SUL MIO PAESE

(Roba del Pabuda…)

 

voler bene a ‘sto paese    
– ben che vada –
è un controsenso.
voler bene a ‘sto paese
è una perdita di tempo.
dire sempre:
“voglio bene
al mio paese”


è una frottola di quelle
vecchio stampo:
anonima, di massa, di fabbrica,
di piazza, d’adunanza,
di campagna elettorale,
di sdraio & e d’ombrellone al mare,
di sussidiario & di citofono,
di guerra civile e rischiatutto
di quaderni a quadretti e a righe,
di abbonamento per lo stadio,
di cruciverba facilitato,
di mollica, di bigino,
di panzanella & di McDonalds,
di selfie seppiato
col suo programmino,
di tagliatelle al burro stracotte,
d’oratorio obbligatorio.
per voler bene a ‘sto paese,
ma veramente,
conviene allontanarsene:
possibilmente con un grosso
piroscafo, e lentamente.
per voler bene a ‘sto paese
serve una macchina del tempo,
o – almeno –
la cassetta degli attrezzi rubata
a qualche archeologo esperto.
per voler bene a questo paese
ci vogliono:
o il cinismo addestrato
del critico d’arte antica
o l’altruismo spontaneo
del rivoluzionario,
o – meglio – tutt’e due assieme.
per tentare
di voler bene a questo paese
meglio non stare lì
a misurare col bilancino
quante son le colpe
dei governanti
e quante quelle
dei governati.
per provare
a voler bene a questo paese
è consigliabile alternare
regolarmente i verbi:
accontentarsi e pretendere.
se tutti questi sforzi
e stratagemmi
dovessero risultare inutili:
non importa:
mica è proprio indispensabile
voler davvero bene bene bene
a questo paese: è troppo lungo!
..
(nell’illustrazione: l’Italia di Sebastian Munster, 1550)

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *