La Città – 7

di Mauro Antonio Miglieruolo *** (Segue da “La Citta-6”, mercoledì 2 agosto) *** C’era una poltrona, lì vicino. Poiché sentivo di non riuscire a starmene in piedi, tremavo troppo, grande, grosso e fregnone com’ero (bisognerebbe trovarcisi per capire), mi ci sedetti. Forse piansi. Quel che è certo è che mi isolai completamente dalla realtà, rapito integralmente dal turbine della pena.

Continua a leggere
1 2 3 14