Ricordando GFZ

di Davide Fabbri

Due giorni fa GFZ “Pippi” avrebbe compiuto 61 anni: Gianfranco Zavalloni è stato un ecologista vero, autentico uomo di pace.
GFZ è stato ricordato il 7 dicembre nell’aula magna della Biblioteca Malatestiana di Cesena presentando il volume «Luoghincolti», terzo numero dei “Quaderni della Lumaca“. La pubblicazione è stata curata da Stefania Fenizi, Ivana Lombardini, Donatella Amadori e Alide Tassinari.
Gianfranco ha passato l’intera esistenza – troppo breve – nel farsi carico dei tanti pesi della nostra società decadente, egoista, conformista, disattenta alla tutela dei beni comuni. Ho sempre stimato “Pippi” poichè aveva un forte senso della giustizia e della solidarietà. Per noi ambientalisti è stato un punto di riferimento costante e anche se oberato da tanti impegni Gianfranco era sempre disponibile ad abbracciare le nostre – che poi erano anche le sue – cause ecologiste. GFZ è stato una splendida figura di educatore alla pace, un ecologista autentico. Impensabile rendere conto delle tante iniziative animate dall’instancabile Gianfranco: ricordo soprattutto il suo appassionato e disinteressato impegno politico. E’ stato fra i fondatori del movimento dei Verdi in Italia e primo consigliere comunale eletto nelle liste dei Verdi a Cesena nel 1985.
Indimenticabile la sua grande passione per il teatro di figura all’interno della compagnia “Baracca e burattini”; è stato fra gli animatori dell’associazione ecologista di volontariato “Ecoistituto – Gruppo di Ricerca sulle Tecnologie Appropriate”.

Pippi amava il suo lavoro a scuola: ha svolto il ruolo di direttore didattico, dopo aver fatto, per diversi anni, il maestro di scuola materna: adorava una scuola creativa, aperta ai temi dell’ecologia, alle lingue locali, alla multiculturalità. Negli ultimi anni era diventato bravissimo nel disegno e stava apprezzando la scrittura poetica.
Come sarebbe diversa la nostra realtà, se a governare ci fossero persone dialoganti, disponibili, ironiche e intelligenti come Pippi, che davvero voleva tutelare con amore il bene comune.

IN “BOTTEGA” vedi I DIRITTI NATURALI DI BIMBI E BIMBE – Gianfranco Zavalloni e Ci manca Gfz

MA COSA SONO LE «SCOR-DATE»? NOTA PER CHI CAPITASSE QUI SOLTANTO ADESSO.

Per «scor-data» qui in “bottega” si intende il rimando a una persona o a un evento che il pensiero dominante e l’ignoranza che l’accompagna deformano, rammentano “a rovescio” o cancellano; a volte i temi possono essere più leggeri ché ogni tanto sorridere non fa male, anzi. Ovviamente assai diversi gli stili e le scelte per raccontare; a volte post brevi e magari solo un titolo, una citazione, una foto, un disegno. Comunque un gran lavoro. E si può fare meglio, specie se il nostro “collettivo di lavoro” si allargherà. Vi sentite chiamate/i “in causa”? Proprio così, questo è un bando di arruolamento nel nostro disarmato esercituccio. Grazie in anticipo a chi collaborerà, commenterà, linkerà, correggerà i nostri errori sempre possibili, segnalerà qualcun/qualcosa … o anche solo ci leggerà.

La redazione – abbastanza ballerina – della bottega

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *