Se invece di diffondere merda virtuale praticassimo cambiamenti reali

Ripreso da Progetto Naturaldurante di Roberta Seclì Molte e molti tra voi avranno incontrato in rete i commenti su un infelice articolo incentrato sulla mancanza di etica della scelta vegan. L’articolo, il cui autore non meriterebbe ulteriore pubblicità, mette insieme in modo discutibile alcuni cibi vegetali esotici, ottenuti in alcuni casi da una filiera di sfruttamento, inquinamento, schiavitù e squilibri sociali, e

Continua a leggere

Disapprendimento e pensiero creativo

di Marco Deriu Le diverse crisi in corso costringono ad abbandonare certezze, immaginari, linguaggi e schemi cognitivi, a ripensare l’insieme delle relazioni sociali. Il punto di partenza restano tutte quelle forme di autorganizzazione, di autoproduzione, di scambio e condivisione diffuse ovunque, con cui riduciamo la nostra dipendenza dal mercato e dalla Stato. “La decrescita non è una soluzione o una

Continua a leggere