Brasile: nuovi insulti di Bolsonaro ai desaparecidos

L’ultima campagna d’odio del presidente è diretta contro la Commissione nazionale per la verità, che aveva pubblicato nel 2014 un dossier di 4.300 pagine in cui si denunciavano le sistematiche violazioni dei diritti umani da parte della dittatura (1964-1985). Nel mirino di “Bolsonazi” anche Glenn Greenwald (The Intercept) e  il presidente dell’Ordine degli avvocati, mentre l’esercito omaggia su twitter un

Continua a leggere

Utopie, giornalisti, mostri

La rubrica settimanale (con brevi testi e fotomontaggi) di Chief Joseph: 17esimo appuntamento   1 dicembre 1948: José Figueres entra trionfante a S. José (capitale del Costarica) con il suo piccolo esercito vincendo così una guerra civile lampo che provoca la caduta di un esecutivo corrotto. Viene fatto un governo di unità nazionale che scrive la Costituzione e abolisce l’esercito.

Continua a leggere
1 2 3 6