Round Robin (Ginsberg) Story

«Urlo» per i giorni nostri: un annuncio… e una proposta per la “bottega”

care e cari

forse ricordate la Round Robin Story (*) comparsa in “bottega” nel 2016. Ci apprestiamo a GIOCARE di nuovo.

Giorni fa, quasi per caso, io e Gianluca Cicinelli ci siamo messi a fantasticare sulla urgenza (personale o anche collettiva) di riscrivere URLO (**)di Allen Ginsberg, attualizzandola alle «migliori» menti – variamente distrutte purtroppo – delle più recenti generazioni. 

Ne è uscito un breve testo di Gianluca che a me è piaciuto molto. Mentre lo leggevo l’ho immaginato come la prima puntata di una ROUND ROBIN GINSBERG STORY che (… rullino i tamburi?) partirà – a ritmo settimanale – sabato prossimo.

Da un primo giro nella (piccola) redazione della “bottega” sono saltate fuori altre due adesioni ma… il gioco è aperto a tutte/i. Chi vuole candidarsi scriva a pkdick@fastmail.it. Come è ovvio, OGNUNA/O parteciperà A SUO MODO, cioè con maggiore o minore fedeltà allo schema di Ginsberg. L’importante è che sia un «urlo» e non un “burlo” (la battuta è di Massimo) ovvero non sia una parodia.

Allora sabato mattina troverete la prima puntata in “bottega”. Per la seconda puntata mi sono candidato io e l’ultima spetta – come da tradizione – a chi ha cominciato, cioè a Gianluca. Forse arrivando a Rockland troveremo «25mila compagni pazzi tutti insieme» o forse no. Che ne dite?

db

(*) se non sapete di cosa si parla guardate qui: Round-robin – Wikipedia

(**) cfr Urlo (poema) – Wikipedia

NEURO-NOTICINA”

LE PERSONE PIU’ AMANTI DELLE “NEUROPOESIE” SANNO CHE LE ORE 14 DELLA DOMENICA SONO DI SOLITO RISERVATE A PABUDA… che però oggi deve “saltare”. Mannaggia. Subito intervistato il 2019 (inteso come anno) ha rilasciato questa dichiarazione: «per oggi vada ma che la cosa non si ripeta».

Daniele Barbieri
Un piede nel mondo cosiddetto reale (dove ha fatto il giornalista, vive a Imola con Tiziana, ha un figlio di nome Jan) e un altro piede in quella che di solito si chiama fantascienza (ne ha scritto con Riccardo Mancini e Raffaele Mantegazza). Con il terzo e il quarto piede salta dal reale al fantastico: laboratori, giochi, letture sceniche. Potete trovarlo su pkdick@fastmail.it oppure a casa, allo 0542 29945; non usa il cellulare perché il suo guru, il suo psicologo, il suo estetista (e l’ornitorinco che sonnecchia in lui) hanno deciso che poteva nuocergli. Ha un simpatico omonimo che vive a Bologna. Spesso i due vengono confusi, è divertente per entrambi. Per entrambi funziona l’anagramma “ride bene a librai” (ma anche “erba, nidi e alberi” non è malaccio).

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *