L’Amore secondo Isabelle (Un beau soleil intérieur) – Claire Denis

(visto da Francesco Masala)

i dolori e i turbamenti della matura Isabelle, ancora alla ricerca dell’innamoramento e dell’amore.
ispirato ai Frammenti di un discorso amoroso, di Roland Barthes, Claire Denis (una grande regista) gira un film diverso dai suoi precedenti, inseguendo Isabelle in ogni momento, nelle gioie e nei dubbi e nelle delusioni.
alla fine Isabelle cerca i consigli di un indovino, un Gérard Depardieu che vive delle debolezze e delle illusioni delle clienti, elencando tutte le banalità che gli speranzosi prendono per oro colato.
se siete uomini potete intuire qualcosa del film, le donne possono riuscire a capirlo.
comunque sia, buona visione a tutti – Ismaele

ps: se vi capita di avere dietro qualche gruppetto di donne maschiliste, dispensatrici di commenti osceni, cambiate posto, per non farvi rovinare il film.

http://markx7.blogspot.it/2018/04/lamore-secondo-isabelle-un-beau-soleil.html 

Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *