di Resistenza su tutti i fronti prima evidenziati.

Nel corso del tempo molti pregiati approfondimenti di ricerca sono stati condotte da numerose strutture e da ricercatori storici sui partigiani siciliani.

In particolare è doveroso ricordare:

  • Le varie strutture provinciali dell’ANPI (compreso l’organismo Nazionale), che con grande passione hanno ricomposto l’impegno e la partecipazione dirette di tanti combattenti per la libertà, consegnando a tutti la possibilità della conoscenza appropriata.

  • La ricerca condotta da INSMLI curata da Carmela Zangara che con competente dedizione ha ricostruito il percorso e il sacrificio di molti caduti siciliani nella lotta contro il nazifascismo. Nel 2011 ha pubblicato il libro «Per liberar l’Italia : i siciliani nella Resistenza 1943-1945».

  • La Regione Piemonte , che con le pubblicazioni «inserto speciale Sicilia» (luglio-agosto 2007) e «Meridionali e Resistenza il contributo del Sud alla Liberazione 1943-1945» (edito nel 2012, a cura di Claudio Dellavalle, presidente dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”) realizzati con il contributo di tutti gli Istituti della Resistenza del Piemonte ha pubblicamente divulgato l’impegno dei siciliani; quindi la Banca Dati Istoreto Piemonte.

  • La ricerca di Giovanna D’Amico: «I siciliani deportati nei campi di concentramento e di sterminio nazisti 1943-1945».

  • La ricerca di Mauro Sonzini: «Elenco dei partigiani siciliani attivi in Val Sangone» (2011).

  • La ricerca di Mauro Begozzi: «Sui partigiani siciliani presenti nelle formazioni della Val Sesia, Cusio, Ossola e Verbano».

  • Nunzio Di Francesco, con il libro «Il costo della libertà – Memorie di un partigiano combattente da Mauthausen a Gusen II» (edito nel 2001).

  • Angelo Sicilia, con il libro «Testimonianze partigiane, i siciliani nella lotta di Liberazione» (2015).

  • Nicola Musumarra, con il libro «La Resistenza italiana negata, il 25 luglio e la vendetta tedesca in Sicilia» (edito nel 2015).

  • Lucia Vincenti, con il libro «Il silenzio e le urla. Vittime siciliane del fascismo» (2007).

  • Mario Avagliano, con il libro «Generazione ribelle – diari e lettere dal 143 al 1945» (edito nel 2006).

  • Giuseppe Nilo, con il libro «I marsalesi nella lotta di Liberazione» (2015).

Si ricorda l’importante contributo di consultazione derivante da:

  • Banca Dati Istoreto Piemonte

  • Data Base Partigiani Anpi Roma

  • Data Base Partigiani Piacenza

  • Data Base Partigiani Ferrara

  • Data Base Partigiani Anpi Gorizia

Nel corso degli anni sono stati inoltre pubblicati parecchi libri di memoria di partigiani siciliani. Infine ritengo opportuno richiamare le segnalazioni che da varie parti mi sono pervenute nel corso degli ultimi due anni, e i numerosi approfondimenti sui partigiani siciliani effettuati dal sottoscritto nel periodo di attività nell’Anpi di Catania, e successivamente nel ruolo di componente della segreteria provinciale, responsabile dell’organizzazione.

Ringrazio i responsabili dei vari siti internet che nel mese di aprile 2016 hanno pubblicato la «Lettera di Memoria e Libertà» con i 520 nominativi di partigiani siciliani, contribuendo in maniera importante alla divulgazione della memoria. Mi auguro che lo stesso impegno venga mantenuto in questa ricorrenza del 73° Anniversario della Liberazione per la pubblicazione di questi ulteriori…..nominativi.

La “Lettera” di Memoria e Libertà

senza memoria non c’è futuro,

per la democrazia, la pace e i diritti dei cittadini

Per contribuire a valorizzare i Percorsi e i Valori della Memoria fondanti dell’Italia democratica. Della Resistenza, della deportazione e dell’antifascismo. Dell’attualità.

Con particolare attenzione alla partecipazione catanese e siciliana.

La “Lettera” è dedicata alla memoria di Nunzio Di Francesco, partigiano catanese, sopravvissuto al lager di Mauthausen – deceduto il 21 luglio 2011

Linguaglossa 25 ottobre 2010

I partigiani siciliani: 2° elenco – Con brevi biografie

ABATE Giovanni

nato a Catania il 26/07/1921, sottotenente. Partigiano combattente in Grecia da 8 settembre 1943, commissario di brigata.

ABBATE Vincenzo

nato a Villabate (Palermo) il 6/03/1924 contadino, soldato. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal novembre 1944, 38a brigata A. Villa.

ACAMPORA Antonio

nato a Palermo il 14/02/1926. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino Piacentino – da ottobre 1944, 59a Brigata Caio.

AGLIATA Girolamo

nato a Favara ( Agrigento) il 22/02/1915, contadino. Partigiano in Liguria, 2a Divisione F. Cascione, 5a Brigata, nome di battaglia “ Cipolla”. Catturato e fucilato ( assieme ad altri dieci partigiani) dai tedeschi il 31 gennaio 1945 a Capo Berta ( Imperia)

AGNELLO Vincenzo

nato a Mazzarino ( Caltanissetta) il 17/01/1923, soldato fanteria. Partigiano in Piemonte dal settembre 1943, 42a Brigata Garibaldi, 114a Brigata Garibaldi, comandante di squadra.

AGOSTA Giuseppe

nato a Erice/ San Vito lo Capo ( Trapani) il 14/04/1921, soldato 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

AIESI Salvatore

nato a Mazzarino ( Caltanissetta) il 22/04/1927. Partigiano in Lazio da ottobre 1943, formazioni gestite dal Partito Socialista di Unità Proletaria, invalido a seguito di ferita.

ALAGNA Vincenzo

nato a Marsala ( Trapani) il 16/02/1924, carrettiere, soldato del 4° reggimento Bersaglieri. Nel marzo 1944 si aggrega alle formazioni partigiane operative nella Val di Lanzo ( Lanzo Torinese/Piemonte). Il 3 maggio viene catturato in combattimento dai nazi fascisti. Trasportato al campo di Fossoli per essere deportato. Fu fucilato, ventenne, 12 luglio 1944, assieme ad altri 66 partigiani nel poligono di tiro di Cibeno ( Carpi/Modena).

ALAIMO Angelo

nato a Canicattì ( Agrigento) il 17/05/1910. Partigiano a Roma dopo 8 settembre 1943.

ALAIMO Giuseppe

nato a Licata ( Agrigento) il 27/12/1903. Partigiano a Roma, da dopo armistizio 8 settembre 1943, formazione Bandiera Rossa.

ALAIMO Salvatore

nato a Racalmuto ( Agrigento) 16/05/1901, fruttivendolo. Partigiano combattente da 9 settembre 1943, formazione Bandiera Rossa, area operativa Roma Aurelia.

ALAIMO Vito

nato a Aragona ( Agrigento) il 7/02/1908. Partigiano a Roma da 15 settembre 1943, formazione Banda Magliana.

ALESSI Ottavio

nato a Cammarata ( Agrigento) l’1/01/1919, giornalista. Partigiano da 8 settembre 1943, area operativa Roma, formazioni gestite da Partito Comunista Italiano.

ALFIERI Carmelo

nato a Gela ( Caltanissetta) il 2/04/1921, soldato sussistenza. Partigiano in Piemonte, 103a Brigata Amendola. Nome di battaglia “ Artista”.

ALI Vincenzo

nato a Solarino ( Siracusa) il 22/01/1922, carabiniere 24° Battaglione Mobile – Divisione Partigiana Garibaldi, operante dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 contro i tedeschi in Montenegro/ Jugoslavia. Morto in combattimento a Petnica – Montenegro il 23 gennaio 1944. Medaglia di bronzo.

ALI’ Francesco

nato a Cammarata ( Agrigento) il 27/10/1918, carabiniere. Partigiano in Toscana, Brigata d’assalto Garibaldi “ Spartaco Lavagnini”, area operativa nel senese. Fatto prigioniero dai nazifascisti assieme ad altri cinque partigiani il 24 giugno 1944 in località Campo, presso Murlo.

Fucilato ( assieme agli cinque compagni) il 28 giugno a Firenze in località Cinque Vie.

ALLETTO Paolo

nato a Porto Empedocle ( Agrigento) il 6/04/1900. Partigiano in Lazio da 1 0ttobre 1943.

ALMA Rosario

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 2.05.1921, operaio, operativo in Piemonte 16a Brigata Sap ( Squadre Azioni Patriottiche) Belletti dall’ottobre del 1944, nome di battaglia “Giulio”.

ALONZO Battista

nato a Catania il 22/05/1902, impiegato. Partigiano in Lazio, zona operativa Velletri, Banda Nardeni.

ALONGI Francesca 

nata a Marsala ( Trapani) il 22 agosto 1927. Studentessa, staffetta partigiana per sei mesi in una formazione autonoma dell’VIII Divisione Alpina operante nella valle dell’Orco/ lago di Candia, nella provincia di Torino. Uccisa diciassettenne in un agguato nazifascista l’11 gennaio 1945 a Montalenghe ( To).

ALTAVILLA Vincenzo

nato a Petralia Sottana ( Palermo) il12/02/1906. Partigiano da 8 settembre 1943, zona operativa Lazio, formazioni gestite da Partito Socialista di Unità Proletaria.

AMATO Francesco

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 13.07.1919, aviere, operativo in Piemonte nella 103a Brigata Garibaldi e Brigata Sap ( Squadre Azione Patriottiche), dal settembre 1944, nome di battaglia “ Achille”.

AMBROGI Federico

nato a Biancavilla ( Catania) nel 1918, partigiano combattente caduto 13.2.1945 a Col di Scios Conegliano –Pordenone, medaglia di bronzo.

AMICO Michele

nato a Caltanissetta il 5/03/1897, venditore ambulante, militare fanteria, sergente. Partigiano in Piemonte, 4a Brg Garibaldi dal gennaio 1944.

AMONE Calogero

nato a Naro ( Agrigento) il 23/02/1896. Partigiano da 8 ottobre 1943 nel Lazio, Banda Carabinieri Caruso/Fmcr (Fronte clandestino dei carabinieri dei carabinieri)

ANASTASI Angelo

nato a Acireale ( Catania) il 8/07/1910, impiegato, sergente maggiore. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da giugno 1944, SIM.

ANSELMO Giuseppe

nato a Messina il 16 novembre 1916, operativo nella Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Picelli Btg. Manin ( Friuli-Jugoslavia) , vice commissario di battaglione, nome di battaglia “Nullo”.

ANTONACCI Francesco

nato a Palermo l’1/07/1921, sottotenente 84° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

ANZALLONE Felice

nato a Palermo il 9/02/1885. Partigiano in Lazio nella formazione Banda Neri.

ANZOLONE Antonino

nato a S. Cataldo ( Caltanissetta), caporale magg. Artiglieria. Partigiano in Piemonte dal dicembre 1944. Nome di battaglia “Nebbia”.

ARABITO Guido

nato a Ragusa il 9/07/1912. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal novembre 1944, 59a Brigata Caio.

ARCOBASSO Calogero

nato a Calascibetta ( Enna) il 17/03/1917, sottotenente CC.RR in SPE 412° sezione – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato.

ASSUNTO Rosario

Nato a Caltanissetta il 28/03/1915. Partigiano in Lazio, formazioni Partito d’Azione.

AVILA Ignazio

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 16/07/1916, soldato 84° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato croce di guerra

AZZARETTO Antonio

nato a Trapani il 4/05/1895. Partigiano a Roma da 15 ottobre 1943, Fronte militare clandestino di resistenza.

BALISTRERI Angelo

nato a Palma di Montechiaro (Agrigento) l’ 8 febbraio 1902, operativo nel Brgt. Garibaldi Trieste ( Friuli –Jugoslavia), disperso in combattimento all’inizio del 1945.

BARBERA Antonio

nato a Leonforte ( Enna) l’8/05/1919, insegnate. Partigiano a Roma da 9 settembre 1943, formazione Bandiera Rossa, arrestato e torturato

BARRANCO Pasquale nato a Palermo 11 agosto 1906, operativo Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Garibaldi Trieste ( Friuli-Jugoslavia).

BARTOLUCCIO Vincenzo

nato a Niscemi ( Caltanissetta), comandante di squadra in Piemonte, caduto in combattimento a Usseglio ( To) il 10.07.1944.

BASILOTTA Francesco

nato a Messina l’1/01/1923. Partigiano nel Lazio da 8 settembre 1943, formazioni del Partito Socialista di Unità Proletari.

BASILOTTA Gioacchino

nato a Catania il 31/05/1901, commerciante. Partigiano nel Lazio da 8 settembre 1943, formazioni del Partito Socialista di Unità Proletaria.

BASILOTTA Ivano

nato a Catania il 7/03/1925. Partigiano a Roma dal settembre 1943, VII zona, formazioni del Partito Socialista di Unità Proletaria

BASSO Michele

nato a Palermo il 19 luglio 1920, Brgt. Fratelli Fontanot ( Friuli), morto 19 febbraio 1945 località Ruperc Vrh.

BELLOMIA Arturo

nato a Catania il 31/07/1912, Funzionario P.S., militare tenente. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal settembre 1944, SAP Borotti, Comando di Divisione Val D’Arda.

BENIGNO Giuseppe

nato a Marsala ( Trapani) il 9/08/1916, sergente maggiore XIX Battaglione Mortai da 81 Divisione Venezia – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato croce di guerra

BENNICI Giuseppe

nato a Niscemi ( Caltanissetta) 11/.09/1922, partigiano in Piemonte nella 1a Brigata Carlino Divisione Viganò, nella zona di Alessandria, nome di battaglia “ Ursus”. Vivente.

BERNIERI Calogero

nato a Porto Empedocle ( Agrigento) il 6/07/1924, agente P.S. militare. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da agosto 1944, Comando di Divisione Val Nure.

BEVILACQUA Alessandro

nato a Sommatino ( Caltanissetta) il 6 febbraio 1924. Soldato. Partigiano dall’ottobre del 1944 nell’area di Pordenone, operativo tra l’altro tra i comuni di Zoppola, Casarsa della Delizia. Il 25 aprile 2016 ha ricevuto la medaglia d’oro dalla prefettura di Caltanissetta. Dopo la guerra si è impegnato nella Lega Braccianti della Cgil di Sommatino. Ha pubblicato tre libri di poesie in siciliano.

BEVILACQUA Pasquale

nato a Sommatino ( Caltanissetta) il 28/01/1926. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943, Banda Tiburtina Valeria.

BIGGIO Concetta

nata a Catania il 24/05/1924, casalinga. Partigiana a Roma, formazioni Democrazia del lavoro.

BISANTI Giuseppe

nato a Palermo il 23/10/1906. Partigiano nel Lazio dal settembre 1943, Banda Maroncelli.

BLANCO Biagio

nato a Comiso (Ragusa) il 10 febbraio 1923, operativo nella Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Garibaldi Trieste Btg. 1° ( Friuli-Jugoslavia).

BLUNDO Carmelo

nato a Scicli ( Ragusa) il 13/11/1912. Partigiano nel Lazio da ottobre 1943, Banda Carabinieri Caruso/Fmcr ( Fronte clandestino dei carabinieri dei carabinieri).

BOGNANI Giuseppe

nato a Mazzarino ( Caltanissetta) il 17/12/1922, aviere scelto. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, 103° Brigata Garibaldi, Brigata SAP Carando. Nome di battaglia “ Germano”.

BORZI’ Giovanni

nato a Sant’Alfio ( Catania) il 3/11/1911. Partigiano nel Lazio da dopo armistizio dell’8 settembre 1943, nel Fmcr/Aeronautica (Fronte Militare Clandestino di Roma. Lazio.

BORZI’ Sebastiano

nato a Acireale ( Catania) il 7/06/1914, carabiniere 258a Sezione CC.RR – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/ Jugoslavia.

BOSCAGLIA Gaetano

nato a Mazzarino ( Caltanissetta) il 23/04/1920. Partigiano in Piemonte dal settembre 1944, Brigata Val Corsaglia.

BRACESCHI Lorenzo

nato a Messina il 19/12/1906, maresciallo 76a Compagnia Artieri Divisione Venezia- Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

BRIGNOLO Giacomo

nato a Marsala ( Trapani)l’11/11/1920, soldato del 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

BRIGUGLIO Guido

nato a Messina il 22/04/1920. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943, nel Fmcr/Aeronautica (Fronte Militare Clandestino di Roma.

BRUNO Ester

nata a Palazzolo Acreide ( Siracusa) il 4/08/1905, impiegata. Partigiana nel Lazio dal 9 settembre 1943, formazioni di Partito di Azione.

BUCCELLATO Francesco

nato a Vittoria ( Ragusa) il 5/03/1915, avvocato, tenente. Partigiano a Roma dal 16 settembre 1943 Banda Isolato, catturato dai tedeschi.

BUCCHERI Giovanni

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 26/09/1917, agricoltore. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da agosto 1944, Comando divisione Val Nure.

BUDANO Rosario

nato a Gela ( Caltanissetta) il 25/09/1902, tenente fanteria, Torino. Partigiano in Piemonte dall’ottobre 1944, 19a Brigata Garibaldi.

BUSCETTA ( Buscetta) Antonio

nato a Palermo il 2/12/1922, Guardia forestale. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da luglio 1944, Comando divisione Val Nure.

BUTTICE Angelo

nato a Sant’Angelo Muxaro ( Agrigento) il 21/12/1918, caporale 76° Compagnia Genio Artieri – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

CACCAMO Giuseppe

nato a Gela (Caltanissetta) il 9/03/1920, sergente bersaglieri. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, Vice Com.te Dist. 104° Brigata Garibaldi. Nome di battaglia “ Loris”.

CACCIAGUERRA Giuseppe

Nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 16/01/1920, caposquadra 1a Brigata Tamietti della 9° Divisione Viganò, in Piemonte, nome di battaglia “ Caccia”.

CACCIARELLI Giuseppe

nato a Palermo il 1/10/1906, partigiano combattente in Russia

CACCIATORE Salvatore

nato a Aragona ( Agrigento) il 23/03/1920, studente universitario. Dall’inizio del 1944 comandante del distaccamento “Willy” della brigata “Nino Bixio” – nome di battaglia “ Ciro”, appartenente al battaglione “Gramsci”, operativo in Cadore nella zona di Perarolo, nel bellunese. Dopo il grande rastrellamento dell’ottobre 1944 Salvatore assieme e pochi altri partigiani rimasti in azione condusse per diversi mesi molti atti di resistenza attiva contro i nazifascisti, specie nelle vie di comunicazioni tra l’alto Veneto e la Germania.

A seguito dell’azione di una spia durante la notte del 12 febbraio 1945 venne catturato dai nazisti, assieme ad altri sei partigiani, di cui tre donne. Furono lungamente torturati a Belluno nella caserma “ Jacopo Tassi”. il 17 marzo, con modalità strazianti, fu impiccato in un lampione della centrale piazza “ Campedel, assieme ad altri 3 partigiani. La piazza, a loro dedicata, è intitolata Piazza dei Martiri.

Il 17 marzo del 2017 a Belluno è stato presentato il libro  Il partigiano di Piazza dei Martiri. Storia del siciliano che combatté i nazisti e che finì appeso ad un lampione”, di Enzo Barnabà.

CAFA’ Carmelo

nato a Gela ( Caltanissetta) il 23/12/1920, militare esercito. Partigiano in Piemonte dal dicembre 1943, Formazione Mauri e 21a Brigata Matteotti. Nome di battaglia “ Gela”.

CAGLIA Gaetano

nato a Catania il 4/05/1921, sottotenente 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

CALABRESE Giovanni

nato a Modica ( Ragusa) il 29/11/1920, soldato 8° Reggimento Genio – Divisione Partigiana Garibaldi, operante, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, contro i tedeschi in Montenegro /

Iugoslavia.

CALABRESE Pasquale

nato a Palermo il 20/01/1899. Partigiano in Bandiera Rossa, Gruppo Ciavarella, zona operativa Abruzzo.

CALANDRA Salvatore

nato a Palermo il 10/03/1922, operaio, soldato. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal luglio 1944, 1a Brigata Diego.

CALASCIBETTA Filippo

nato a Riesi ( Caltanissetta) 6/03/1908. Partigiano nel Lazio dal marzo 1944, formazioni del Partito Socialista di Unità Proletaria.

CALASCIBETTA Pietro

nato a Riesi( Caltanissetta) il 6/03/1908, sottotenente. Partigiano dal’ 8 settembre 1943, area operativa Lazio, formazioni del Partito Socialista di Unità Proletaria.

CALASCIBETTA Salvatore

nato a Riesi ( Caltanissetta) il 23/09/1915. Partigiano da ottobre 1943, area operativa Lazio. formazioni di Partito Socialista di Unità Proletaria.

CALDERARO Antonio

nato a Caronia ( Messina) il 20/08/1902. Partigiano nel Lazio da ottobre 1943, Banda Carabinieri Caruso/Fmcr ( Fronte clandestino dei carabinieri dei carabinieri).

CALISTA Stefano

nato a Palermo il 9/01/1919. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, RGPT Davito Brigata d’assalto, fucilato il 9 marzo 1945 a S. Giorgio Canavese – Torino.

CAMILLERI Adolfo

nato a Agrigento il 7/03/1899. Partigiano nel Lazio da ottobre 1943, Banda Fiuggi.

CAMIZZANO Giuseppe

Nato a Grammichele (Catania) il 23/09/1920, bracciante, soldato. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da 30 maggio 1944, Comando Divisione Val Nure.

CAMMARATA Adele  

nata a San Cataldo (Caltanissetta) il 28.10.1899, partigiana combattente nel Lazio nella Formazione “Banda Vespri” dal 9 settembre 1943.

CAMPANELLA Luigi

nato a Racalmuto ( Caltanissetta) il 13/03/1920. Area operativa Lazio, Partigiano combattente del Cln

CAMPESI Salvatore

siciliano, ignoto luogo e data di nascita. Partigiano della Brigata garibaldina “Garemi” operante nel territorio di Vicenza, rastrellato dai nazifascisti in Val Leogra alcuni giorni prima. Fucilato a Cà Trenta di Schio (Vi) il 22.6.44 assieme ad altri tre partigiani, per rappresaglia. Erano detenuti presso la caserma Cella.

CAMPONESCHI Carlo

nato a Cefalù ( Palermo) l’1/11/1892. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943, Gruppo Bandiera Rossa.

CANI Salvatore

nato a Campobello di Licata ( Agrigento) il 31 ottobre 1920. Militare a Savona dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 si aggregò alla formazione partigiana “ Stella Rossa” comandata da Angelo Bevilacqua. All’inizio di dicembre passò ad un gruppo partigiano che operava in alta Valle Bormida, nell’entroterra savonese, avente una cascina come principale riferimento logistico. Giorno 2 gennaio 1944 il distaccamento fu assalito dai nazifascisti. Cani Salvatore rimase ucciso assieme ad altri tre partigiani. I corpi furono bruciati dai fascisti. Il suo nominativo, assieme agli tre uccisi, è riportato nella lapide posta davanti alla cascina.

CANNIZZARO Mario

nato a Palermo il 16/08/1907. Partigiano nel Lazio da 9 settembre 1943, formazioni del Partito Comunista Italiano Lazio

CANNIZZO Giuseppe

nato a Mirabella Imbaccari ( Catania) il 7/09/1918. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, 2° Divisione Garibaldi, Brigata Val Corsaglia.

CANTARELLA Andrea

Nato a Catania il 27/03/1924, bracciante, soldato fanteria. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da luglio 1944, 4a Brigata Cattaneo.

CANTO Giuseppe

nato a Caltanissetta il 21/01/1906. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943.

CAPIZZI Salvatore

nato a S. Cataldo ( Caltanissetta) il 21/06/1907. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943, formazioni del Partito Comunista Italiano.

CAPIZZI Salvatore

nato a Campobello di Licata ( Agrigento) il 2/04/1912. Partigiano nel Lazio da ottobre 1943, Banda Riccio

CAPPELLANI Fabio

nato a Caltagirone ( Catania) il 21/11/1922, militare a Roma – corso ufficiali -, dopo l’armistizio del’8 settembre assieme ad altri militari si spostò a Pietra Ligure ( Liguria) collaborando attivamente con le formazioni partigiane della zona. Arrestato nel mese di dicembre e deportato nel lager di Dachau, dove giunse il 20 gennaio 1944.

CAPUANA Gioacchino

nato a Castelbuono (Palermo) il 16 ottobre 1916, Brgt. Garibaldi Trieste ( Friuli-Jugoslavia), comandante nucleo s.d.

CARBONARO Gaetano

nato a Nicolosi ( Catania) il 15/11/1917, militare aeronautica. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, Divisione Renzo Cattaneo CDO. Nome di battaglia “ Tano”.

CARBONE Carmelo

nato a Messina 8/01/1911. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943, Banda Vespri .

CARDELLO Francesco

Nato a Caltagirone (Catania) il 14/03/1924, operaio, soldato fanteria. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da luglio 1944, 1a Brigata Diego.

CARDINALE Bernardo

nato a Bivona ( Agrigento) il 12/04/1915. Partigiano nel Lazio da 8 settembre 1943, caduto.

CARFI Emanuele

nato a Gela ( Caltanissetta) l’11/03/ 1920, militare fanteria, Salluzzo. Partigiano in Piemonte dall’8 settembre 1943, 9a Divisione Garibaldi. Nome di Battaglia “Orlando”.

CARLINO Emanuele

nata a Palermo il 22/09/1908. Partigiano in Lombardia.

CARLINO Fortunato

nato a Riesi ( Caltanissetta) il 11/10/1906. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943, Gruppo Bandiera Rossa

CARRARA Salvatore

nato a Palazzolo Acreide ( Siracusa) l’1/01/1894, artista di prosa, soldato fanteria. Partigiano in Emilia Romagna –nel ferrarese – da novembre 1943, Gruppo Maffi Gargione. Oppositore antifascista di vecchia data, il 22 aprile 1945 la sua abitazione venne assalita dai fascisti, restarono uccisi il figlio Salvatore e il genero, lui stette ferito.

CARSANA Angelo

nato a Messina il 3/07/24, commerciante. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da settembre 1944, 7a Brigata Cerri.

CARUSO Umberto

nato a Termini Imerese ( Palermo) 13/08/1888. Partigiano nel Lazio da ottobre 1943, formazioni del Partito d’Azione

CASCELLI Orazio

nato a Gela ( Caltanissetta) il 27/05/1920, militare esercito. Partigiano in Piemonte dal settembre 1944, 9a Divisione GL Brigata Montano. Nome di battaglia “Demonio”.

CASELLA Salvatore

nato a Modica ( Ragusa) il 13/05/1918, tenente 84° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana

Garibaldi, operante dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 contro i nazisti in Montenegro/ Jugoslavia. Medaglia di bronzo.

CASSARINO Giuseppe

nato a Ferla ( Siracusa) il 21/08/1903. Partigiano nel Lazio da ottobre 1943, formazione Bande Carabinieri Caruso/ Fmcr.

CASSISI Francesco

nato a Pozzallo (Ragusa) il 20/06/1919, soldato del Battaglione Genio Divisione Taurinense, diventata Divisione Partigiana Garibaldi dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

CASTELLANA Antonio

nato a Palermo il 14/09/1916 , maresciallo. Partigiano a Roma da 8 settembre 1943, formazione Fmcr/Marina.

CASTELLINO Giuseppe

nato a Ferla ( Siracusa) il 12/04/1920. Partigiano in Piemonte dal settembre 1944, Brigata Val Tanaro, CDO 1a Divisione Langhe. Nome di battaglia “Pizzo”.

CASTORINA Francesco

nato a Catania il 10/10/1912, medico chirurgo, tenente. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da maggio 1944, SIM.

CASTORINA Antonio

nato a Saponara Villafranca ( Messina) il 18/08/1916. Partigiano nel Lazio da ottobre 1943, Bande Carabinieri Caruso/Fmcr.

CASTORINA Orazio

nato a Catania l’11/06/1924, tipografo. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943,Gruppo Bandiera Rossa.

CASTORINA Vito

nato a Racalmuto ( Caltanissetta) il 2/10/1917. Partigiano a Roma dal novembre 1943, Fronte militare clandestino di Resistenza.

CASTRO Salvatore

nato a Paternò ( Catania) il 15/12/1920. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943, formazioni del Partito d’Azione.

CASTRONOVO Alfonso

nato a Grotte ( Agrigento) il 4/03/1918, soldato dell’83° Reggimento Fanteria- Divisione Partigiana Garibaldi, operante dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia, caduto il 3 ottobre 1943 a Kolasin – Montenegro.

Medaglia d’argento.

CATALANI Francesco

nato a Enna il 2/07/1900. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943, formazione Armata Rossa.

CATALANI Luigi

nato a Enna il 25/07/1915. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943, formazione Armata Rossa.

CATANESI Giovanni

nato a Palermo 21/08/1917. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal gennaio 1945, 1a Brigata Diego

CAUDULLO Antonino

nato a Catania, appuntato di finanza, appartenente dall’8 settembre del 1943 al 25/10/1944 alla Divisione partigiana Garibaldi, in Jugoslavia.

CATAVITELLO Giuseppe

nato a Gela ( Caltanissetta) l’11/02/1912, caporale maggiore esercito. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, Brigata Val Mongia e 4a Divisione Alpi, caponucleo. Nome di battaglia “ Giuseppe”.

CECCHINI Agata

nata a Catania l’11/12/1922. Partigiana da 1 novembre 1943 nella regione Marche ( Fano), formazione SAP Fano.

CELLA Pasquale

nato a Canicattì ( Agrigento) il 5/02/1901. Partigiano a Roma da ottobre 1943, Bande Carabinieri Caruso/Fmcr.

CERE’ Bice

nata a Marsala ( Trapani) il 10 settembre 1925 , partigiana dal gennaio 1944 nella Divisione Bologna Montagna Lupo (Mario Musolesi) 62a Brigata Garibaldi “Panpurio” (Giancarlo Lelli) già Brigata “Camicie Rosse”, ferita nella battaglia di Cà di Guzzo (Belvedere di Castel del Rio – Bologna), muore il 21 novembre 1944 a diciannove anni  in un ospedale di Firenze dove era stata trasportata.

CERNUTO Antonio

nato a Montalbano Elicona ( Messina) il 1/12/1913. Partigiano nel Lazio da ottobre 1943, Fronte militare clandestino di resistenza.

CERNUTO Salvatore

nato a Montalbano Elicona ( Messina) il 7/02/1916. Partigiano nel Lazio da ottobre 1943, Fronte militare clandestino di resistenza.

CHESSARI Giovanni

nato a Ragusa il 9/09/1922. Partigiano nel Lazio da 8 settembre 1943, formazioni del Partito Socialista di Unità Proletaria.

CIALONA Antonio

nato a Marsala ( Trapani) il 18/02/1921. Partigiano in Liguria, 1a Divisione Monte Picchiara, 4a Brigata Garibaldi Melchiorre Vanni. A seguito di un rastrellamento dei nazifascisti viene scoperto assieme ad altri partigiani in località Falabiana (Riccò del Golfo/La Spezia) l’8 dicembre del 1944. Fucilato, assieme ad altri due compagni, rimane ferito, viene nascosto in chiesa. Il giorno dopo i fascisti scopertolo lo uccidono a colpi di mitra.

CIAPPA Lorenzo

nato a Palermo il 12/04/1907. Partigiano nel Lazio, formazione Fmcr Aeronautica.

CICALA Michele

nato a Ferla ( Siracusa) il 7/10/1903. Partigiano nell’area operativa Roma-Velletri da ottobre 1943, Banda Napoli.

CICCOLO Giovanni

nato a Messina il 27/06/1917, ufficiale marina. Dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 partigiano in Romania/Balcani, caporeparto.

CIVITELLA Giovanni

natoa Pagliara (Messina) il 7/03/1924. Dall’ ottobre 1943 partigiano, area operativa Lazio, formazione Banda Giulio Porzio.

CHIANELLI Gaetano

nato a Palermo il 19/11/1911. Partigiano a Roma da ottobre 1943, formazioni del Partito d’Azione.

CHILLURA Francesco

nato a Alessandria della Rocca ( Agrigento) il15/09/1916, soldato dell’85° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

CHIRCO Giuseppe

nato a Marsala ( Trapani) il 6/08/1924 ( fratello di Chirco Manlio), residente a Venezia, soldato fanteria. Partigiano, assieme a Manlio, nella brigata “ Italia Libera-Archeson”. Fu catturato nel corso dell’offensiva dei nazifascisti del 22 settembre 1944 contro la brigata nella zona del Grappa. Fucilato nella Caserma “ Reatto” di Bassano del Grappa il 24 settembre 1944.

CHIRCO Manlio

nato a Marsala ( Trapani) il 23/12/1926 ( fratello di Chirco Giuseppe), residente a Venezia, studente ginnasiale. Partigiano, assieme a Giuseppe, nella brigata “ Italia Libera-Archeson”. Nel corso dell’offensiva dei nazifascisti alla brigata del 22 settembre 1944 fu catturato, nella zona del Grappa. Fucilato, diciassettenne, nella Caserma “ Reatto” di Bassano del Grappa il 24 settembre 1944.

CHISASRI Giovanni

nato a Messina nel 1918. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – Divisione Val Nure, morto in combattimento a Olmo di Bettola.

CIMINO Angelo

nato a Sant’Angelo di Muxaro ( Agrigento) il 3/02/1913, caporale 76° Compagnia Genio Artieri – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

CIROBISI Cosimo

nato a Marsala ( Trapani) il 15/03/1915. Militare aeronautica, partigiano in Piemonte dal febbraio 1944, Comando Zona Militare Valsesia, 4a Divisione Garibaldi Piemonte, morto in combattimento il 24/03/1944 ad Ala di Stura ( Torino). Nome di battaglia “ Cosimo”.

CLAVES Francesco

nato a Milazzo (Messina) il 29/01/1913. Partigiano in Emilia Romagna da ottobre 1943, SIM.

COCO Emanuele

nato a Catania l’1 settembre 1911, operativo nella Divisione Garibaldi Natisone ( Friuli-Jugoslavia), nome di battaglia “Elio”.

COCUZZA Paolo

nato a Palermo il 14/11/1900 . Partigiano da 9 settembre 1843, area operativa Lazio, formazioni del Partito Comunista Italiano.

COGLITORE Carmelo

nato a Limina ( Messina) 12/09/1900. Partigiano da 8 settembre 1943, area operativa Lazio, formazioni del Partito Comunista Italiano.

COLAJANNI Gaetano

nato a Enna il 9/12/1902. Partigiano a Roma – III zona Monte Sacro, formazioni del Partito Comunista Italiano.

COLLODORO Emanuel

nato a Gela ( Caltanissetta) il 13/04/1917, artigliere. Partigiano in Piemonte dall’ottobre 1943, Gruppo Nicola, RGPT D. Davito.

COLLURA ( Colluro) Benedetto

nato a S. Fratello (Messina) il 17/08/1916, carabiniere militare. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal febbraio 1945, 10a brigata Casazza.

CONIGLIARO Girolamo

nato a Palermo nel 1920, partigiano in Val Varaita – provincia di Cuneo- nella 181a brigata Garibaldi, nome di Battaglia “ Trapani”.

CONSIGLIO Giuseppe

nato a Alcara Li Fusi (Messina) il 16 marzo 1920, operativo nella Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Fratelli Fontanot, deportato.

CONTARINI Giuseppe

nato a Castelvetrano ( Trapani) il 28/06/1912. Partigiano nel Lazio dal 9 settembre 1943, formazioni del Partito Comunista Italiano.

CONTARINO Luciano

nato a Acireale ( Catania) l’1/04/1919. Paracadutista. Partigiano in Emilia Romagna, Appennino piacentino, dall’agosto 1944, 2° Brigata Busconi.

CONTRAFATTO Francesco

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 03/01/1908, 45a Brigata della 8° Divisione Garibaldi, in Piemonte, da 1.04.1945, nome di battaglia “Baracca”.

COPPOLA Carmelo

nato a Catania il 24/06/1911, brigadiere p.s., militare sergente. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dal febbraio 1944, Comando di Divisione Val Nure, comandante di distaccamento, sottotenente nella brigata Stella Rossa.

CORSARO Eugenia

nata a Catania l’11 maggio 1932 ( 1931?). Giovanissima a Roma collaborò con le formazioni partigiane della resistenza romana durante l’occupazione nazifascista. Il suo nominativo è inserito nell’ “Inventario” dei partigiani operativi nel Lazio a cura dell’ANPI di Roma, nel ruolo di gregario.

CORTESE Luigi

nato a Caltanissetta il 4.07.1921. Nome di battaglia ILIO. Subito dopo l’armistizio del’8 settembre 1943, a Parma, assieme ad altri giovani, iniziò ad organizzare la lotta armata nel parmense. Commissario Politico 47a brigata Garibaldi Val d’Enza (Parma). Poi Commissario Politico della Divisione Ottavio Ricci. Combatté nel parmense e liberò Parma il 25 aprile 1945. Dopo la guerra fu Segretario della Federazione PCI Caltanissetta e Deputato regionale in Sicilia nella III Legislatura.

CORTESE Pasquale

nato a Caltanissetta il 11/06/1920. Partigiano in Piemonte, 46° Brigata Garibaldi e 20° Brigata Garibaldi, dal 17 giugno 1944, nome di battaglia “ Pasquale”.

COSENTINO ARCANGELO

nato a Caltanissetta il 13/03/1903, operaio. Partigiano in Piemonte, dal gennaio 1945 33° Brigata SAP Ferrero.

COSTA Giuseppe

nato a Caltanissetta il 4/01/1892. Arrestato e deportato da Trieste, giunge nel lager di Dachau il 29/08/1944, viene classificato come “schutz”prigioniero politico-. Muore a Dachau il 31/01/1945.

COSTA Luigi

nato a Gela (Caltanissetta) l’1/01/1925, studente universitario. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, 6° Divisione GL Brigata Peradotto.

COSTA Nicolò

nato a Catania il 24/09/1906, impiegato, sottotenente. Partigiano da ottobre 1943, area operativa Roma, formazioni del Partito Comunista Italiano.

COSTANZO Mario

nato a Catania il 3/11/1922. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dal dicembre 43, Brigata Inzani Divisione Val Nure.

CRAPANZANO Angela in Turco   

nata a Gela ( Caltanissetta) il 30.09.1919, patriota combattente in Piemonte nella 1^ Divisone Langhe dal maggio 1944, nome di battaglia “ Gina”.

CRAPANZANO Giuseppe

nato a Gela ( Caltanissetta) l’8/12/1908, sergente mag. Fanteria. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, Com. 1a Divisione Langhe. Nome di battaglia “ Giuseppe”.

CRAPANZANO Giuseppe

nato a Agrigento il 9/03/1922, militare fanteria. Partigiano in Piemonte dal marzo 1944, Com. 1° Divisione Langhe. Nome di battaglia “Lido”.

CREMONE Giuseppe

nato a Mazzarino ( Caltanissetta) il 2/02/ 1922, maniscalco, artigliere esercito. Partigiano in Piemonte dal febbraio 1944, 16° Brigata Garibaldi, Com. 15° Divisione Alessandria. Nome di battaglia “Mazzarino”.

CROCE Gaspare

nato a Palermo il 28/02/1898. Partigiano dal 9 settembre 1943, area operativa Lazio, formazione Armata Rossa.

CUCCIA Franco

nato a Palermo il 5/02/1922, impiegato. Partigiano dal 30 settembre 1943, area operativa Roma, Brigate Matteotti, caduto.

CUCE’ Giovanni

nato a Vizzini ( Catania) il 12/06/1920, soldato del 119° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato croce di guerra.

CUCINOTTA Domenico

nato a Messina il 24/11/1900. Partigiano nel Lazio, formazioni del Partito comunista italiano.

CUCCIA Silvio

nato a Capaci ( Palermo) il 25/11/1921, sottotenente dell’83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

CUDIA Bernardo

nato a Marsala ( Trapani) il 19/03/1922. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dal novembre 1944, 59a Brigata Caio.

CUFFARO Salvatore

nato a Comitini ( Agrigento) il 27/01/1924, agente di custodia, soldato. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dal febbraio 1944, Comando di Divisione Val Nure.

CUMBO Laura Maria

nata a Siculiana ( Agrigento) il 7/12/1901. Partigiana a Roma/Lazio da 15 settembre 1943, Banda Assogni.

DALOISIO Giuseppe

nato a Gibellina ( Trapani) l’8/01/1921. Militare esercito, partigiano in Piemonte dal settembre 1944, 1a Divisione Langhe. Nome di battaglia “ Ribelle”.

D’ALBERTI Rocco

nato a Mazzarino ( Caltanissetta) il 26/09/1915, agricoltore, soldato esercito. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, 1a Brigata Garibaldi, 4a Divisione Alpi, Brigata Val Mongia. Nome di battaglia “ Rocco”.

D’AMARIO Attilio

nato a Agrigento il 19/09/1903, ingegnere. Partigiano da ottobre 1943, area operativa Lazio, formazioni del Cln.

D’ANGELO Giovanni

nato a Marsala ( Trapani) l’1/09/1920. Partigiano da ottobre 1943, area operativa Lazio, formazione Bianchi Manfredi.

D’ANGELO Giulio

nato a Catania il 14/06/1904. Partigiano nel Lazio, formazioni del Cln.

DE GAETANO Orazio

nato a Messina il 18/11/1918, maresciallo dei carabinieri. Partigiano da ottobre 1943, area operativa Roma, Bande Carabinieri Caruso/Fmcr – Fronte militare clandestino Roma.

DELLA GLORIA Salvatore                           

nato a Caltanissetta  il 30.03.1907 , bracciante, caporale maggiore fanteria, partigiano in Piemonte dal 23.10.1943: Formazione I. Vian, 1° Divisione Alpina GL brigata Bisalta, caposquadra.   

DE EMANUELE Mario

nato a Palermo 2 ottobre 1891, capitano dell’esercito, fucilato dai tedeschi nella strage di Nola ( Napoli) 11 settembre 1943. Quel giorno i tedeschi, per rappresaglia, fucilarono dieci ufficiali dell’esercito italiano.

DE GAETANO Michelangelo

nato a S. Gregorio ( Catania) il 17/02/1913, commerciante, caporal maggiore. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino– da ottobre 1944, Comando Unico.

DELAURENTIIS Augusto

nato a Palermo il 25/11/1919. Partigiano da 8 settembre 1943, area operativa Lazio, formazione Fiamme Gialle.

DE LEO Alfonso

nato a Agrigento l’1 aprile 1899, tenente. Partigiano a Roma, formazione Sette colli.

DE LUCA Baldassare

nato a Agrigento il 21/10/1883, impiegato. Partigiano da 8 settembre 1943, area operativa Roma-VI zona Colosseo.

DEPIETRO Giuseppe

nato a Gela ( Caltanissetta) il 5/11/1918, soldato artigliere. Partigiano in Piemonte dal febbraio 1945, 43a Divisione De Vittis Brigata Moncada. Nome di battaglia “Silvio”.

DI BELLA Antonio

nato a Canicattì ( Agrigento) il 3/05/1919 , caporale del 1° Battaglione Alpino – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

DI BENEDETTO Santo

nato a Caltanissetta il 2//02/ 1917, militare in Piemonte, caporal maggiore nella fanteria. Partigiano nella stessa regione dal marzo 1944, 11° brigata Garibaldi. Nome di battaglia “Marochin”.

DI BLASI Calogero

nato a Ravanusa ( Agrigento) il 24/07/1921. Partigiano nel Lazio da 8 settembre 1943, formazioni del Partito Comunista Italiano.

DI BLASI Giuseppe

nato a Ravanusa ( Agrigento) il 13/10/1924. Partigiano a Roma da novembre 1943, formazioni del Partito Comunista Italiano Roma, poi nelle Marche.

DI DIO Francesco

nato a Gela ( Caltanissetta) l’8/01/1915, soldato fanteria. Partigiano in Piemonte dal marzo 1944, 4a Divisione Alpi Brigata Val Tanaro.

Di DIO Giuseppe

nato a Gela ( Caltanissetta) il 28/12/1919m soldato fanteria. Partigiano in Piemonte dal marzo 1944, 4a Divisione Alpi Brigata Val Tanaro.

DI FATTO Francesco

nato a Leonforte ( Enna) il 12/02/1913. Partigiano nel Lazio, formazioni del Partito Comunista Italiano.

DI FRANCESCO Salvatore

nato a Serradifalco ( Caltanissetta) il 13/11/1924. Partigiano nel Lazio da 8 settembre 1943, Banda Anagni

DI GUARDO Giuseppina

nata a Vittoria ( Ragusa) il 10/12/1920, impiegata, Partigiana in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal novembre 1944, SAP Borotti.

DI LENA Cono

nato a Naso ( Messina) il 16/12/1889 ( fratello di Ignazio), giornalista. Partigiano a Roma da 8 settembre 1943, formazioni del Partito d’Azione. Dal 1920 fu componente della struttura del partito repubblicano e amministratore del quotidiano La Voce Repubblicana.

DI LENA Ignazio

nato a Naso ( Messina) il 21/02/1903 , geometra , militante del partito comunista già dal 1921, confinato a Lipari nell’aprile del 1928, poi sottoposto per anni al controllo della polizia, anche dopo il suo trasferimento a Roma. Arrestato nell’aprile del 1943, liberato dopo la caduta del regime. Partigiano nella capitale da 8 settembre 1943 con formazioni del Partito Comunista Italiano commissario politico delle brigate garibaldine del 3° settore. Dopo la fine della guerra continuò l’attività politica nel Pci in prima fila fino alla sua morte, nel marzo 1967.

DI LEO Angelo

nato a Palermo il 25/11/1919. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da agosto 1944, Brigata Stella Rossa, Brigata Mazzini, Brigata Max, Brigata Inzani Divisione Val Nure.

DI LIBERTO ( Di Liberato) Santo

Nato a S. Cipirello (Palermo) il 5/03/1917, contadino, soldato. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino picentino – dal maggio 1944, Brigata Mak, catturato dai nazifascisti a Pertuse di Ferriere il 13 gennaio 1945 e presumibilmente deportato.

DI MARCO Pietro

nato a Palermo il 23/03/1923. Partigiano da ottobre 1943, area operativa Lazio, formazioni del Partito Socialista di Unità Proletaria.

DI MAURO Alfio

nato a Carlentini ( Siracusa) il 15/05/1916. Partigiano a Roma nella Banda Albertini ( formazioni della Democrazia Cristiana)

DI NOTO Orazio

nato a Gela (Caltanissetta) il 3/02/1908, soldato fanteria. Partigiano in Piemonte da ottobre 1944, Divisione Campana Brigata Michele. Nome di battaglia “ Orazio”.

DI PASQUALE Franco

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 02/01/1925. Partigiano combattente, Brigata Val Pellice e Brigata Val Germanasca della 5a Divisione Giustizia e Libertà, dal 25.05.1944– area operativa Piemonte -, nome di battaglia “ Franco Bersaglieri”.

DI ROSA Angelo

nato a Canicattì (Agrigento) il 30/06/1906, maresciallo esercito. Partigiano a Roma, area Vermicino Morena, formazione Bandiera Rossa.

DI ROSA Giuseppe

nato a Canicattì (Agrigento) il 14/05/1903, radiotecnico. Partigiano a Roma, area Vermicino –Morena, formazione Bandiera Rossa, capobanda.

DI ROSA Salvatore

nato a Ragusa il 6/08/1919, carabiniere militare. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da ottobre 1944, 6a Brigata Fratelli Molinari.

DI SALVO Nicolò

nato a Palagonia ( Catania) il 17 febbraio 1924. Dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 fu preso prigioniero dai tedeschi a Parma nella caserma ove era militare, nel XIX cavalleria. Fuggito, raggiunse il fratello Francesco in Emilia, nel maggio 1944 si aggrega alle formazioni partigiane operative nell’Appenino modenese nell’area di Montefiorito, in una brigata Garibaldi, nome di battaglia “ Corsaro”. Morto giorno 1 aprile 2018.

DI VITA Luigi

nato a S. Cataldo ( Caltanissetta) il 10/04/1924, marinaio. Partigiano in Piemonte dall’agosto 1944, 100a Brigata Garibaldi. Nome di battaglia “ Vampa”.

DI VITA Giuseppe

nato a Chiaramonte Gulfi ( Ragusa) l’1/06/1911, operaio, caporal maggiore. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal giugno 1944, 2° Brigata Busconi.

DOMINICI ( Domenici) Ottavio

nato a Agrigento il 10/06/1908, carabiniere. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da dicembre 1944, 7a Brigata Cerri.

DUGO Michele

nato a Modica ( Ragusa) il 16/03/1901, ferroviere, partigiano nel Lazio.

ESPOSITO Bernardo

nato a Palermo l’1/06/1914, commerciante. Partigiano da 8 settembre 1943, area operativa Lazio, formazioni del Partito Socialista di Unità Proletaria.

FAILLA Gaetano

nato a Regalbuto ( Enna) il 27/07/1916, operaio, soldato. Partigiano in Emilia Romagna – nel ferrarese– dall’ aprile 1944, 35a Bis M. Babini, Battaglione E. Fogli.

FALZONE Cataldo

nato a S. Cataldo ( Caltanissetta) il 27/08/1915, soldato esercito. Partigiano in Piemonte dal marzo 1944, 1a Divisione GL Brigata Valle Stura. Nome di battaglia “ Aldo”.

FALZONE Salvatore

Nato a S. Cataldo ( Caltanissetta) il 9/03/1914, Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, 1a Divisione Langhe. Nome di battaglia “ Mortale”.

FALZONE Salvatore

nato a Palermo il 11/11/1898. Partigiano da ottobre 1943, area operativa Lazio, rimasto ferito.

FARANNA Angelo

nato a Palermo il 27/07/1901, partigiano nelle Marche Banda Fazzini.

FASULO Empedocle

nato a Caltanissetta 7/01/1891, impiegato. Partigiano a Roma, formazioni del Partito d’Azione, poi partigiano combattente in Abruzzo.

FAZIO Alfonso

nato a Caltanissetta l’1/01/1892, ten. colonnello della 4° Armata in Francia. Iniziò la sua attiva collaborazione con la Resistenza in Piemonte già dal giorno dopo della firma dell’armistizio del’8 settembre 1943. Prima nell’organizzazione “Operti”, poi nella Banda Beltrami, Div. Beltrami fino al novembre 1943. Successivamente, fino alla Liberazione, Capo servizio della struttura informativa. Nome di battaglia “ Calamita”.

FAZIO Salvatore

nato a Agrigento il 12/12/1920, falegname, soldato fanteria. Partigiano in Grecia dal settembre 1943, rimasto ferito.

FAZZINO Vincenzo

nato a Sortino ( Siracusa) il 22/01/1919, soldato 84° Reggimento Fanteria, – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato.

FEDELE Giuseppe

nato a Catania il 30/08/1916. Partigiano in Emilia Romahna – Appennino piacentino – dal luglio 1944, 2a Brigata Busconi.

FERLITO Giuseppe

nato a Aci S. Antonio ( Catania) il 3/03/1913, tenente Distaccamento carristi Divisione Venezia – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

FERRARA Giovanni

nato a Scordia Catania il 25/02/1920. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – da agosto 1944, 141a Brigata Castagnetti.

FERRIGNO Angelo

nato a Gela ( Caltanissetta) il 19/05/1929, militare. Partigiano in Piemonte, Divisione Alpi Brigata Val Tanaro.

FERRO  Angelo                          

Nato a Caltanissetta il 9/05/1916, partigiano in Piemonte, Div C GL 5° Settore, dal 01/04/1945 , nome di battaglia “Angelo.     

FICILI Salvatore

nato a Scicli ( Ragusa) il 4/01/24, soldato . Dopo l’armistizio dell’8 settembre restò rifugiato in una casa colonica in contrada Sant’Andrea ( Tolentino). Successivamente al bando di arruolamento obbligatorio emanato dalla RSI, rastrellato dai fascisti e ucciso a colpi di mitra il 7 dicembre 1943 a Tolentino ( Macerata). Una strada di Tolentino è intitolata al giovane martire.

FIGLIOLI Giovanni

nato a Marsala ( Trapani) il 22/02/1926, studente. Partigiano in Toscana, Divisione Ottavio Ricci, 12° Brigata Garibaldi Fermo Ognibene, zona operativa nell’area di Prato. Ucciso il 30 aprile 1945 a Ozzano Taro – Collecchio ( Prato). Nome di battaglia “ Tom”.

FIORELLO Giuseppe

nato a Caltanissetta l’11/01/1917. Aviere a Torino. Partigiano da inizio ottobre 1944 nella 17° Brigata SAP Ciriè. Nome di battaglia “Bob”.

FOLLI Angelo

nato a Enna nel 1908. Finanziere a Niksic Montenegro. Dopo l’armistizio assieme ai suoi commilitoni iniziò la lotta di resistenza ai nazisti. Morto nel dicembre 1943 a Foca Bosnia per malattia, sepolto nel Kosovo.

FONTANA Giuseppe

nato a Marsala ( Trapani) il 26/01/1923, soldato 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro / Jugoslavia.

FORTE Armando

nato a Scordia ( Catania) il 22/06/1920, impiegato. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal novembre 1943, SIM

FORTE Giusto

nato a Catania il 16/08/1912, vicecommissario ps. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – ottobre 1943, SIM.

FORTUNATO Leonardo

nato a Marsala ( Trapani) il 9/02/1919 soldato fanteria. Partigiano in Toscana, area operativa del pratese, Divisione Val Ceno, 32a Brigata Garibaldi Monte Penna. Ucciso in combattimento il 27/08/1944 a Monte Tomarlo – Bedonia ( Prato). Medaglia di bronzo.

FRAGLICA Nunzio

nato a Gela ( Caltanissetta) il 24/04/1918, aviere. Partigiano in Piemonte dal maggio 1944, Rgpt Davuto Giorgio. Nome di battaglia “ Froglica”.

FRODA’ Giacomo

nato a Messina il 18/01/1922, carabiniere. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal gennaio 1945, 7a Brigata Cerri.

FUCILE Francesco

nato a Messina il 10 aprile 1927, partigiano nelle formazioni dell’ E.P.L.J. – esercito popolare liberazione Jugoslavia.

FUSILLO Alfeo

nato a Carlentini (Siracusa) l’08/03/1923, fucilato a Scutari (Albania) il 28 novembre 1944, medaglia d’argento al valor militare alla memoria. 

GAGLIANO Francesco

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 06/01/ 1915. Militare a Torino, partigiano combattente in Piemonte, 1a Brigata della 7° Divisione Monferrato, da 1.10.1944.

GALATI Angelo

nato a Mazzarino ( Caltanissetta) il 2/07/1921, contadino, soldato fanteria. Partigiano in Piemonte dal settembre 1944, Brigata Val Mongia, 4a Divisione Alpi. Nome di battaglia “ Angelo”.

GALIANO Antonio

nato a Favara ( Agrigento) il28/09/1902. Emigrato a Milano. Fu guida nella sua fabbrica (OM) nella partecipazione ai grandi scioperi del marzo del 1944 che si svolsero a Milano e nel nord Italia nella fase più violenta della RSI. Arrestato fu deportato a Mauthausen, dove giunse l’8 aprile, poi a Gusen. Classificato schutz, prigioniero politico sovversivo. Impavido svolse sabotaggi nell’officina Steyr di Gusen. Morì a Messina il 13 giugno 1947 in conseguenza delle violenze subite nel lager.

GALIBO’ Lillo

nato a Villarosa ( Enna) il 2/01/1922, bracciante, sergente. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – da agosto 1944, Comando Divisione Val Nure.

GALLETTA Biagio

nato a Messina il 1 luglio 1920, partigiano della Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Fratelli Fontanot, caduto in combattimento il 22 febbraio1945 a Potok Vrh – Novo Mesto ( Slovenia) sepolto a Podgrad con il nome di Galletti Biagio.

GANDOLFO Mario

nato a Marsala ( Trapani) il 29/03/1914, insegnante, ufficiale di cavalleria. Partigiano in Toscana, 5° Brigata Ottavio Sorani. Ucciso in combattimento l’11/08/1944 a Firenze.

GAROFALO Giovanni

nato a Giarratana ( Ragusa) il 17/04/1920. Partigiano in Piemonte, 20a Brigata Garibaldi, morto in combattimento il 27/08/1944. Nome di battaglia “ Fra Diavolo”.

GARUFI Giuseppe

nato a S.Teresa Riva ( Messina) il 20/05/1918. Partigiano in Piemonte, Div. Autonoma Val Chisone, morto in combattimento l’1/09/1944 a Cumiana ( Torino).

GENCO Vincenzo

nato a Mussomeli ( Caltanissetta) il 29/07/1899. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da aprile 1944, SIM.

GENNARO Francesco

nato a Calatafimi ( Trapani) il 9/08/1922, soldato 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro / Jugoslavia.

GENOVESE Antonio

nato a S. Cataldo ( Caltanissetta) il 7/03/1914, maresciallo artiglieria. Partigiano in Piemonte da febbraio 1945, SIM del CMRP. Nome di battaglia “ Bellini Enzo”.

GERACI Alfonso

nato a Caltanissetta il 10/10/1914. Deportato nel lager di Dachau il 22/09/1943, classificato come “schutz” –prigioniero politico -. Trasferito a Buchenwald a fine ottobre dello stesso anno. Muore a Ortelsbruch, sottocampo di Buchenwald il 28/3/1944.

GERACI Domenico

nato a Scaletta Zanclea ( Messina) il 14/04/1921, meccanico. Arrestato a Salsomaggiore ( Parma), deportato a Mauthausen, giunge 4/02/1945, classificato “ schutz” – prigioniero politico. Nel mese di febbraio trasferito a Gusen, sottocampo di Mauthausen.

GIAQUINTO Giovanni Battista

nato a Trapani il 12/02/1905, dopo il diploma al Liceo Classico si trasferì in Veneto, laureatosi in giurisprudenza a Padova. Durante la Resistenza membro del CLN di Venezia. Dopo la Liberazione nominato vicesindaco di Venezia, eletto sindaco dal 1946-al 1951.

GIOE’ Vincenzo

nato a Caltanissetta il 19/01/1923, contadino. Militare in Piemonte. Partigiano nella regione dal luglio 1944 nella Div R. Cattaneo, nome di battaglia “Vincenzo”.

GIORDANO Giovanni

nato a Valguarnera ( Enna) il 2/06/1922, operaio, soldato. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal dicembre 1944, 38a Brigata A. Villa.

GIORDANO Rosario

nato a S. Cataldo ( Caltanissetta) il 31/01/1919. Partigiano in Piemonte, Divisione B Buozzi.

GIRMENIA Giuseppe

nato a Pachino ( Siracusa) il 21/10/1922. Partigiano in Piemonte dall’agosto 1944, morto in combattimento il 30/11/1944 a Montanaro ( Torino).

GIUDICE Maria

nata a Codesillo ( Pavia) il 27 aprile 1880. Sindacalista sempre in primo piano già all’inizio del novecento, per circa vent’anni operò in Piemonte e Lombardia. Alla fine della prima guerra mondiale si trasferisce a Catania dove sposa l’avv. Socialista Giuseppe Sapienza. Mamma della scrittrice Goliarda Sapienza. All’inizio degli anni 40 assieme alla famiglia si trasferì a Roma. Partecipò attivamente ai movimenti della resistenza nella capitale e alla Brigata “Vespri” coordinata dal marito. Alla fine della guerra ritornò a Catania.

GIUFFRE’ Carmelo

nato a Palermo il 22/02/1908, ufficiale in SPE, maggiore. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal giugno 1944, Comando Unico Piacenza, vicecomandante.

GIULIANA Salvatore

nato a Riesi ( Caltanissetta) il 6/02/1921. Deportato nel lager di Dachau, giunge il 22/09/1943, classificato come “ schutz” –deportato politico. A fine ottobre trasferito a Buchenwald, successivamente a Dora. Muore a Salza, sottocampo di Dora l’1/03/1944.

GIUNTA Giuseppe

nato a S. Cataldo ( Caltanissetta) il 2/06/1920. Partigiano in Piemonte dal maggio 1944, Brigata Val Germanasca, Divisione Val Chisone.

GIUNTA Salvatore

nato a Caltanissetta l’8/12/1920, studente. Sottotenente artigliere Aosta. Si aggregò alla Resistenza in Piemonte fin dai giorni successivi all’armistizio. Formaz. Garibaldi, poi 8a Divisione Val Orco

fino alla Liberazione. Nome di battaglia “ Saccico, Franceschi”.

GODINO Giuseppe

nato a Marsala (Trapani) IL 4/11/1920. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da agosto 1944, 141a Brigata Castagnetti.

GRACEFFO Calogero

nato a Agrigento il 9/09/1923, carabiniere. Ucciso, assieme ad altri giovani considerati partigiani dai nazifascisti, il 20 giugno 1944 a Jesi ( Ancona). Una strage efferata, effettuata dopo il riconoscimento da parte di una spia. Seviziato, torturato e ucciso a colpi di mitra.

GRANELLO Giuseppe

nato a Gela ( Caltanissetta) l’11/11/1917, muratore. Deportato ad Auschwitz, poi a Mauthausen, giunge il 15/02/1945, classificato “ schutz” – deportato politico. Muore a Mauthausen il 23/03/1945.

GRASSO Giovanni

nato a Caltagirone ( Catania) il 9/11/1921. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – da ottobre 1944, 1a Brigata Diego.

GRECO Giuseppe

nato a Palermo nel 1917, militare dell’esercito in Veneto fino all’armistizio – forse appartenente alla Divisione partigiana Pasubio-. Fucilato durante un rastrellamento della fascista GNR di Vicenza in Contrà Faggiana – Val Chiampo (Vi) l’11 novembre 1944.

GRIGNANI Andrea

nato a Marsala (Trapani) il 22/07/1904, maresciallo. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal febbraio 1945, Comando divisione Val Nure.

GUARNIERA Vincenzo

nato a Catania il 14/04/1906. Maresciallo dell’aeronautica durante la guerra. Subito dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 partecipa attivamente alla resistenza a Roma. Comandante di una delle più importanti formazioni militari dell’organizzazione “ Bandiera Rossa” – Movimento comunista d’Italia –, operativa nella capitale. Nome di battaglia “ Tommaso Moro”.

GUASTELLA Francesco

nato a Ragusa il 5/03/1918, caporal maggiore 1° Battaglione Genio Alpino- Divisione Partigiana Garibaldi dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro / Jugoslavia.

GURRIERI Giuseppe

nato a Chiaramonte Gulfi ( Ragusa), dopo l’armistizio aggregatosi a una formazione partigiana marchigiana, detto “Pino”. Fucilato dai nazifascisti il 22 marzo 1944 nella strage di Montalto di Cessapalombo ( Macerata) assieme ad altri 32 antifascisti, tutti giovanissimi, in gran parte di Tolentino.

IEMOLO Vincenzo

nato a Modica ( Ragusa) il 5/09/1918, contadino, soldato. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dal gennaio 1945, 5a brigata Ciancio.

INDELICATO Sante

nato a Ribera ( Agrigento) il 18/02/1918, soldato del 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato croce di guerra.

INDOVINO Federico ( Grillo Antonio)

nato a Valguarnera ( Enna) il 24/02/1921cl. 21, maestro elementare. Ufficiale del Regio Esercito, dopo l’8 settembre si rifugia a S. Caterina di Tretto – Schio (Vi) dove è assunto con il falso nome di Antonio Grillo presso le scuole elementari. Arrestato il 30 aprile 1944, deportato a Mauthausen, giunge il 7/08/1944, classificato come “Schutz” – prigioniero politico -. Muore a Gusen il 23/04/1945.

INGEGNERI Antonio

nato a Taormina (Messina) il 28 settembre 1920, partigiano nella Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Fratelli Fontanot – Btg.3° ( Friuli-Jugoslavia), preso prigioniero dai nazifascisti nell’offensiva iniziata l’8 ottobre 1944, deportato, muore a Gusen / Mauthausen il 26 gennaio 1945.

INGEGNERI Giuseppe

nato a Taormina ( Messina) il 5 dicembre 1926, partigiano nella Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Fratelli Fontanot Btg 3° ( Friuli-Jugoslavia), preso prigioniero dai nazifascisti nell’offensiva iniziata l’8 ottobre 1944, deportato, morto a Melk – Mauthausen tra l’11 e il 14 marzo 1945.

INGOGLIA Giuseppe

nato a Camporeale (Trapani) il 4/09/1920, agricoltore, soldato. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal maggio 1944, Brigata Max.

INTERLICI Giuseppe

nato a Gela ( Caltanissetta) il 7/08/1920, soldato esercito. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, Form. Mauri, 103° Brigata Amendola. Nome di battaglia “Peppino”.

IACONO Giovanni

nato a Ragusa il 31/03/1898, maresciallo militare. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da ottobre 1944, 5a Brigata Ciancio.

LACAGNINA Lucio

nato a Caltanissetta il 12/10/1911. Deportato a Mauthausen nel 1944, classificato come “schutz” prigioniero politico. Muore a Gusen, sottocampo di Mauthausen il 26/01/1945.

LA CAGNINA Pasquale

nato a Caltanissetta il 6/02/1920, fucilato per rappresaglia dai nazifascisti il 2 febbraio 1945.

LA MARCA Benedetto

nato a Leonforte ( Enna) il 17/08/1920. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – da agosto 1944, SIM.

LO MONACO Francesco

nato a Mazzarino ( Caltanissetta) il 7/10/1919, aviere. Partigiano in Piemonte da ottobre 1943, 8° Divisione GL. Nome di battaglia “Smit”.

LA PORTA Giuseppe

nato a Buseto Palizzolo ( Trapani) il 21/10/1922, genio esercito. Partigiano in Piemonte dal dicembre 1943, 1a Divisione 19a Brigata Garibaldi, morto in combattimento il 23/03/1944 a Castellamonte ( Torino).

LA ROCCA Giuseppe

nato a Licata ( Agrigento) il 26/04/1924, contadino, soldato esercito. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, 3a Divisione alpina Val Josina.

LA ROCCA Giuseppe

nato a Mazzarino ( Caltanissetta) il 7/01/1899, appuntato carabinieri. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, Brigata Varallo, 7° Brigata SAP De Angeli. Nome di battaglia “ Peppino”.

LA ROSA Antonino

nato a Catania il 9/12/1912, dottore, tenente. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da agosto 1944, CLN provinciale. Nome di battaglia “ D’Amico”.

LA ROSA Remo

nato a Gela ( Caltanissetta) il 19/02/1910. Militare, partigiano in Piemonte dall’ottobre 1944, Divisione Campana GL. Nome di battaglia “ Bruno”.

LA ROSA Salvatore

Nato a Aragona ( Agrigento). Soldato, ucciso dai nazifascisti nella strage delle Fosse Ardeatine ( Roma) il 24 marzo 1944. Il riconoscimento salma è avvenuto all’inizio del 2012, grazie al dna.

LARDIZZONE Giuseppe

nato a Militello ( Catania) il 9/08/1916, calzolaio, soldato. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dal giugno 1944, Comando Divisione Val Nure.

LAURICELLA  Giuseppe                   

nato a Caltanissetta  il 10.04.1924,  soldato esercito, partigiano in Piemonte dal 25.02.1945, 180° Brigata Garibaldi, nome di battaglia “Siculo”.

LA VASCA Antonio

nato a Favara ( Agrigento) il 14/05/1919, caporale 1° Battaglione Genio Alpino – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

LEONE Angelo

nato a Palma di Montechiaro ( Agrigento) il 22/11/1916, caporale 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato croce di guerra

LETO Giuseppe

nato a Balestrate ( Palermo) il 25/04/1913, sottotenente 84° Reggimento Fanteria – Divisione

Partigiana Garibaldi, operante dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Medaglia di bronzo.

LEVANTINO Pietro

nato a Villagrazia ( Palermo) il 13/06/1922, bracciante, sergente. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – da agosto 1944, 3a Brigata Paolo.

LIBERTINI Gesualdo

nato a Caltagirone ( Catania) il 15/01/1915, sottotenente 19° Compagnia Teleradio – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

LIBRIZZI Eusebio

nato a Sommatino ( Caltanissetta) il 2/01/1914. Internato a Bolzano, poi deportato a Dachau l’1/09/1944, provenendo da Auschwitz, classificato come “schutz” –prigioniero politico. Trasferito a Buchenwald nel dicembre 1944. Muore a Ohrdurf, sottocampo di Buchenwald il 4/01/1945.

LICARDI Alfio

nato a Biancavilla ( Catania) il 19/03/1919, operaio, soldato. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal luglio 1944, 5a Brigata Ciancio.

LICITRA Giovanni

nato a Vittoria ( Ragusa) il 14/11/1917, caporale 76° Compagnia Genio Artieri – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

LICITRI Salvatore

nato a Caltanissetta l’1/07/1926, diciottenne partigiano in Piemonte dal settembre 1944, Divisione R. Cattaneo, nome di battaglia “Fulmine”.

LIOTTA Mario

nato a Gela ( Caltanissetta) l’1/10/1921, soldato 84° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro / Jugoslavia.

LO BELLO Pietro

nato a Palermo l’8/02/1924, Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – da aprile 1944, 3a Brigata Paolo.

LODATO Nunzio

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 22.03.1919, aviere, partigiano in Piemonte, Brigata Moncada della 43a Divisione De Vitis.

LOMAGLIO Edmondo

nato a Caltanissetta il 3/10/1921, autiere, partigiano in Piemonte dall’agosto 1944 nel 24a brigata SAP Rissone, nome di battaglia “Eddy”.

LOMBARDO Gaetano

nato a Ravanusa ( Agrigento) il 6/04/1921, sergente maggiore 19° Reggimento Artiglieria da Campagna – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato.

LO MANTO Salvatrice

nata Mussomeli ( Caltanissetta) il 5/07/1921, emigrata con la famiglia in Piemonte. Partigiana dall’agosto 1944, Divisione Davito Giorgio. Nome di battaglia “ Salvatrice”.

LONGO Adolfo

nato a Leonforte( Enna) il 29/10/1895, Ufficiale R.E. in SPE, maggiore. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dall’ ottobre 1943, SIM.

LONGO Nunzio

nato a Nicolosi ( Catania) il 10/09/1920. Partigiano in Piemonte dal gennaio 1945, 3° Divisione Langhe GL BRG. Nome di battaglia “Nunzio”.

LO BIANCO Gaetano

nato a Caltagirone ( Catania) il 25/10/1920. Partigiano in Piemonte dal gennaio 1944, 48a Brigata Garibaldi, morto in combattimento, ucciso dalle SS tedesche, il 29/06/1944 a Bard ( Valle d’Aosta). Nome di battaglia “ Carabiniere”.

LO IACONO Pasquale

nato a Gela ( Caltanissetta) l/1/01/1918, artigliere -Novara. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, Brigata L. Moncada, Divisione De Vitis.

LO PIANO Michele

nato a Caltanissetta il 16/07/1921, partigiano in Piemonte nella 4a Divisione Alpi brigata Val Tanaro.

LO SARDO Antonino

nato a Ventimiglia di Sicilia ( Palermo) il 6/12/1917, autista. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dal settembre 1944, 38a brigata A. Villa.

LUCA Giuseppe

nato a Caltanissetta l’11/12/1920, pontiere del genio. Partigiano in Piemonte dall’aprile del 1944 nella 5a Divisione Val Pellice, nome di battaglia “ Beppe”. Arrestato e deportato a Dachau, dove giunse il 1/10/1944, classificato come “schutz” – deportato politico. Poi trasferito a Buchenwald, quindi di nuovo a Dachau.

LUMIA Diego

nato a San Cataldo ( Caltanissetta) il 29/09/1896. Arrestato ad Ales ( Francia), deportato a Dachau il 28/08/1944, classificato come “schutz” – prigioniero politico. Muore a Dachau il 21/01/1945.

LUNETTA Filippo

nato a Palermo il 26/09/1923, soldato 19° Reggimento Artiglieria di Campagna – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

LUNETTA Salvatore

nato a S. Cataldo ( Caltanissetta) il 10/04/1920, artigliere Torino. Partigiano in Piemonte dal marzo 1944, Brigata Lillo Moncada, 43° Divisione De Vitis.

LUPPINI Alfio

nato a Castiglione di Sicilia ( Catania) l’11/04/1920, fornaio. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal giugno 1944, 1a Brigata Oltre Po.

MACALUSO Leonardo

nato a Marianopoli ( Caltanissetta) il 3/11/1916, soldato 84° Reggimento Fanteria- Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

MACEO Salvatore

nato a Barcellona P.G. (Messina) il 12/09/1920, partigiano nella Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Fratelli Fontanot ( Friuli- Jugoslavia), sarto di battaglione.

MAGRO Salvatore

nato a Palermo il 25/08/1916, operaio, aviere. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal luglio 1944, 1a Brigata Diego.

MAIO Giuseppe

nato a Messina il 4/07/1918, maresciallo di polizia militare. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da agosto 1944, 7a Brigata Cerri. Nome di battaglia “ barba primo”.

MALAN Frida

nata a Catania il 10 03 1917, figlia di un pastore valdese, dopo diversi anni si stabilisce a Torino, insegnante a Torre Pellice. Successivamente l’8 settembre fa parte della Resistenza. Staffetta e partigiana combattente nella Val Pellice, organizza il movimento femminile del Partito d’Azione, prese parte dell’insurrezione di Torino.

MANFORTE Nicola

nato a Scordia ( Catania) il 27/07/1920, soldato 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro /Jugoslavia.

MANGANO Antonio

nato a Fiumefreddo ( Catania) il 18 aprile 1921, bracciante. Partigiano combattente nella zona di Salsomaggiore ( Parma), aggregato alla brigata 31° Garibaldi costituita dai distaccamenti Bottoni e Vignali. Nome di battaglia “ Mitraglia”.

MARABELLA Paolo

nato a Ribera ( Agrigento) il 15/01/1919, caporale 19° Reggimento Artiglieria da Campagna – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

MARAGLIANO Giovanni

nato a Porto Empedocle (Agrigento) il 15/10/1894, mediatore . Partigiano in Emilia Romagna – nel ferrarese- da agosto 1944, 35° Bis M.Babini. Antifascista, fu arrestato nel dicembre 1943, fuggì nell’agosto del 1944.

MARASA’ Gaetano

nato a Palermo il 12/07/1919 impiegato, soldato fanteria. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da agosto 1944, Comando di Divisione Val Nure.

MARCHESE Francesco

nato a Mistretta (Messina) il 8/01/1921, professore. Partigiano in Emilia Romagna – nel ferrarese– dall’ ottobre 1944, 35a B. Rizzieri.

MARCHESE Natale

Nato a Troina ( Enna) il 18/11/1893, partigiano nella Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Bruno Buozzi ( Friuli-Jugoslavia), arrestato il 7 gennaio 1944 e deportato a Mauthausen, morto nel lager l’1/03/1945.

MARINO Giuseppe

Nato a Catania nel 1924. Ucciso dai nazifascisti a Montepulciano 23 Giugno 1944. Catturato dai tedeschi il 21 giugno fu impiccato in un lampione a pochi passi della chiesa si S. Agostino, dopo due giorni di orrende torture. A Montepulciano è ricordato con una lapide posta il 18.2.1945.

MARINO Giuseppe

nato a Canicattì ( Agrigento) il 12/02/1922. Caporale esercito, partigiano in Piemonte dal luglio 1944, 7a Divisione Autonoma 2a Brigata. Nome di battaglia “ Marino”.

MASSIMINO Giuseppe

nato a Catania l’11/11/1920. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da ottobre 1944, Brigata Stella Rossa.

MARINO ( I) Umberto

nato a Lentini ( Siracusa) l’1/09/1917, tenente di complemento 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

MASTROSIMONE Bernardo

nato a San. Cataldo ( Caltanissetta) il 4/07/1914, sergente fanteria. Partigiano in Piemonte dal gennaio 1944, Divisione Autonoma Monferrato, 7a brigata Divisione Mat Buozzi. Nome di battaglia “ Nardo”.

MASTROSIMONE  Giovanni   

nato a  Caltanissetta il 2.05.1913, partigiano in Piemonte dall’agosto 1944 al 8.06.1945, Divisione Buozzi 3a Brigata, nome di battaglia “Simon”.    

MASTROSIMONE Filippo

nato a Caltanissetta il 16/05/1904, militare in Piemonte. Partigiano nella stessa regione dal maggio 1944 nell’8a Divisione Autonoma.

MASTROSIMONE Salvatore

nato a Caltanissetta il 30/03/1920, militare nella marina. Partigiano in Piemonte dall’aprile del 1944, prima nella Banda Di Marco, poi nella 12a Divisione Autonoma, nome di battaglia “Morgan”.

MAUGERI Domenico

nato a Castel di Iudica (Catania) nel 1922. Partigiano in Emilia Romagna – nel ferrarese – dal giugno 1944, 35° Bis M. Babini. Fucilato dalle Brigate Nere

MAZZARA Corrado

nato a Avola (Siracusa) il 20 settembre 1926, partigiano nella Divisione Garibaldi Natisone ( Friuli-Jugoslavia).

MEDICO Angelo

nato a Caltanissetta il 2/04/1911, militare a Torino. Partigiano in Piemonte dall’agosto 1944 nella 19a Brigata SAP Valentino, nome di battaglia “Fulmine”.

MELI Giuseppe

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 22/03/1922, contadino. Partigiano combattente in Piemonte, 1a Divisione Langhe dal 15.09.1944, nome di battaglia “ Renato”.

MENINGI Grazia

nata a Marsala ( Trapani) il 3 novembre 1903, inizia il suo impegno operativo antifascista come staffetta nel comando di Divisione, poi partigiana combattente nella Divisione 1°Divisione Matteotti Monferrato Italo Rossi – “I Rossi Combattenti”- operante in Piemonte nella zona del Monferrato, da 12 maggio 1944 al 7 giugno 1945, nome di battaglia “signora Palmieri”.

MERINNO Angelo

nato a Gela ( Caltanissetta) il 21/05/1912, sergente mag. fanteria. Partigiano in Piemonte dal settembre 1943, 47a Brigata Garibaldi, 9a Divisione GL Brigata Montano. Nome di battaglia “Angelo”.

MESSINA Gaetano

nato a Ali Marina ( Messina) il 9/03/1917, sottotenente di complemento della Divisione Venezia – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato

MICCICHE’ Luigi

nato a Caltanissetta il 5/02/1923, soldato Genio. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, Divisione R. Cattaneo.

MICIELI Giovanni

nato a Comiso ( Ragusa) il 9/01/1920, caporale 76° Compagnia Artieri della Divisione Venezia- Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

MIGLIORI Carmelo

nato a Caltanissetta il 20/09/1919. Sergente artiglieria. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, Brigata Valle Grana e 1a Divisione GL . Nome di Battaglia “ Carmelo”.

MILAZZO Giuseppe

nato a Canicattì ( Agrigento) il 18/07/1918, sottotenente 83° Reggimento Fanteria -– Divisione Partigiana Garibaldi, operante dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 contro i nazisti in Montenegro/Jugoslavia. Medaglia di bronzo.

MINARDI Pasquale

nato a Pachino ( Siracusa) il 4/01/1921, 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

MINEO Gianni

nato a Santa Flavia ( Palermo) il 27 03 1921. Sergente carrista, dopo l’armistizio dell’8 settembre si trovava nelle zone di Arezzo, si aggregò alla XXIII brigata garibaldina, comandante – S. ten. – del gruppo X. Il 29 giugno del 1944 con una sua intrepida azione scongiurò la fucilazione di 209 ostaggi civili minacciata dai tedeschi rinchiusi nella chiesa di Chiassa superiore. Il parco pubblico di Chiassa è dedicato a Mineo.

MINICHELLI Vittorio                   

nato a Caltanissetta il 3.03.1920, muratore, soldato esercito, partigiano in Piemonte, ex Divisione Augusta, Brigata Cordero, nome di battaglia “Vittorio”.  

MIRA Domenico

nato a Siculiana ( Agrigento) il 7/04/1919, soldato del’ 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

MIRABELLA Carmelo

nato a Ispica ( Ragusa) il 21/10/1917, soldato 26° Magazzino Automb. di C.A., – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

MISERENDINO Carlo

nato a Palermo il 7/07/1894, professore. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal giugno 1944, Comando divisione Val d’Arda.

MISTRETTA Vincenzo

nato a Acquaviva Platani ( Caltanissetta) il 13/06/1916, soldato 84° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

MODILLO Giuseppe

nato a Caltanissetta il 14/02/1914. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, 1a Divisione Langhe. Nome di battaglia “Rodolfo”.

MONTANBANO Vincenzo

nato a Misilmeri ( Palermo) il 10/02/1921. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – da agosto 1944, 5a Brigata Ciancio.

MONTALBANO Salvatore

nato a Misilmeri ( Palermo) il 23/03/1919. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da agosto 1944, 5a Brigata Ciancio.

MORSO Achille

nato a Gela ( Caltanissetta) il 24/01/1921, militare Torino. Partigiano in Piemonte dal settembre 1944, Divisione G. Davito 2a Brigata.

MOSSUTTO Vincenzo

nato a Agrigento il 24/08/1905, soldato. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dal settembre 1944, 2a brigata di manovra.

MUSCARA’ Maria Antonietta

nata a Messina il 23/01/1895, casalinga. Partigiana in Emilia Romagna – nel ferrarese – dal settembre 1943, 35a B. Rizzieri. Nel marzo del 1943 fu arrestata per offese al re e al duce e rinchiusa nel carcere di Alì a Messina, trasferitasi a Ferrara dopo l’armistizio entrò in clandestinità partecipando alla Lotta di Liberazione.

MUSCARELLO Francesco

nato a Mezzojuso (Palermo) il 13/02/1892, ufficiale SPE, tenente colonnello. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal maggio 1944, SIM.

NARBONE Luigi

nato a Canicattì ( Agrigento) il 24/11/1921. Partigiano in Toscana, fucilato dai tedeschi il 12 agosto 1944 a Ponte Foggia ( Pistoia).

NATOLI Aldo

nato a Messina il 20 settembre 1913. Medico chirurgo, condannato a cinque anni di carcere nel 1940 per attività antifascista. Dopo la caduta del regime- 25 luglio 1943- fu tra gli organizzatori della Resistenza a Roma, responsabile dello strumento informativo “ l’Unità clandestina”, curò un servizio radio. Successivamente fu dirigente e parlamentare del Pci.

NAVARRA Giuseppe

nato a Nicolosi ( Catania) il 18/09/1922, carabiniere 258° Sezione CC.RR – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro / Jugoslavia.

NICASTRO Alfonso

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 28gennaio 1923, artigliere esercito. Partigiano combattente in Piemonte nella: 1a e 3a Divisione Giustizia e Libertà, 1a Brigata, da 8.08.1944, comandante di distaccamento, nome di battaglia “ Carlo”.

NOCERA Salvatore

nato a Agrigento il 28/03/1924. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal novembre 1944 59a Brigata Caio.

NOTO Vincenza

nata a Mussomeli ( Caltanissetta), emigrata in Piemonte. Partigiana dal giugno 1944, Divisione Mat. Davito, morta il 26/10/1944.

NUMMERI Franco

nato a Messina il 15/04/1920, marinaio. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – da luglio 1944, 2° Brigata Busconi.

OMINI Gaetano

nato a San Cataldo ( Caltanissetta) il 6/01/1919, contadino, aviere. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, 4a Brigata Garibaldi. Nome di battaglia “ Luigi”.

ONORATO Antonino

nato a Palermo il 2/04/1918. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – da luglio 1944 Comando Unico, capitano

ORLANDO Eustachio

nato a Caltanissetta il 13/07/1911, sergente mag. Esercito. Partigiano in Piemonte dal maggio 1944, 1a Brigata Garibaldi e Brigata Autonoma Val Mongia. Nome di battaglia “ Ottavio”.

ORLANDO Gioacchino

nato a Canicattì ( Agrigento) l’1/01/1922. Partigiano in Piemonte dal gennaio 1945, 1a Brigata Garibaldi, morto a Casale Monferrato ( Alessandria) a seguito di ferita il 28/04/1945. Nome di battaglia “ Iarun”.

ORTUGNO Alessandro

nato a Licata (Agrigento) il 3/10/1907. Partigiano in Emilia Romagna, Appennino piacentino, dal settembre 1944, Comando provinciale SAP.

PACE Giuseppe

nato a Trapani il 25 luglio 1921, Divisione Garibaldi Brgt. Bruno Montina – G.A.P. Friuli Btg. 2a, nome di battaglia “Trapani”, arrestato il 14 luglio 1944 e deportato (Zangberg – Muldorf) agosto

1944.

PACETTO Santo

nato a Scicli ( Ragusa) il 23/08/1917, tenente 84° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’ 8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro /

Jugoslavia. Decorato croce di guerra

PALUMBO Calogero

nato a Serradifalco ( Caltanissetta) il 24/08/1918. Deportato a Dachau, giunge il 5/07/1944, classificato come “schutz” – deportato politico. Nel mese di agosto trasferito a Flossenburg. Muore a Hersbruck, sottocampo di Flossenburg il 2/01/1945.

PALUMBO Gaetano

nato a Catania il 24/11/1919. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – da agosto 1944, 2a Brigata Busconi.

PANICOLA Antonio

nato a Marsala ( Trapani) il 28/07/1922, contadino, sergente esercito. Partigiano in Piemonte dal settembre 1943, 1a Divisione Garibaldi Piemonte Lanfranco, 4° Brigata Garibaldi Piemonte.

PANTALEO Francesco

nato a Marsala ( Trapani) il 31/10/1922, agricoltore, esercito. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, 8a Brigata Garibaldi Romagna.

PANZICA Michele

nato a Caltanissetta il 9/02/1913. Tenente artiglieria a Torino. Partigiano in Piemonte dal 19 settembre 1943: Comando 4a Divisone Garibaldi, 1a Brigata Garibaldi. Nome di battaglia “ Silvio”.

PARISI Vincenzo

nato a Marsala ( Trapani) il 28/01/1918, calzolaio, soldato fanteria. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, 6a Divisione Alpina Canavesana, Brigata GL De Palo. Nome di battaglia “Angelo”.

PAPPALARDO Salvatore

nato ad Acireale nel 1915. Partigiano della Brigata garibaldina “Garemi” operante nel territorio di Vicenza, rastrellato dai nazifascisti in Val Leogra alcuni giorni prima. Fucilato a Cà Trenta di Schio (Vi) il 22.6.44 assieme ad altri tre partigiani, per rappresaglia. Erano detenuti presso la caserma Cella.

PARISI Antonio

nato a Castellamare di Stabia ( Trapani) 7/03/1918, soldato 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

PARRINELLO Francesco

nato a Marsala ( Trapani) il 20 gennaio 1925. Emigrato a Torino da bambino assieme alla famiglia. Da ragazzo inizia a lavorare alla Fiat, a 18 anni nel novembre del 1943 si aggrega alle formazioni partigiane operanti in Valsesia, 1° Divisione Garibaldi “ Fratelli Varalli”, 6° brigata Garibaldi Moscatelli, partecipa alla formazione della Repubblica della Valsesia. Poi, fino alla Liberazione, Commissario di battaglione nell’8° brigata SAP “ Alasonatti”.

PARRINELLO Rosario

nato a Marsala ( Trapani) il 2 gennaio 1918, Divisione Garibaldi “ Nino Nannetti” – Brigata “ Cacciatori delle Alpi”, zona operativa Cadore, Belluno, nome di battaglia “ Capitano”. Vivente

PARTIGIANO Ignoto (forse Valerio Savinio “Leone”)

partigiano siciliano del Btg. “Veronese”, Brigata “Stella”, Divisione garibaldina “Garemi” – operante nell’Alto Vicentino e Pedemontana -, caduto in combattimento – assieme ad altri quattro partigiani – il a Contrà Mettifoghi di Vestenanuova in Lessinia (Verona) il 5.02.1945 .

PARTITO Michele

nato a Casteltermini ( Agrigento) nel 1914. Civile ucciso dai nazifascisti nella strage delle Fosse Ardeatine ( Roma) il 24 marzo 1944. Il riconoscimento della salma è avvenuto all’inizio del 2012, grazie al dna.

PASSARE  Giuseppe                     

nato a Caltanissetta il 5.04.1920, partigiano in Piemonte dall’inizio aprile 1945, 2a Divisione Garibaldi , nome di battaglia “ Sicilia”.  

PELLEGRINO Vito

nato a Marsala ( Trapani) il 15/11/1916, avvocato, sottotenente esercito. Partigiano in Jugoslavia( Slovenia), fucilato dai nazifascisti il 28/10/1943 a Zalisec-Zuzemberk ( Slovenia).

PELLIGRA Giorgio

nato a Gela ( Caltanissetta) il 29/10/1908, soldato fanteria. Partigiano in Piemonte dall’ottobre 1944, Divisione Campana Brigata Michele. Nome di battaglia “Romano”.

PEPI Rosario

Nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 07/08/1920, soldato dell’esercito. Partigiano combattente in Piemonte, Brigata Val Pellice e 5a Divisione Giustizia e Libertà, da 4.06.1944.

PERNA Giuseppe

nato a Noto ( Siracusa) il 23/10/1923, sottotenente 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato

PERNACI Lucio

nato a Caltanissetta il 16/01/1900, muratore e poi ferroviere fino al 1927, licenziato per avere rifiutato di iscriversi al PNF. Emigrato a Torino, operaio alla Fiat. Arrestato a Torino per avere partecipato agli scioperi dell’inizio 1944, deportato a Mauthausen. Giunge l/11/03/1944, classificato come “schutz” prigioniero politico. Muore a Gusen, sottocampo di Mauthausen il 27/06/1944.

PERRICONE Vincenzo

nato a Siracusa 10/05/1916. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino, da aprile 1944 38a Brigata SAP.

PERRONE Cosimo

nato a Agrigento il 7/01/1923, soldato del’ 84° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/ Jugoslavia.

PETRALIA Silvia

nata a Catania l’8 gennaio 1927, partigiana nella Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Garibaldi Trieste Btg. 3° garibaldina ( Friuli-Jugoslavia).

PIAZZA Alfonso

nato ad Agrigento il 27 luglio 1919, sottufficiale dell’aeronautica militare, renitente alla leva della RSI. Dopo l’armistizio dell’8 settembre si avvicina alla Resistenza, dall’ottobre del 1944 fa parte della Brigata “Zoello Monari”. Arrestato, fucilato ( assieme ad altri due partigiani) il 10 novembre 1944 a Modena lungo il muro del Vescovado. Nel novembre del 1948 è stata posta una lapide sulla quel è scritto: “Dopo inaudito martirio sacrificarono la giovane vita per la patria e la libertà esempio e monito agli italiani medaglia d’oro Emilio Po partigiano Alfonso Piazza partigiano medaglia d’argento Giacomo Ulivi fucilati in questa piazza dai nazifascisti il 10 novembre 1944.

PICCIONE Filippo

nato a Marsala ( Trapani) il 28 agosto 1921, militare presso il 54° Rgt. Ftr. in Piemonte. Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 si aggrega alle formazioni partigiane operanti nella zona della Valsesia. Prima è operativo nella 1a Divisione Garibaldi “ Fratelli Varalli”, poi nel 124a brigata “Pizio Greta” e nella 6a Brigata “ Nello” battaglione “ G. Porta”. Partecipa alla formazione della Repubblica Valsesia.

PILATO Giuseppe

nato a Burgio (Agrigento) il 20 gennaio 1911, Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Garibaldi Trieste ( Friuli-Jugoslavia), nome di battaglia “ Franco”.

PIRO Antonio

nato a Messina il 15/01/1920. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino– da ottobre 1944, 2a Brigata Busconi.

POLIZZI Giuseppe

nato a Caltanissetta l’1/06/1920, caporale fanteria. Partigiano in Piemonte 1a Divisione Langhe. Nome di Battaglia “Beppe”.

POLLICINO Salvatore

nato a Rometta ( Messina) l’1/02/1909. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, Divisione Val Chisone, morto il 14/08/1944. Circondato dai nazifascisti, per non essere catturato scelse di togliersi la vita.

POMILIA Ernesto

nato a Palermo il 12/07/1923 ( residente a Marsala fin da bambino). Partigiano a Roma, ucciso dai nazifascisti il 4 giugno 1944 a Roma ( giorno della Liberazione della capitale).

PORCINO Sebastiano

nato a Barcellona (Messina) il 20 agosto 1926, partigiano nell’area del Friuli, arrestato deportato a Dachau il 28 febbraio 1944, morto 20 aprile 1945 nel lager di Dietramszell.

PORROVECCHIO Sante

nato a Villarosa ( Enna) il 10/01/1924. Agente militare. Partigiano in Emilia Romagna, Appennino piacentino, dall’agosto 1944, Comando di Divisione Val d’Arda.

PRATO Lorenzo

nato a Marsala ( Trapani) il 7/02/1924, soldato. Partigiano in Iugoslavia dopo l’armistizio del’8 settembre 1043, disperso ( causa di morte) il 26 dicembre 1944 a Novo Mesto ( Slovenia –Jugoslavia).

PROFETA Angelo

nato a Licata ( Agrigento) il 3.08.1923, bracciante. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da maggio 1944, Brigata Val D’arda.

PROVENZA Gaetano

nato a Grotte ( Agrigento) il 30/04/1928. Studente. Partigiano, diciassettenne, in Emilia Romagna, Appennino piacentino, dal febbraio 1945, 38a Brigata A. Villa.

PUGLIESE Nuccio

nato a Giarre ( Catania) il 20/03/1924. Studente/impiegato, caporale esercito. Partigiano in Emilia Romagna, Appennino piacentino, dal marzo 1944, 38a Brigata A. Villa.

PUZZO Angela

nata a Gela ( Caltanissetta) il 3/01/1905. Partigiana in Piemonte dal novembre 1944, 2a Divisione Valle Aosta 183a Brigata.

RACCUIA Giovanni

nato a Raccuia (Messina) il 25/06/ 1922. Partigiano in Friuli –Jugoslavia, Brgt. Garibaldi Trieste

RAFFA Giuseppe

nato a Barcellona P.G. (Messina) il 15 agosto 1915, Divisione Garibaldi Natisone, Intendenza Montes ( Friuli-Jugoslavia), ucciso il 20 marzo 1945 a Ronchi dei Legionari (Gorizia).

RAGONESI Alfio

nato a Nicolosi ( Catania) nel 1916, militare a Bergamo. Dopo l’8 settembre si aggregò ad una Brigata Garibaldi. Ucciso il 2 settembre 1944 a Cerano lungo il fiume Ticino provincia Novara dai fascisti della brigata Cristina. Un monumento lo ricorda, assieme ad altri due partigiani uccisi, a Cerano.

RAGUSA Nicola

nato a Caltanissetta il 2/10/1907, sergente fanteria. Partigiano in Piemonte dal marzo 1944, Formazione Garibaldi e 22a Brigata Collinare.

RALLO Franca 

nata a Marsala ( Trapani) il 30 luglio 1924, fucilata a Novo Mesto ( Slovenia) il 28 ottobre 1943 assieme al marito Vito Pellegrino ( ufficiale, siciliano). Dopo l’armistizio fece parte di un gruppo partigiano. Sono sepolti nel tempietto dei Partigiani di Zuzemberk/ Slovenia.

REALE Stefano

nato a Messina nel 1923, carabiniere militare. Partigiano in Emilia Romagna – nel ferrarese – dal giugno 1944, 35a Bis M. Babini, 28° Gordini.

RIBUFFO Antonino

nato a Palermo il 16/07/1916, operaio. Partigiano in Emilia Rpmagna – nel ferrarese – dal settembre 1944, 35a Bis M. Babini, incarcerato per quattro mesi.

RISERVATO Giuseppe

nato a Palermo il 13/04/1920, ufficiale, tenente in SPE. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da febbraio 1944, Quartier Generale. Nome di battaglia “ Beppe”.

RISERVATO Riccardo

nato a Pantelleria (Trapani) il 3/10/1926, impiegato. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da agosto 1944, 11a Brigata Montesanto.

ROMEO Carmelo

nato a Acireale ( Catania) il 2/02/1922, carabiniere del XXIV Battaglione CC.RR mobilitato – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato croce di guerra

ROSSORE Rosario

nato a Palagonia ( Catania) il 9/04/1919 , agente p.s. militare. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da luglio 1944, Comando di divisione Val Nure.

ROTOLO Fedele

Nato a Corleone (Palermo) il 5 novembre 1909, Divisione Osoppo Brgt. Muratti ( Friuli-Jugoslavia).

RUBINO Matteo

nato a Marsala ( Trapani) il 4/08/1922, contadino, soldato fanteria. Partigiano in Piemonte dal maggio 1944, 15° Divisione Autonoma Alessandria. Nome di battaglia “Marsala”.

SAGLIMBENE Giuseppe

nato a Catania il 14/01/1918. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dal gennaio 1945, Brigata Mak.

SALAMONE Giuseppe

nato a Sutera ( Caltanissetta) il 20/07/1874. Deportato a Mathausen, giunge il 27/06/1944, viene classificato come “ schutz” –deportato politico. Muore a Hartheim l’8/22/1944.

SALANITRO Carmelo

nato ad Adrano ( Catania) il 30/10/1894. Consigliere provinciale del Partito Popolare all’inizio degli anni 20. Docente di latino e greco nei Licei. Arrestato il 14 novembre 1940 per attività antifasciste, condannato il 25 febbraio del 1941 dal Tribunale Speciale a 18 anni di carcere per avere lasciato bigliettini contro la guerra di aggressione scatenata dal fascismo. Quindi incarcerato a Roma, Civitavecchia e Sulmona. Dopo l’armistizio deportato a Dachau, giunge il 13 ottobre 1943. Poi trasferito nel lager di Mauthausen, viene ucciso il 24 aprile 1945.

SALOMONE Francesco

Nato a Messina il 18/08/1903, medico. Arrestato a Piedimonte di Gorizia, internato a Bolzano, deportato a Mauthausen, giunge il 7/02/1945, classificato come “schutz” –deportato politico.

SALVINO Salvatore

nato a Capaci ( Palermo) il 26.01.1923. Artigliere, dopo l’8 settembre aderì alle formazioni partigiane nella Divisione “Ottavio Ricci”, 178a brigata SAP ( Squadra di azione Partigiana), nome di battaglia “ Turiddu”, ucciso dai nazifascisti a Parma il 26 aprile 1945 durante la liberazione della città.

SANTANGELO Giuseppe

nato a Mazzarino ( Caltanissetta) il 22/08/1919, studente. Deportato a Mauthasuen, giunge l’11/03/1944, viene classificato come “ schutz” – deportato politico. Muore nel lager di Ebensee il 28/4/1945.

SARBELLA Gioacchino

nato a Catania il 14/11/1914. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da maggio 1944, Brigata SAP Bertè.

SAPIENZA Giuseppe

nato a Catania il 17 marzo 1884, combattivo avvocato socialista detto “ l’avvocato dei poveri” – papà della scrittrice Goliarda Sapienza, marito di Maria Giudice sindacalista torinese, collaboratrice di Gramsci -. Perseguitato antifascista. All’inizio degli anni 40 si trasferì a Roma con la famiglia. Militante nel Partito socialista di unità proletaria. Partecipò alle varie fasi della Resistenza a Roma come coordinatore della “ Brigata Vespri”, partecipò all’organizzazione condotta il 25 gennaio 1944 che portò alla liberazione di Sandro Pertini e Giuseppe Saragat, detenuti nel carcere romano di Regina Coeli.

SAPIENZA Goliarda

nata a Catania il 10 maggio 1924,figlia dell’antifascista Giuseppe Sapienza e del la sindacalista torinese Maria Giudice. Scrittrice, autrice tra l’altro de “ L’arte della Gioia”. Trasferitasi a Roma assieme alla famiglia all’inizio degli anni 40. Durante l’occupazione nazifascista della capitale collaborò attivamente alla lotta di resistenza, staffetta e partigiana combattente nella Brigata “ Vespri” coordinata dal padre.

SAPUTO Giacomo

nato a Terrasini ( Palermo) nel 1924. Soldato, dopo l’armistizio aggregatosi a una formazione partigiana marchigiana – nome di battaglia “ Giacomo il siciliano” -, fucilato dai nazifascisti il 22 marzo 1944 nella strage di Montalto di Cessapalombo ( Macerata) assieme ad altri 32 antifascisti, tutti giovanissimi, in gran parte di Tolentino.

SARDO Michele

nato a Caltanissetta il 6/07/1922, sergente Genio. Partigiano in Piemonte dal marzo 1944, 43a Divisione De Vitis, GMO Brigata Superga SQ AUT, nome di battaglia “ Febo, Michele”.

SBERNO Stefano

nato a Catania l’11/08/1926. Nel luglio del 1943 si trovava a Roma frequentando da civile un corso di motorista. Ha collaborato attivamente con le strutture operative del Corpo Volontari della Libertà tra l’Emilia e l’area sud del Veneto dall’agosto del 1944, partecipando nell’aprile del 45 alla liberazione di Chiesanuova ( S. Donà del Piave) e Caposile.

SCARLATA Rosario

nato a S. Cataldo ( Caltanissetta) il 14/12/1919. Deportato a Mauthausen. Traferito in diversi lager. Muore a Ebensee sottocampo di Mauthausen il 2/05/1945.

SCEPI Stefano

nato a Gela ( Caltanissetta) il 2/01/1920, artigliere. Partigiano in Piemonte da inizio 1945, 3° Divisione alpina Brigata Fossano.

SCHEMBARI Giovanni

nato a Ragusa il 25/03/1912, soldato 19° Reggimento Artiglieria da Campagna — Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

SCIACCA Rocco

nato a Gela ( Caltanissetta) il 20/11/1919, soldato esercito. Partigiano in Piemonte dal luglio 1944, 1° Divisione GL Val Gesso. Nome di battaglia “ Rocco”.

SCIBILIA Pietro

nato a Messina il 16/01/1920, operaio, soldato. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal novembre 1944, 11a Brigata Montesanto.

SCICOLONI Giuseppe

nato a Gela ( Caltanissetta) il 2/02/1919, aviere. Partigiano in Piemonte dal giugno 1944, 105a Brigata Garibaldi. Nome di battaglia “ Gela”.

SCIRICO Giorgio

nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 23/04/1921, contadino. Partigiano combattente in Piemonte, 2° Divisione Langhe- Cdo 6° Belbo, dal 28.09.1944, nome di battaglia “ Palermo”.

SELVAGGI Raffaele

nato a Messina il 24/03/1918, sottotenente 84° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, operante dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 contro i tedeschi in Montenegro-Jugoslavia. Medaglia d’argento.

SELVAGGIO Luigi

nato a Gela ( Caltanissetta) l/1/01/1906, calzolaio. Partigiano in Piemonte dall’inizio di gennaio 1945, 18° Brigata SAP Bergamaschi. Nome di battaglia “ Pedro”.

SERRANO’ Santino

nato a Siracusa il 23/4/1923. All’armistizio del’8 settembre 1943 era militare nella marina. Successivamente si aggregò alle formazioni partigiane operative in Liguria, per lungo tempo nella terza compagnia della brigata “Giustizia e libertà”, IV zona operativa, del battaglione Antonio Cintoli. Vivente.

SEVERINO Giovanni

nato a Licata ( Agrigento) il 26/03/1908. Appuntato militare, partigiano in Emilia Romagna, Appennino piacentino, dal giugno 1944, Brigata Diego.

SILVANI Benedetto

nato a Catania il 6 gennaio 1918, Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Garibaldi Trieste ( Friuli-Jugoslavia).

SINGARELLI Agostino

nato a Palermo il 4/04/1926, impiegato. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da ottobre 1944, 2a Brigata Busconi.

SMECCA  Ignazio                      

nato a Caltanissetta  il  14.10.1886,  tenente di fanteria, partigiano in Piemonte, 4a Divisione GL –CDO da 1.09.1944, nome di battaglia “ Schema”.

SORBELLO Gioacchino

nato a Acicatena ( Catania) il 14/11/1914. Agente p.s. militare. Partigiano in Emilia Romagna, Appennino piacentino, dal gennaio 1945, SAP Bertè.

SPOTO Carmelo

nato a Catania il 25/04/1914. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – da agosto 1944. Brigata Mak.

STABILE Eligio

nato a Alcamo ( Trapani) l’1 gennaio 1921, soldato 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, operante dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 contro i nazisti in Montenegro -Iugoslavia. Medaglia d’argento.

TALLUTI  Giovanna                                    

nata a Caltanissetta il 4.09.1897, partigiana in Piemonte, 34a Brigata RG SAP Bocca.

TAMIGI Lodovico

nato a Misilmeri ( Palermo) il 25/01/1917, contadino, caporale fanteria. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino -, da agosto 1944, 9a Brigata Valoroso.

TARANTINO Michele

nato a Caltanissetta il 12/05/1896. Arrestato a Milano il 26 ottobre 1944, deportato a Mauthausen, giunge alla fine dello stesso anno, classificato come “schutz” –deportato politico. Muore a Gusen sottocampo di Mauthausen il 4/02/1945.

TERRANOVA Paolo

nato a Canicattini Bagni ( Siracusa) il 27/01/1917, caporale 84° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia.

TICLI Giuseppe

Nato a Niscemi ( Caltanissetta) il 22.01.1924, contadino, soldato fanteria. Partigiano combattente in Piemonte, 9a Brigata dell’11 Divisione Garibaldi, da15.11.1944, nome di battaglia “ Tigre”.

TINNIRELLO Filippo

nato a Gela ( Caltanissetta) il 4/01/1922, studente, aviere. Partigiano in Piemonte da inizio aprile 1945, 1° Brigata Divisione Monferrato.

TRIBULATO Sebastiano

nato a Carlentini ( Siracusa) il 20/07/1921, sottotenente 83° Reggimento Fanteria – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato croce di guerra

TROLIA Paolo

nato a Caltanissetta l’1/08/1922, partigiano in Piemonte dal giugno 1944, Divisione C GL 5° Settore.

TUBIA Antonio

nato a Messina il 2/01/1923, impiegato, bersagliere. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal dicembre 1944, 62a Brigata L. Evangelisti.

TULONELLO Stefano

nato a Caltanissetta il 6/01/1920, artigliere Vercelli. Partigiano in Piemonte dall’ottobre 1944, 50a Brigata Garibaldi. Nome di battaglia “ Porthos”.

TURCO Angelo

nato a Gela ( Caltanissetta) l’1/01/1920, sottotenente fanteria. Partigiano in Piemonte dal marzo 1944, 1° Divisione Langhe CDO, comandante di distaccamento. Nome di battaglia “ Gino l’arabo”.

VASAPOLLI Michele

nato a Caltanissetta l/1/06/1943. Partigiano in Piemonte, dal novembre 1943, 24a Brigata SAP Vanni.

VASTO Angelo

nato a Catania il 22/02/1928. Partigiano in Piemonte dal settembre 1943, Brigata Val Casotto, morto in combattimento, sedicenne, il 15/03/1944 a Monasterolo Casotto ( Cuneo).

VENERANDO Giuseppe

nato a Campofranco ( Caltanissetta) l’1/05/1922, commerciante, soldato fanteria. Partigiano in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal dicembre 1943, 2a Brigata Busconi.

VERNALI FRANCESCO

nato a Floridia ( Siracusa) il 25/03/1922, operaio, aviere scelto. Partigiano in Emilia Romagna –Appennino piacentino – dal giugno 1944, 5a Brigata Ciancio.

VINCIGUERRA Salvatore

nato a Ribera ( Agrigento) l’11/11/1923, soldato 1° Btg. Genio Alpino – Divisione Partigiana Garibaldi , dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/ Jugoslavia.

VISALLI Michele

nato a S.Stefano di Camastra ( Messina) il 6/10/1917, agente militare sergente. Partigiano in Emilia Romagna, appennino piacentino, da giugno 1944, 4a Brigata Cattaneo.

VITTONE Giuseppina LI CAUSI

nata a Torino il 30 marzo 1923, deceduta il 2 settembre 2013, partigiana. Moglie di Girolamo Li Causi – antifascista di Termini Imerese ( Pa), dirigente nazionale del PCI, condannato a 21 anni di carcere dal regime fascista- . Venne in Sicilia nel 1945, impegnandosi nel movimento di riscatto delle donne nei quartieri popolari. Deputato regionale con il Pci nel 1955, rifiutò lo stipendio della Regione siciliana.

VOLPE Giovanni

nato a Agrigento il 22/02/1924, aviere. Partigiano nelle Marche. Fatto prigioniero durante un rastrellamento dei nazifascisti, fucilato il 28 aprile 1944 ad Avenate/Macerata.

XERRA Onorino

nato a Gela ( Caltanissetta) il 6/10/1904, maresciallo ordinario 411° Sezione CC. RR – Divisione Partigiana Garibaldi, dopo l’armistizio del’8 settembre 1943 operante contro i tedeschi in Montenegro/Jugoslavia. Decorato.

ZAFFUTO Calogero

nato a Grotte ( Agrigento) l’8/02/1918. Partigiano in Friuli. Fucilato ( assieme ad altri nove partigiani) giorno 1 febbraio 1945 a Tarcento ( Udine).

ZERILLI Salvatore

nato a Palermo il 4 marzo 1920, cresciuto a Marsala ( Trapani). Fucilato dai nazifascisti a Chiapovano ( Nova Gorica/Slovenia) il 9 ottobre 1944. A Marsala c’è un largo a lui intitolato.

ZITO Giuseppe

nato a Caltanissetta l’8/02/1923, aviere motorista. Partigiano in Piemonte dal febbraio 1945, Divisione GMO GL Brigata Superga. Nome di battaglia “ Pino”.

ZUPPARDI Emanuele

nato a Gela ( Caltanissetta) l’11/07/1918, artigliere esercito. Partigiano in Piemonte dal maggio 1944, Brigata Campana, Brigata Moncata.

(*) la prima parte è qui: I partigiani siciliani, 520 nomi

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *