Lettera aperta di protesta di soldati greci: le truppe della NATO sono indesiderate!

 

tratto da tlaxcala

(tradotto da Fausto Giudice)

Soldati dei campi militari di Evros e della Tracia hanno reso pubblica una lettera che esprime la loro protesta contro i servizi offerti da parte delle forze armate greche all’ esercitazione “Nobie Jump” della NATO, che ha avuto luogo in Romania dal 30 maggio 22 giugno. Ecco la lettera:

Dai campi militari di Evros e della Tracia esprimiamo la nostra protesta contro l’uso da parte di forze della NATO di Grecia e Romania, per l’attuazione dei nuovi piani della NATO per interventi e guerre contro i popoli. Alla fine dell’esecitazione  “Noble Jump” della NATO, il governo SYRIZA – ANEL ha già accettato di facilitar loro “la terra e l’acqua”.

Si tratta di una provocazione contro i soldati, figli del popolo greco, soprattutto dopo le reazioni dei soldati e il movimento popolare degli ultimi 20 giorni con proclami, e manifestazioni, relazioni e lettere da tutta la Grecia e Cipro, che proclamano la loro opposizione alla NATO.

Noi non siamo gli ausiliari delle truppe NATO

Affermiamo la nostra opposizione all’uso da parte delle truppe NATO degli aeroporti, porti, strade, campi e altre infrastrutture del nostro paese.

Non dovrebbero mettere piede sul suolo della nostra patria: sono indesiderate!

Soldati di:

Campo Triantafyllides – Petrochori Xanthi

Campo Zisis – Alexandroupolis

Campo Kandilapti – Alexandroupolis (644e battaglione di fanteria motorizzata)

Campo Kyroudi – Nea di Santa Rodopi

502 ° Battaglione di fanteria motorizzata – Kavyli Evros

512°  Battaglione di fanteria – Koufovouno Evros

7 ° Squadrone corazzato (EMA) – Provatonas Evros

da qui 

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Rispondi