La lunga marcia dei senza terra

Recensione al volume di Claudia Fanti, Serena Romagnoli e Marinella Correggia di David Lifodi Ha senz’altro ragione Frei Betto quando definisce il Movimento Sem Terra (Mst) come  il “seme di altri mondi possibili” nella sua prefazione al libro La lunga marcia dei senza terra (Emi 2014), curato da Claudia Fanti, Serena Romagnoli e Marinella Correggia. Il pregio del volume delle

Continua a leggere

Brasile: giochi sporchi contro Dilma

di David Lifodi È il Brasile, ma assomiglia terribilmente al Venezuela, all’Honduras e al Paraguay dove le destre hanno tentato il colpo di mano e, a Tegucigalpa e Asunción, sono riuscite ad attuare il golpe. Nel paese più grande dell’America Latina, soprattutto nei mesi immediatamente successivi alla vittoria elettorale di Dilma Rousseff, l’opposizione di destra, appoggiata dal latifondo mediatico di

Continua a leggere

La Coppa del mondo in Brasile: un’opportunità o un rischio per il paese?

di David Lifodi Il 12 giugno è la giornata d’apertura dei mondiali di calcio in Brasile: la Seleção apre la massima competizione calcistica affrontando la Croazia a San Paolo, ma Brasil 2014 non è esclusivamente, o soltanto, pallone. Aldo Zanchetta, nel suo mininotiziario America Latina dal basso, ha scritto di divorzio in vista tra il Brasile e il football, un

Continua a leggere

Brasile: i mondiali si avvicinano. Intervista a tutto campo con Julio Monteiro Martins

di David Lifodi Manca poco più di un mese ai campionati mondiali di calcio che faranno impazzire non solo la popolazione brasiliana, ma quella di tutti i continenti. In attesa del calcio d’inizio, in programma il 12 giugno, un’intervista con Julio Monteiro Martins, docente di Lingua portoghese e traduzione letteraria all’Università di Pisa e direttore della rivista culturale Sagarana (www.sagarana.net)

Continua a leggere

Brasile: la doppia morale sullo spionaggio

  di David Lifodi La recente azione di spionaggio Usa ai danni del Brasile ha aperto forse la peggiore crisi diplomatica nella storia delle relazioni internazionali tra i due paesi, ma è servita anche per mettere in evidenza le contraddizioni del Planalto, che si indigna a ragione per le mail della presidenta Dilma Rousseff spiate dall’Agenzia di Sicurezza Nazionale Usa,

Continua a leggere
1 2 3 4