Il nemico interno/4

di Alexik (*) Finalmente è arrivata la fase due, e come promesso appaiono i primi timidi segnali di ritorno alla normalità. Nella classifica dei ‘nemici pubblici della nazione’ cominciano a scendere verso il fondo della graduatoria i frequentatori di spiagge e giardinetti, gli appassionati di jogging e quelli che portano a spasso il cane, categorie che hanno calamitato negli ultimi

Continua a leggere

Solo un tratto di strada

di Alexik (*) [Mentre scrivo queste righe, mi arrivano le immagini dell’abnorme schieramento di polizia che ha disperso, col pretesto dell’emergenza coronavirus, il corteo spontaneo di saluto a Salvatore Ricciardi nel quartiere San Lorenzo (leggi e ascolta qui). Evidentemente, Salvatore, l’accanimento poliziesco ti ha inseguito fino all’ultimo. Quello di San Lorenzo è il secondo segnale del giorno contro i movimenti,

Continua a leggere

La posta in gioco/4

di Alexik (*) «Sempre più business leaders stanno prendendo coscienza che sostenibilità e profitto vanno insieme e che l’azione per il clima rappresenta la più grande opportunità commerciale dei prossimi decenni». Credo che le parole di Anand Mahindra, presidente di una multinazionale indiana produttrice di SUV, rappresentino la sintesi migliore degli obiettivi del UN Climate Action Summit 2019, conclusosi a

Continua a leggere

Il nemico interno/3

di Alexik (*) “La società civile attraversata dalla lotta di classe non è forse la guerra continuata con altri mezzi? […] Dietro le forme del giusto quale è stato istituito, dell’ordinato quale è stato imposto, dell’istituzionale quale è stato accettato, si tratta di scoprire e di definire il passato dimenticato delle lotte reali, delle vittorie effettive, delle disfatte che lasciano il

Continua a leggere

La posta in gioco/3

di Alexik (*) “Nulla può erigersi a difesa contro la falce del tempo, se non la prole che sappia sfidarla quand’essa ti rapirà da qui”. (W.Shakespeare) Il 15 marzo una generazione intera è scesa in strada per il diritto al clima, dando vita al più grande sciopero studentesco transnazionale che la storia ricordi. Lo ha fatto in piena autonomia, facendo a

Continua a leggere

Modena. All’Italpizza “prima grande battaglia contro il decreto Salvini”

[Sciopero e picchetto (con cariche e lacrimogeni della polizia) per reintegrare alcune lavoratrici Si Cobas allontanate dal posto di lavoro per attività sindacale. Non Una Di Meno Bologna: “Loro lotta contro sfruttamento, razzismo e violenza patriarcale“.] Dalla settimana scorsa sono in sciopero e in presidio davanti ai cancelli le lavoratrici e i lavoratori di Italpizza di Modena, dopo che quella

Continua a leggere

Leggeri e pungenti. Storie, luoghi e volti di periferia

di Alexik Enrico Campofreda, Leggeri e pungenti. Storie, luoghi e volti di periferia, Lorusso Editore, 2017, pp.132. Siamo abituati a leggere la firma di Enrico Campofreda in calce alle cronache di guerra dal Medio Oriente o dall’Afghanistan, nei suoi brani di denuncia a fianco dei popoli aggrediti. Più inusuale ritrovarla sulla copertina di un libro di racconti, brevi frammenti di vita nelle

Continua a leggere

Consigli per i non acquisti

“il meglio” dello scaricabile di Alexik Oddddio ! Mi sono dimenticata di voi ! Sono ormai due anni che non vi propino gli aggiornamenti del mio catalogo free download. Potrete mai perdonarmi ? Tenterò di rimediare offrendovi un sacco di testi prevalentemente su disastri ambientali, grandi opere devastanti, nocività industriali, violazioni di diritti umani, saccheggio, precarietà, razzismo, repressione, eretici al

Continua a leggere
1 2 3 7