Martedì: sentenza cracbank CRC

di Davide Fabbri (*)

MARTEDI IN TRIBUNALE A FORLI E’ ATTESA LA SENTENZA DEL PROCESSO PENALE CONTRO GLI EX VERTICI CASSA RISPARMIO CESENA.  CHIEDO AGLI AZIONISTI CRC DI PARTECIPARE IN TRIBUNALE ALMENO MARTEDI POMERIGGIO.


Nuovo mio appello pubblico alla partecipazione degli azionisti CRC all’ultima udienza del processo penale contro gli ex vertici di CRC.

Martedì 13 novembre è il giorno dell’emissione della sentenza. Occorre essere in tanti dalla parte del pubblico, almeno martedì pomeriggio.

Cari azionisti CRC, dimostrate di avere interesse per l’accertamento delle responsabilità del crac della banca, dimostrate di avere interesse per la trasparenza e la legalità. Cercate di essere presenti all’ultima udienza del processo penale di primo grado, che si tiene in Tribunale a Forlì nell’Aula della Corte d’Assise. Gli imputati del processo sono 9, gli ex vertici di CRC: gli imputati più rilevanti sono: Germano Lucchi (ex presidente del cda) e Adriano Gentili (ex direttore generale) che vedete nella foto.
L’appuntamento è pertanto per martedì 13 novembre, in Tribunale a Forlì, entrata del pubblico da Piazza XX settembre, dalle 9.30: si partirà con la conclusione degli interventi dei legali degli imputati ed eventuale replica del Pubblico Ministero, poi ritiro dei Giudici in Camera di Consiglio fino all’emissione di sentenza – prevista nel pomeriggio di martedì – del Collegio dei Giudici, formato da Giovanni Trerè, Dora Zambelli e Marco Deleva.
Sono ben 751 gli azionisti che si sono costituiti parte civile in questo processo penale di primo grado. Che chiedono giustizia e risarcimento del danno.

   (*) Davide Fabbri, blogger indipendente, è portavoce del Comitato Difesa Risparmiatori CRC. Ha scritto più volte in “bottega” su questa vicenda e sui “poteri forti” di Cesena.

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *