La recessione interiore

di Giovanni Iozzoli (*) Avete presente i vecchi film di indiani in cui improbabili Apaches si mettevano a culo in aria, con un orecchio ben piantato per terra, onde avvertire in lontananza l’arrivo del treno o lo scalpiccio dei cavalli? Ecco, quella è la postura assunta da imprenditori ed economisti italiani negli ultimi cinque mesi – più o meno dall’ultimo

Continua a leggere

Umili e utili

Se i lavori fossero davvero pubblici… di Giorgio Nebbia (*) Un secolo fa l’economista inglese John Maynard Keynes ha suggerito che quando un Paese è in crisi economica e di occupazione una soluzione consiste nell’investire denaro pubblico in opere di utilità generale, in quelle che una volta si chiamavano “lavori pubblici” e che in Italia avevano addirittura un apposito ministero:

Continua a leggere