Deportati a Dachau: storia di un treno fantasma

di Mario G. Salzano (*) All’alba dell’8 ottobre 1943, un manipolo di soldati tedeschi irruppe nel carcere della Badia e, dinanzi al direttore dell’Istituto Corrado Dejean, e del personale di guardia, radunò tutti i detenuti, non meno di 383, nel cortile principale dell’antico monastero. Tutta l’operazione, secondo le testimonianze, durò soltanto venti minuti. Sotto la minaccia costante delle armi, i detenuti

Continua a leggere

ROM: obiettivo facile

E’ «bello» maltrattare i più deboli e poveri. Ed è comodo tacere contro i veri delinquenti cioè mafiosi, dranghetisti, camorristi, estortori, trafficanti di droga di Domenico Stimolo Uffa, che monotonia. Suonano sempre la stessa musica. Con “le spalle al muro” vengono messi sempre i ROM. C’è un’abile regia, orchestrata dalle destre variegate che si richiamano, esaltandolo, al ventennio fascista e

Continua a leggere
1 2 3 6