Rosetta, Vangelis e la cometa

post di Dwayne A. Day, ripreso da «Il tredicesimo cavaliere» (*)

L’album «Rosetta» contiene tredici brani con titoli come «Origins» (Arrival), «Philae’s Descent» e «Albedo 0,06»– quest’ultima implicitamente vuole indicare come la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko sia molto più “scura” della Terra.

Il giorno in cui la sonda Rosetta dell’ESA è atterrata sulla sua cometa, ponendo fine a una missione di grande successo, il compositore greco Vangelis ha pubblicato il suo nuovo album, intitolato appunto «Rosetta». Evangelos Odysseas Papathanassiou, conosciuto a livello popolare come Vangelis, è stato associato alla musica elettronica con suggestioni spaziali sin dal 1970. Nel 1976, Vangelis ha prodotto il suo album «Albedo 0.39», ispirato alla parola che indica la capacità di riflessione della Terra e contiene brani che prendono il nome di oggetti stellari. Molte persone si sono immerse nella sua musica mentre guardavano la serie «Cosmos» del grande Carl Sagan negli anni ’80: la sigla musicale di apertura fu tratta da una delle sue composizioni nell’album del 1975 «Heaven and Hell».

Vangelis ha conseguito il suo maggiore riconoscimento quando ha vinto l’Oscar nel 1981 per la migliore colonna sonora originale per il film «Chariots of Fire». Una partitura con un moderno sintetizzatore fu una scelta inusuale ma ben ispirata per un film sui podisti delle Olimpiadi del 1924 e, quando il brano fu distribuito come singolo nel 1982, raggiunse in breve tempo il top delle classifiche su Billboard. Vangelis ha musicato molti altri film durante gli anni ’80, tra cui «Blade Runner», «Missing», e la sua musica era presente in altri come The «Year of Living Dangerously». Ancora oggi […]

L’ARTICOLO CONTINUA QUI:

https://il13mocavaliere.wordpress.com/2017/03/13/il-ritorno-di-vangelis/

Titolo originale: Albedo 0.06: Vangelis returns di Dwayne A. Day; pubblicato il 3 ottobre 2016 su The Space Review; traduzione: SIMONETTA ERCOLI

(*) Con questo post continuano – tendenzialmente ogni domenica ma ogni regola avrà le sue eccezioni – la collaborazione e lo scambio di link della “bottega” con “Il Tredicesimo Cavaliere 2.0” ovvero <https://il13mocavaliere.wordpress.com> che si è da poco rinnovato; il vecchio sito cioè Il Tredicesimo Cavaliere <https://iltredicesimocavaliere.wordpress.com> resta online con più di 250 articoli pubblicati fra aprile 2010 e giugno 2016. [db]

Della sonda ROSETTA si è parlato più volte in “bottega”

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Rispondi