Stop al panico!

Seconda edizione riveduta, aggiornata e ampliata di “Difesa legale, note per una maggiore consapevolezza”.

 

LA “BOTTEGA” RICEVE E (BEN VOLENTIERI) RILANCIA

Associazione di Mutuo Soccorso per il diritto di espressione
Stop al panico!
Seconda edizione riveduta, aggiornata e ampliata di “Difesa legale, note per una maggiore consapevolezza”.

Brossura, 12x17cm, 168 pagine
ISBN: 979-12-200-2889-9 (libro); 979-12-200-2888-2 (ebook)
Copertina: BLU
Disegno in quarta: Zerocalcare
Prefazioni di Supporto legale e Movimento No Tav
Postfazione di Associazione Bianca Guidetti Serra
Opera pubblicata sotto licenza “Creative Commons
Attribution-Non-Commercial-ShareAlike 4.0 International” (CC BY-NC-SA 4.0)
Prezzo: cinque euro

L’associazione di Mutuo Soccorso per il diritto di espressione (mutuosoccorso.noblogs.org) è lieta di annunciare di aver dato alle stampe “Stop al panico!”, la seconda edizione riveduta, aggiornata e ampliata di “Difesa legale, note per una maggiore consapevolezza”.

Polizie e tribunali: istituzioni selettive e discrezionali poste da un ordinamento a garanzia di sé stesso, per natura inclini a essere piegate a fare del dissenso un crimine. Una ricognizione ragionata nelle trame del processo penale, pensata per chi prende parte a manifestazioni di
piazza e movimenti dal basso. Nuova edizione aggiornata alle ultime novità legislative con approfondimenti inediti sull’autotutela digitale (in collaborazione con HackMeeting) e sul ruolo delle tecnologie biometriche e genetiche.

Il libro è stato presentato sabato 24 marzo 2018 alle 17 a Vag61, in via Paolo Fabbri 110 a Bologna, nell’ambito di “Una montagna di libri contro il Tav” ed è già in distribuzione online sul portale indipendente OpenDdb, sia in spedizione sia nei formati ebook epub e mobi.

Per ricevere le copie direttamente dall’Associazione scrivere a mutuosoccorso@autistici.org

Una copia 5€ + spese di spedizione (1,28 piego di libri)

Cinque copie 15€ + spese di spedizione

Dieci copie 25€ + spese di spedizione

Per organizzare presentazioni e conferenze scrivere sempre a mutuosoccorso@autistici.org

L’Associazione di Mutuo Soccorso per il diritto di espressione è, dal 2006, una rete di solidarietà attiva nella città e nella provincia di Bologna che aiuta, nei limiti delle sue possibilità, chi viene perseguito in virtù della propria attività nelle lotte sociali.

Stop al panico! è frutto di un lavoro collettivo svolto attraverso le assemblee degli ultimi due anni e della partecipazione di movimenti, comitati, singoli e associazione che condividono i fini della lotta alla repressione delle emergenze sociali e territoriali. Delle oltre 3.000 copie stampate sono già distribuite 1.000 copie al Movimento No Tav; 300 copie al Movimento No Tap; 50 copie ai comitati di Sulmona contro la Rete Adriatica.

Ringraziamenti:

Questo libro non sarebbe stato questo libro senza:

Associazione Bianca Guidetti Serra

Supporto Legale

Movimento No Tav

HackMeeting

BLU

Zerocalcare

Autistici/Inventati

OpenDDB

Xm24

Circolo anarchico Camillo Berneri di Bologna

Vag61

Circolo studi sociali Errico Malatesta di Imola

Rita

Abi

Le compagne i compagni che hanno ospitato le presentazioni di Difesa Legale a Bologna, Verona, Teramo, Firenze, Trento, Reggio Emilia, Carrara, Milano, Ravenna, Trieste, Udine, Massenzatico, Venaus, Ivrea, Brescia, Pesaro, Molfetta, Bassano del Grappa, Pinerolo e La Spezia.

A tutte e tutti il nostro affetto e la nostra gratitudine

Associazione di Mutuo Soccorso per il diritto di espressione

Daniele Barbieri
Un piede nel mondo cosiddetto reale (dove ha fatto il giornalista, vive a Imola con Tiziana, ha un figlio di nome Jan) e un altro piede in quella che di solito si chiama fantascienza (ne ha scritto con Riccardo Mancini e Raffaele Mantegazza). Con il terzo e il quarto piede salta dal reale al fantastico: laboratori, giochi, letture sceniche. Potete trovarlo su pkdick@fastmail.it oppure a casa, allo 0542 29945; non usa il cellulare perché il suo guru, il suo psicologo, il suo estetista (e l’ornitorinco che sonnecchia in lui) hanno deciso che poteva nuocergli. Ha un simpatico omonimo che vive a Bologna. Spesso i due vengono confusi, è divertente per entrambi. Per entrambi funziona l’anagramma “ride bene a librai” (ma anche “erba, nidi e alberi” non è malaccio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *