Onde nere: peggio della merda

1 – Petrolio nei polmoni di Genova; 2 – Nazisti premiati dal Parlamento europeo 1- Qualcosa di Genova sapete, anche se i grandi media non “pompano” (ops: termine freudian-petrolifero) più di tanto. Un quartiere genovese inquinato dall’oleodotto della raffineria Iplom; il fiume Polcevera cimitero di animali; il greggio che cola verso il mare per nuove, meno visibili ma terribili sciagure;

Continua a leggere

Agnelli sacrificali

I nostri morti e i loro di Alexik  Gli attentati di Bruxelles hanno lasciato sul terreno i corpi di 31 persone inermi e più di 100 feriti negli ospedali. A reti unificate, in questi giorni, ne stiamo conoscendo i volti, le storie. Possiamo rimpiangerne i desideri spezzati, identificarci con loro. Altri morti di questa sporca storia non hanno avuto tanti

Continua a leggere

Un Workers Act per cambiare

di Rossana Rossanda Dietro le formule nebulose del Jobs Act del governo si rivela la volontà di rendere la prestazione della manodopera più flessibile sia in entrata che in uscita, cioè meno garantita per i dipendenti sia nell’assunzione che nel licenziamento. Ma un’alternativa è possibile. ll testo dell’introduzione al Workers Act di “Sbilanciamoci!”.

Continua a leggere
1 2 3 4