La COP25 non si terrà in Cile ma…

… ma il Vertice dei Popoli sì: dal 2 al 7 dicembre

di Redazione Pressenza Cile (*)

 

Il presidente cileno Sebastián Piñera ha deciso di cancellare due importanti vertici internazionali previsti per novembre (APEC) e dicembre (COP25), a causa dell’esplosione sociale che, a 5 settimane dall’inizio, continua a crescere nonostante la brutale repressione della polizia e gli accordi fatti in Parlamento.

La COP25 è la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, che valuterà i progressi della comunità internazionale nella riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, come concordato nel protocollo di Kyoto e nel successivo accordo di Parigi, tra molte altre questioni urgenti di attualità. Invece di svolgersi in Cile, si terrà a Madrid, in Spagna.

Sul sito cumbredelospueblos2019.org (Vertice dei Popoli 2019) si trova il programma del summit alternativo, in programma da mesi, al quale partecipano varie organizzazioni sociali cilene e latinoamericane. Si terrà lo stesso, con ancora più forza, per stabilire reti tra attivisti impegnati nella questione ambientale e in altre questioni sociali, denunciare di fronte alla società cilena e mondiale il disastro ambientale che colpisce il Cile e contribuire con le loro conoscenze ed esperienze al movimento sociale. Il contro-vertice si svolgerà all’Università di Santiago del Cile (USACH), dal 2 al 7 dicembre 2019.

In questo link potete vedere le organizzazioni partecipanti: https://cumbredelospueblos2019.org/organizaciones-que-participan-en-la-cumbre-de-los-pueblos/

Maggiori informazioni: https://cumbredelospueblos2019.org

Traduzione dallo spagnolo di Silvia Nocera

(*) Fonte: Pressenza

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *