Morte (vera) e facce (da culo)

La rubrica settimanale – con brevi testi e fotomontaggi – di Chief Joseph: 102esimo appuntamento

Il primo agosto a Ombriano, quartiere a sud ovest di Crema, una donna di 38 anni, “ospite” di una comunità psichiatrica, si è data fuoco dopo essersi cosparsa di materiale infiammabile. All’episodio hanno assistito una ventina di persone che invece di intervenire hanno filmato con i cellulari. Solo un automobilista di passaggio si è fermato e ha cercato di salvarla. La donna è morta dopo qualche ora in ospedale per i fumi di combustione inalati.

 

Matteo Renzi ha querelato Marco Travaglio perché il 13 febbraio 2019 nel corso di un collegamento tv si intravedeva nella libreria del direttore de «Il Fatto Quotidiano» un rotolo di carta igienica con la faccia dell’ex premier, nonché una cartolina che ritraeva il volto del senatore insieme a un generico segnale di pericolo e a una immagine di feci umane fumanti. Renzi chiede danni (morali, esistenziali, patrimoniali e non patrimoniali) aggravati dall’assenza di rettifica o dichiarazioni correttive e dalla notevole risonanza mediatica suscitata dalla notizia.

Marco Travaglio ha difeso Indro Montanelli sostenendo che in Africa, nel 1935, era consuetudine comprare spose bambine di 12 anni.

 

 

L’AUTORE 

Chief Joseph – o se preferite Capo Giuseppe – è stato una guida (militare e spirituale) dei Nasi Forati, un popolo nativo americano. Si chiamava in realtà Hinmaton Yalaktit, che in lingua niimiipuutímt significa Tuono che rotola dalla montagna. Da tempo riceviamo molti contributi alla “bottega” firmati Chief Joseph. Sono fotomontaggi per dialoghi immaginari (spesso volutamente anacronistici) a commentare una notizia o un breve testo. Ci piacciono per l’estrema sintesi e la contrapposizione fra mondi diversi. Così la “bottega” ha chiesto a Chief Joseph di prendersi uno spazio fisso (come hanno da tempo le vignette di Energu) e lui ha accettato: faremo il mercoledì mattina. [db]

 

La Bottega del Barbieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *