Romero in cielo: numero 13703

di Maria Teresa Messidoro

Durante la solenne omelia celebrata a San Salvador, un anno fa, per la beatificazione di monsignor Romero, il cardinale Angel Amato lo aveva definito “una stella luminosissima che si accende nel firmamento spirituale latinoamericano”. Curiosamente, questa metafora è molto vicina alla realtà, perché da agosto 2015 l’anonimo asteroide “13703 -1998 OR13” è stato denominato Romero, proprio in omaggio al martire salvadoregno.

Il corpo celeste era stato scoperto in Cile il 26 luglio 1998, come indica il suo codice scientifico, dall’astronomo belga Eric Walter Elst; dista dalla terra circa cinquecentoventimila kilometri, pari a poco più di tre volte la distanza media tra la terra e il sole.

Nessun rischio di impatto per il nostro pianeta dunque, ma chissà se l’influenza di monsignor Romero sarà ora più forte ?

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Un commento

  • Grazie della notizia. Qualche precisazione tecnica.

    L’asteroide, quando è stato avvistato per la prima volta, è stato chiamato “1998 OR13”, un codice apparentemente anonimo che in realtà contiene informazioni sulla sua scoperta, a cominciare dall’anno in cui è avvenuta. Dopo anni di studio e una volta determinata la sua orbita, è stato ribattezzato “13703 Romero”, con il numero progressivo dato agli asteroidi con caratteristiche note e il nome del vescovo martire beatificato da Papa Francesco.

    La sua distanza dalla Terra cambia in continuazione, man mano che l’asteroide e la Terra orbitano intorno al Sole. Non può però essere 520.000 km: per confronto, la Luna dista circa 400.000 km. Probabilmente si è perso qualche zero per strada, dato che la distanza di 13703 Romero dal Sole è circa 360 milioni di km. Si trova quindi tra Marte e Giove, in una regione del Sistema Solare nota come “fascia principale degli asteroidi”. Maggiori info qui:

    http://ssd.jpl.nasa.gov/sbdb.cgi?sstr=13703
    “13703 Romero- Discovered 1998 July 26 by E. W. Elst at the European Southern Observatory.
    Oscar Romero (1917-1980) was an archbishop in El Salvador. During his mission he actively denounced violations of the human rights of the most vulnerable populations and promoted opposition to all forms of violence.”

    Scusate la pignoleria, passavo da questo blog e mi sono permesso un commento tecnico — per di più oggi, 30 giugno, Asteroid Day. In questa data, nel 1908, avvenne l’evento di Tunguska, in Russia. Per saperne di più:

    http://www.media.inaf.it/2016/06/24/asteroid-day-conto-alla-rovescia/

    Questo non cambia nulla, ovviamente, sul senso del post, che riguarda più la Terra che il cielo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *