L’etica in soffitta di Coop tra rose, farmaci e forzieri

di Saverio Pipitone (*) A Torino in Via Palma 7 la Società generale di mutuo soccorso degli operai il 4 ottobre 1854 aprì uno spaccio alimentare, chiamandolo Magazzino di previdenza. I prodotti erano venduti agli associati al “primitivo costo”, cioè ad importi convenienti e leggermente superiori a quelli di acquisto, con un guadagno che serviva solo a coprire le spese

Continua a leggere

Mia madre

di Alessandro Ghebreigziabiher (*) «Non raccontiamo storie da prima pagina.Non siamo stati costruiti per l’Olimpo». Otto anni fa il figlio di Phyllis Omido è deceduto a causa di avvelenamento da piombo tramite allattamento materno. Da allora la donna è diventata la principale attivista anti-inquinamento del Kenya ed è stata minacciata, perfino arrestata e obbligata a nascondersi per la sua incolumità.

Continua a leggere

Il mio impegno di uomo contro le mutilazioni genitali femminili

La storia di Peter Nguura che, parlando con i capi villaggio delle comunità Masai, è riuscito a far sostituire la pratica del cutting con riti di passaggio alternativi. «Il ruolo degli uomini è fondamentale, sono loro che decidono». In questi giorni è a Roma con Amref per insegnare agli operatori Asl come si fa prevenzione di Eleonora Camilli (*)

Continua a leggere
1 2 3 4