Brasile: Josimo Tavares vive ancora

Il sacerdote impegnato per la difesa degli oppressi e nella lotta per la terra fu ucciso a colpi di pistola il 10 maggio 1986. I fazendeiros mandanti dell’omicidio sono stati giudicati e condannati solo il 29 giugno 1997. Ancora oggi la militanza del religioso non è stata dimenticata e molti degli accampamenti dei Sem Terra portano il suo nome. di

Continua a leggere

Sem Terra. 30 anni di storia, 30 anni di volti…

recensione al libro fotografico di Giulio Di Meo di David Lifodi Sem Terra. 30 anni di storia, 30 anni di volti è il nuovo libro fotografico di Giulio Di Meo, che gli stessi contadini senza terra definiscono un fotografo sociale: il suo lavoro, dicono, “assume un ruolo politico di estrema importanza per la lotta contadina brasiliana, dando voce e vita

Continua a leggere

L’Alfabeto brasileiro di Angelo d’Orsi

di David Lifodi “Recatomi in Brasile per un soggiorno di studio, ne sono stato affascinato”, scrive Angelo d’Orsi nella prefazione del suo volumetto Alfabeto brasileiro – 26 parole per riflettere sulla nostra e l’altrui civiltà. Al tempo stesso, parafrasando le parole del docente torinese, posso dire di essere stato davvero attratto dal suo libro, che si legge tutto d’un fiato

Continua a leggere

Brasile: la doppia morale sullo spionaggio

  di David Lifodi La recente azione di spionaggio Usa ai danni del Brasile ha aperto forse la peggiore crisi diplomatica nella storia delle relazioni internazionali tra i due paesi, ma è servita anche per mettere in evidenza le contraddizioni del Planalto, che si indigna a ragione per le mail della presidenta Dilma Rousseff spiate dall’Agenzia di Sicurezza Nazionale Usa,

Continua a leggere

Brasile: la resistenza di Milton Santos…

… contro agrobusiness e speculazione immobiliare di David Lifodi L’assentamento Milton Santos si trova a metà strada tra le città di Americana e Cosmópolis, regione metropolitana di Campinas, stato di San Paolo, vi abitano 68 famiglie per un totale di circa 200 persone:  un ordine di sgombero del giudice Luiz Stefanini potrebbe metter fine ad un’occupazione  tra le più originali

Continua a leggere
1 2