Il gatto rosso (di Pabuda)

il poderoso gatto rosso

del palazzo di fianco,

ogni tanto,

le persiane grigie

scostando,

si sporge un po’

dal davanzale e guarda.

immagino venga

a dare un’occhiata a Negrita.

immagino speri che la gattina

sul balcone

abbia fatto una capatina:

a prendere due raggi di sole,

a mangiare l’erba gatta

o anche solo per una pisciatina.

quando vede me

che leggo il giornale,

son sicuro: ci rimane un po’ male:

difatti: si blocca sul davanzale

e, poi, voltandosi per rientrare,

con studiata lentezza

e inondato di sole

mi mostra le sue muscolose terga:

un gesto

che dice più di mille parole.

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *