Messico: la parola come resistenza

Le chiamano ribelli, oppure oppositrici allo sviluppo, e dicono che quello che stanno facendo, comunque, non servirà a nulla. Sono le Zapotecas gubiñas, un gruppo di donne dello Stato di Oaxaca, Messico del sud-ovest, che hanno deciso di utilizzare per la prima volta la parola come forma di resistenza per difendere il loro territorio dal saccheggio che comporta un mega-progetto

Continua a leggere

Il Messico di fronte al terremoto

articoli di di Victor M. Toledo, Raúl Zibechi, Congresso nazionale indigeno e Leonardo Boff I terremoti del 7 e 19 settembre, con le loro numerose repliche, hanno scosso il Messico fin dalle sue fondamenta, non solo a livello tellurico, ma anche in ambito politico, colpendo una società sopraffatta dalla violenza, dalla corruzione e dal decadimento morale del suo governo. Tuttavia,

Continua a leggere

La grande calunnia

  di Luis Hernández Navarro   Due date: 1941 e 2015. Due geografie: Ayotzinapa e Oaxaca. Uno stesso affronto: la calunnia e la stigmatizzazione come forma di combattimento contro l’insegnamento democratico. Nel 1941, gli insegnanti e gli studenti della scuola normale rurale organizzarono uno sciopero per esigere dalla Secretaría de Educación Pública (Sep, Segreteria della Pubblica Istruzione, equivalente al nostro ministero) la consegna dei

Continua a leggere
1 2