La recessione interiore

di Giovanni Iozzoli (*) Avete presente i vecchi film di indiani in cui improbabili Apaches si mettevano a culo in aria, con un orecchio ben piantato per terra, onde avvertire in lontananza l’arrivo del treno o lo scalpiccio dei cavalli? Ecco, quella è la postura assunta da imprenditori ed economisti italiani negli ultimi cinque mesi – più o meno dall’ultimo

Continua a leggere

La povertà di quelli che lavorano

Per chi compila le statistiche, il lavoro povero non è automaticamente sinonimo di vita in povertà,  ma in Italia più di un occupato ogni dieci vive senza un reddito dignitoso. Ora i working poors abitano anche fra noi. I loro tratti distintivi sono paghe basse, discontinuità, scarse ore di lavoro e, a seconda che si prenda in considerazione un solo criterio o la

Continua a leggere

Ora e sempre No Tav

Una riflessione si Olivier Turquet sui motivi che spingono a procedere per questa grande opera, un APPELLO per Pier Paolo, tecnico dell’Università degli Studi di Torino, sospeso a causa di una condanna in primo grado (su cui ha presentato ricorso) in merito a una manifestazione “No Tav”, un’analisi di Elisabetta Grande sul nesso tra Tav, crescita e povertà

Continua a leggere

Un movimento di resistenza per il pianeta

John Bellamy Foster intervistato da Juan Cruz Ferre – Traduzione di Dante Lepore (*) Il cambiamento climatico è fuori controllo. È già troppo tardi per evitare le alte temperature, la scarsità d’acqua e le condizioni climatiche estreme. Ma la struttura finanziaria del capitalismo è legata ai combustibili fossili. Le soluzioni basate sul mercato sono inefficaci. John Bellamy Foster, professore di

Continua a leggere

Leggere “Carcajada profunda y negra” nell’era della paranoia social

C’è stata, nemmeno tanto tempo fa, un’epoca in cui in ambiti intellettuali di movimento era possibile diffondere ricostruzioni diverse da quelle ufficiali, anche quando si trattava di terrorismo e di grandi poteri capitalisti. Poi sono arrivate le fake news, i gomblotti e gli antibufalari di professione; la derisione e l’odio bipartisan per il diverso per razza o stile di vita;

Continua a leggere
1 2 3 21