Sguardi e gonne a scuola. Bambini in Congo

La rubrica settimanale (con brevi testi e fotomontaggi) di Chief Joseph: 109esimo appuntamento

 

«Il richiamo al decoro rivolto al gentilsesso ha innanzitutto un’ambiguità di fondo, sessismo e persino un’ombra densa di minaccia. È una specie di avvertimento, che vede nel mondo di oggi un insidioso terreno minato dove l’attrazione femminile è come un’arma impropria. Mentre l’incapacità di tenere a freno l’istinto bruto va protetto. È assai più comodo occultare le gambe delle studentesse agli occhi famelici e cascanti degli insegnanti di sesso maschile che imporre a questi di tenere gli occhi a freno – e magari pure le mani – mentre spiegano trigonometria e l’Odissea». Elena Loewenthal.

Nella foto, accanto al capo indiano, Elena Loewenthal.

 

 

Il Congo fornisce al mondo gran parte del cobalto e del coltan che serve per smartphone e auto elettriche o ibride. Secondo l’Unicef sono oltre 40mila i bambini che, anche all’età di 6-7 anni, scavano a mani nude. Per la batteria di un’auto elettrica servono una decina di chili di cobalto che sul mercato occidentale costano 300-350 euro ma sono il frutto di due giornate di lavoro pagate fra i 3 e 5 dollari. Ai piccoli si aggiunge un esercito di sfruttati adulti, circa 160mila uomini e donne. Tutto questo al servizio della “rivoluzione verde”.

 

L’AUTORE 

Chief Joseph – o se preferite Capo Giuseppe – è stato una guida (militare e spirituale) dei Nasi Forati, un popolo nativo americano. Si chiamava in realtà Hinmaton Yalaktit, che in lingua niimiipuutímt significa Tuono che rotola dalla montagna. Da tempo riceviamo molti contributi alla “bottega” firmati Chief Joseph. Sono fotomontaggi per dialoghi immaginari (spesso volutamente anacronistici) a commentare una notizia o un breve testo. Ci piacciono per l’estrema sintesi e la contrapposizione fra mondi diversi. Così la “bottega” ha chiesto a Chief Joseph di prendersi uno spazio fisso (come hanno da tempo le vignette di Energu) e lui ha accettato: faremo il mercoledì mattina. [db]

La Bottega del Barbieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *