LA CORNACCHIA GRIGIA E.

(Roba del Pabuda…)

 

la cornacchia grigia               

Eugenio –

un giovane maschio

esuberante

ma non proprio

un genio –

solcando rumorosamente

lo spazio areo circostante

sta tracciando col suo volo

e il suo starnazzare da bullo

i confini di quello

che considera

il suo esclusivo territorio:

a forza di volare e gracchiare

colle sue sconsiderate

traiettorie

sta definendo uno spazio

troppo vasto

intorno al nido in allestimento

e alla futuribile discendenza

che con la compagna Vincenza

ha in animo di procreare:

una porzione di quartiere

troppo estesa

che mai sarà in grado, davvero,

di controllare!

..

(L’autore/autrice della foto – utilizzata qui a puro scopo didattico – purtroppo ci è ignoto/a. Dovessimo scoprire chi è, Pabuda sarebbe lieto di riconoscergli/le tutto ciò che gli/le spetta)

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *