La scuola siciliana va alla guerra

di ANTONIO MAZZEO (*) Nel sistema educativo sembra non esserci più cittadinanza per la pace. Quella vera, disarmata e giusta. Nessuna intenzione di riflettere sul ruolo della Sicilia negli scenari di guerra planetari, sulla iperdronizzazione di Sigonella o sul MUOStro di Niscemi. Da Messina a Trapani, Catania o Comiso, “militari Usa brava gente”. E l’inno dei sommergibilisti prende piede. Sembrava

Continua a leggere

Hiv, quel che a scuola non si sa

di Barbara Bonomi Romagnoli (*) Preservativo, consultori, test: quello che ancora gli studenti non sanno sull’Hiv (che contagia 1 italiano ogni 2 ore) «E sì perché all’improvviso sono diventati tutti potenziali portatori del virus del secolo. Che sì, può essere però… quasi m’hanno fatto credere che non ci si debba più sfiorare. Sarò io che sono paranoico, ma vedevo tutti

Continua a leggere

Liberiamo le scuole dai fascisti

La lettera aperta di Stefania Zuccari alla preside dell’Istituto Peano di Roma e il volantino contro l’aggressione alle maestre di San Pietro in casale (Bologna)     La lettera aperta di Stefania Zuccari, mamma di Renato Biagetti, alla preside dell’Istituto Peano dove sono avvenute aggressioni fasciste contro gli studenti. Gentilissima professoressa Andolina, sono Stefania Zuccari, madre di Renato Biagetti, ingegnere

Continua a leggere

Decreto vaccini, “il fine giustifica i mezzi”?

di Luca Cellini (*) Il Decreto Legge Vaccini si pone l’obbiettivo di raggiungere un determinato risultato entro il 15 Settembre prossimo, quella più o meno la data d’inizio delle scuole, pena la mancata iscrizione dell’alunno alla scuola stessa. Nel nostro Paese attualmente i minori non vaccinati in età scolare sono centinaia di migliaia, circa 800 mila, alunno più alunno meno.

Continua a leggere
1 2 3 4 5